News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiSi alza la tempesta – Guida al Romanzo

Leggi anche

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo

Dopo i drammatici eventi di La Luce dei Jedi, gli eroi dell’epoca dell’Alta Repubblica tornano per affrontare una pace violata e un temibile nemico nel nuovo bellissimo romanzo Si alza la tempesta di Cavan Scott. Dopo il disastro iperspaziale e l’eroismo dimostrato dai Jedi, la Repubblica continua a crescere, radunando sempre più mondi sotto un unico vessillo. Sotto la guida della Cancelliera Lina Soh, lo spirito di unità di cui i Jedi e l’appena varato Faro Starlight sono gli araldi si estende fino ad abbracciare tutta la galassia.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars AddictedLa cancelliera intende celebrare questa unità con la Fiera della Repubblica, una vetrina sul mondo di frontiera di Valo dove vengono esibite tutte le possibilità e la pace che una Repubblica in costante espansione può offrire: una pace che i Jedi sperano di poter promuovere attivamente. Stellan Gios, Bell Zettifar, Elzar Mann e altri famosi personaggi dell’Alta Repubblica aderiscono all’evento come ambasciatori di armonia. Gli occhi di tutta la galassia sono puntati sulla fiera, ma lo stesso vale per i Nihil. Il loro capo, Marchion Ro, ha intenzione di distruggere quell’unità. La sua tempesta cala su quell’evento sfarzoso e celebrativo per seminare il caos e raccogliere vendetta.Nel corso della lotta per arginare il massacro compiuto dalla furia dei Nihil, i Jedi si ritrovano faccia a faccia con la vera paura che i loro nemici intendono suscitare in tutta la galassia: una paura da cui nemmeno la Forza può proteggerli.Naturalmente la prima differenza rispetto a La Luce dei Jedi è che, stavolta, sappiamo cosa aspettarci dall’Alta Repubblica e dai suoi personaggi. Abbiamo imparato a conoscerli, anche grazie ai fumetti oltre che a La Luce dei Jedi e agli altri romanzi, mentre l’opera di Charles Soule era molto più introduttiva.

Passando ai protagonisti, Elzar Mann è un potente Jedi, bellissimo e trasgressivo rispetto alle regole dell’Ordine. Lui, che ha orribili visioni del futuro dei Jedi, agisce sempre a modo suo, in maniera imprevedibile. E nutre un forte sentimento per Avar Kriss, eroina di Hetzal e ora sceriffo del Faro Starlight, proibito dall’Ordine e per questo respinto dalla stessa Avar. Lui, Avar e Stellan Gios sono cresciuti insieme, sin da Padawan hanno condiviso la scalata all’interno dell’Ordine. Si conoscono talmente bene che riescono a percepire i sentimenti l’uno dell’altro con un semplice sguardo.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Bell Zettifar, invece, è il giovane Padawan che ha perso il Maestro Loden Greatstorm in seguito alle vicende di La Luce dei Jedi, durante la Battaglia di Kur. All’avamposto Jedi su Elphrona, in una delle sequenze più affascinanti del romanzo precedente soprattutto per la presenza del misterioso Maestro Jedi Porter Engle, Bell si è unito a quello che è diventato un fedele segugio, la charhound Ember.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars AddictedPer quanto riguarda Engle, invece, conosciuto come la Lama di Bardotta, è un Ikkrukki che in gioventù ha compiuto imprese strabilianti. Lui vede il passato e il presente in un costante flusso.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Grazie al sacrificio di Bell viene sventato l’attacco dei Nihil su Cyclor mirato alla nave Innovator che farà parte delle celebrazioni della Fiera della Repubblica. Suo Maestro è diventata la Tholotiana Indeera Stokes (con tentacoli bianchi drappeggiati sulle spalle, appartiene alla stessa specie di Adi Gallia e della cugina Stass Allie). Avere dimestichezza con tutti questi personaggi è fondamentale per gustarsi a pieno i romanzi dell’Alta Repubblica, e per questo conviene sempre avere a portata di mano, mentre si legge, una guida.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

E poi c’è Stellan Gios, vecchio amico di Indeera Stokes e ormai prossimo alla promozione nell’Alto Consiglio dei Jedi, di cui diventerà uomo immagine anche per il suo aspetto estetico. Lui è armato con una spada laser a guardia crociata con lama azzurra. Ha una forte passione per l’apprendimento e per l’insegnamento. È un po’ rigido e un po’ spiccio, e nei giorni in cui non si sente generoso, un po’ troppo innamorato della sua voce, ma al tempo stesso è evidente che il suo cuore è al posto giusto.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Ma nessuno di loro è il vero protagonista, il personaggio che costituisce l’anima della narrazione di Si alza la tempesta è Marchion Ro. La sua figura cresce ulteriormente sul percorso che ha iniziato a intraprendere alla fine di La Luce dei Jedi e dopo la Battaglia di Kur. La quale, però, ha attirato anche molte attenzioni, oltre che la reazione dei Jedi, e per questo Ro ha ordinato ai Nihil di rimanere in attesa. La sua figura è ora mitologica e lui impugna la spada laser gialla che è stata di Loden Greatstorm. Con il suo ardore e il suo coraggio, Ro affronta creature maestose tra i ghiacci di Rystan come un cobonica e il Livellatore, un enorme mostro ora al suo servizio.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Marchion Ro è l’Occhio dei Nihil, un titolo che ha ereditato da suo padre Asgar, perché fornisce i Varchi di navigazione che i Nihil usano per evitare complicazioni di carattere Repubblicano. E lui ha il voto decisivo quando i Nihil devono definire un piano. Con la sua pelle grigio ardesia e gli occhi neri come la pece, inoltre, nessuno sa a quale specie appartiene. Inoltre, non è solo un cattivo, ma le sue azioni sono mosse da precise argomentazioni. Insieme ai Nihil, lui si oppone all’espansione della Repubblica nell’Orlo Esterno. Secondo lui, la Repubblica dovrebbe rimanere nel Nucleo e lasciare indipendente l’Orlo Esterno. Non crede che il Faro Starlight sia un modo per portare la civilizzazione nell’Orlo Esterno, ma un tentativo per imbrigliare la galassia.

Marchion Ro non è solo, intorno a lui ci sono i Nihil. Ro cavalca la Tempesta che i Nihil hanno creato. Loro partono tutti come umili Saetta e si fanno strada fino al rango di Nembo e poi a quello di Burrasca. I Nihil sono organizzati in tre tempeste, ognuna comandata da uno Smuovi Tempesta. C’è Pan Eyta, un torreggiante Dowutin le cui idee si spingono ben oltre il suo grado, la fredda ed efficiente Twi’lek Lourna Dee e l’ultimo promosso, un subdolo Talpini noto come Zeetar, che ha preso il posto di Kassav dopo che la sua Tempesta si è schiantata a Kur.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Poi, apprendiamo come in questa epoca ci siano tanti esseri sensibili alla Forza, capaci di cose straordinarie come percepire la posizione di ogni asteroide all’interno di un complicatissimo campo di comete, pur senza essere dei Jedi. Loro sono gli apripista e nello specifico in questa storia conosciamo Udi Dis, un Talortai, una specie nuova per il Canone ma già presente nel Legends, nello specifico nel videogioco di strategia Star Wars: Empire at War. E poi ci sono le cosiddette Spade Laser a Noleggio come Ty Yorrick, una Tolothiana utilizzatrice della Forza fuori controllo. Lei, che ritroveremo nei fumetti dedicati all’Alta Repubblica come molti altri personaggi del romanzo, è una ex Jedi ora diventata una cacciatrice di mostri.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Come se non bastasse, ci sono anche i Drengir, da un anno a questa parte presenti su quasi tutti i pianeti della frontiera galattica. Descritti come orrendi cumuli di rami brulicanti e di speroni di legno nodoso, i Drengir sono delle piante senzienti. Con il loro carisma alimentato anche dai fumetti oltre che dai romanzi, i Drengir, così come i Nihil, costituiscono la minaccia perfetta per i Jedi e per rendere questa storia affascinante. Rispetto alle storie precedenti, infatti, i Drengir sono ormai una specie conosciuta nella galassia: tutti ne conoscono la natura di carnivori e la capacità di insinuarsi nelle menti e di modellarle a loro piacimento. Hanno una cosa in comune con i Nihil, gli attacchi. Quando iniziano una scorribanda sono perentori e brutali: i Jedi devono ricorrere a tutte le loro abilità per contrastarli. Ma i Nihil, come i Drengir, non hanno rispetto per l’Ordine dei Jedi. Non hanno rispetto per niente.

Si parla anche di politica. In particolare il senatore Sullustano Tia Toon, alla luce dei recenti attacchi subiti per mano dei Nihil e dei Drengir, incalza la Cancelliera Soh a proposito dell’urgenza di dotare la Repubblica di un esercito specializzato all’interno di quello che definisce Programma di Forza di Difesa. Toon, che è anche critico sul fatto di spendere tutti quei crediti per organizzare la faronica Fiera della Repubblica, considera le dotazioni dell’attuale Coalizione di Difesa della Repubblica raffazzonate e spesso assenti.

La storia di Si alza la tempesta segue di un anno le vicende di La Luce dei Jedi ed è successiva anche ai fumetti, nello specifico all’accordo siglato da Avar Kriss col Cartello degli Hutt al fine di fronteggiare i Drengir. Mentre altre opere dell’Alta Repubblica si concentrano primariamente sui misteri della Forza, anche se questi sono trattati anche qui, Si alza la yempesta punta tantissimo sul caleidscopio di specie che fanno parte di Star Wars, in questo ricordando molto la Trilogia Prequel.

Si alza la tempesta – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

E poi c’è il tema della paura e della disfatta dei Jedi. Arroganti e spesso privi di una visione chiara di ciò che sta per accadere, i Jedi sono vittima dell’odio dei Nihil, fino a perdere quasi tutto… La Fiera della Repubblica è una manifestazione di forza e di sfarzo considerata non necessaria nell’Orlo Esterno. La Cancelliera ne approfitta anche per attrarre i Togruta all’interno di un accordo che possa vedere il loro pianeta natale, Shili, all’interno della Repubblica. Ma questi due aspetti insieme attirano le attenzioni e l’odio dei Nihil.

Una storia che massimizza il potenziale già alto di tutti gli aspetti della narrazione dell’Alta Repubblica. I Drengir certo, ma anche i Jedi e i Nihil, per non dimenticare Marchion Ro. Se la narrazione di La Luce dei Jedi ruota intorno al Grande Disastro, qui l’azione scatenante è l’attacco dei Nihil alla Fiera della Repubblica su Valo. Quella di Si Alza la Tempesta è una narrazione accattivante, che il lettore appassionato di Star Wars divorerà molto rapidamente, e che dà la sensazione che la fantasia di Cavan Scott sia infinita per il numero di storie e di situazioni diverse che vi si ritrovano. Superiore anche al predecessore La Luce dei Jedi, se si considera che, fortunatamente, questa volta la traduzione è quasi totalmente esente da errori, Si alza la tempesta non si dimentica facilmente ed è certamente uno dei migliori romanzi di Star Wars di sempre. E forse c’è di più: con la sua narrazione serrata, i tanti protagonisti ottimamente tratteggiati e la sua capacità cross-mediale, l’Alta Repubblica ha sempre più il potenziale per diventare un punto di riferimento per la narrazione di qualsiasi opera di Star Wars del futuro.

RESTA AGGIORNATO!

Per non perdere nessuna notizia su Star Wars seguici su Facebook, Instagram e TikTok.
Raggiungici anche sulla chat Telegram, per chiacchierare con la redazione e tanti altri fan della Saga, e non dimenticare di unirti al Canale ufficiale per ricevere in tempo reale notifiche su news e aggiornamenti!

Supervisor Editor

Approfondimenti e editoriali su Star Wars.

Ultimi articoli