News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiMaestro e apprendista - Guida al Romanzo

Leggi anche

Maestro e apprendista – Guida al Romanzo

Maestro e Apprendista è un romanzo di Claudia Gray uscito diversi anni fa in lingua inglese e lungamente atteso in Italia. Adesso è arrivato per effetto della localizzazione e distribuzione di Panini Comics e racconta il passato di Obi-Wan Kenobi ai tempi del suo apprendistato Padawan, quando ha soli 17 anni.

, Maestro e apprendista – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Un Jedi deve essere un guerriero senza paura, un guardiano della giustizia e uno studioso delle vie della Forza. Ma per un Jedi è ancora più importante trasmettere ciò che ha appreso. Il Maestro Yoda ha addestrato Dooku, Dooku ha addestrato Qui-Gon Jinn, colui che sarà il primo Jedi ucciso da un Sith in mille anni, e ora Qui-Gon ha un proprio Padawan. Ma mentre è pronto ad affrontare con coraggio ogni sorta di pericolo come Jedi, Qui-Gon, che ha indole calma e rilassata e un grande ascendente sul Consiglio dei Jedi, ha paura di deludere il proprio apprendista, che è una risorsa da non sprecare per via, soprattutto, delle sue grandi doti nella Forza e in battaglia.

Il romanzo si concentra sul rapporto, anche intimo e psicologico, tra i due protagonisti. Un rapporto che è molto diverso da come lo conosciamo da Episodio I: La Minaccia Fantasma, ambientato circa 8 anni dopo i fatti raccontati nel romanzo (quando Cancelliera è la Togruta Kirames Kaj, in procinto di ritirarsi). Obi-Wan Kenobi ha un profondo rispetto per il proprio Maestro, ma fatica a capirlo perché Qui-Gon ignora spesso le leggi che vincolano i Jedi, ed è attratto dalle antiche profezie dei Jedi e non dalle preoccupazioni più pratiche. Inoltre, sta prendendo in considerazione l’invito a unirsi al Consiglio dei Jedi, il che significherebbe la fine del sodalizio con Obi-Wan.

, Maestro e apprendista – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Quando il Jedi Rael Averross, un altro ex apprendista di Dooku, richiede la loro assistenza per una disputa politica, Jinn e Kenobi si recano alla corte reale di Pijal per quella che potrebbe essere la loro ultima missione insieme. L’incarico, apparentemente semplice, viene rapidamente offuscato dagli inganni e da visioni di violenti disastri che si materializzano nella mente di Qui-Gon. Man mano che la fede di Qui-Gon nella profezia cresce, la fede di Obi-Wan in lui viene messa alla prova, proprio come la minaccia emergente che richiederà al Maestro e al suo apprendista di unirsi come mai prima d’ora, o di dividersi per sempre.

, Maestro e apprendista – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

È stato Dooku a guidare Qui-Gon attraverso le antiche profezie dei Jedi, accendendo l’interesse nella storia antica, nella linguistica (Qui-Gon ha uno spiccato interesse per le lingue antiche) e nel misticismo. Inoltre, Dooku e Qui-Gon hanno in comune alcuni tratti della personalità: la fiducia in sé stessi, lo scetticismo e la riluttanza a considerare sacra ogni parola del Consiglio. Le caratteristiche che Qui-Gon e Dooku hanno in comune, inoltre, sono quasi internamente quelle nelle quali Qui-Gon e Obi-Wan si trovano agli estremi opposti. Qui-Gon crede nell’affrontare ogni situazione in base al contesto, Obi-Wan vuole che si seguano le regole. Questi contrasti impediscono ai due di cooperare bene e Qui-Gon non è in grado di adattare i suoi metodi di insegnamento ai bisogni di Obi-Wan. Di questi conflitti interni alla coppia se ne rendono conto altre personalità illustri del Consiglio dei Jedi come i Maestri Yoda, Mace Windu e Depa Billaba. D’altronde, Qui-Gon non è sempre stato così. Quando era ragazzino anche lui voleva fare tutto secondo le regole finché non si è ritrovato con un Maestro che pensava solo con la sua testa, Dooku.

È da qui che nasce il conflitto tra maestro e apprendista che, secondo Yoda, è elemento fondamentale affinché l’apprendista possa crescere nella maniera corretta. Trattando questi temi, Maestro e Apprendista non solo è un ottimo compendio alla trilogia prequel, ma è fondamentale per capire alcuni concetti sull’equilibrio della Forza, sui Jedi, sul Lato Chiaro e sul Lato Oscuro. Anzi, può essere paragonato a uno dei film della trilogia prequel dal punto di vista dell’apporto che dà alla saga.

, Maestro e apprendista – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Scopriamo che all’epoca dei fatti Rael e Qui-Gon hanno interrotto da poco i rapporti con Dooku, che ha lasciato l’Ordine e si è trasferito su Serenno, dove è diventato Conte. In qualche modo Dooku ha esercitato, e continua a esercitare, un forte ascendente sui suoi ex-Padawan, con l’ambizione di portarli entrambi al lato oscuro.

Per quanto riguarda la situazione su Pijal, sono coinvolti Sua Altezza Serenissima Principessa Ereditaria Fanry, di soli 14 anni è giovanissima e già piena di responsabilità come la Leia di un altro famoso romanzo di Claudia Gray; il già citato reggente ex Jedi Averross, non ortodosso come Qui-Gon e ormai anziano, e Meritt Col, supervisore di settore per la Czerka Corporation. Quest’ultima è una compagnia mineraria di antichissima fondazione che su Pijal ha un potere paragonabile a quello del Senato Galattico dopo aver fatto pesanti investimenti sul pianeta e con l’obiettivo di sfruttare un corridoio iperspaziale di recente creazione. Inoltre, la sicurezza di Pijal è costentamente minacciata dal gruppo di opposizione guidato da Halin Azucca, una donna prima specializzata in danza interpretativa e ora dedita agli esplosivi. Oltre all’Opposizione, la quale teme che la Czerka acquisisca un potere assoluto sul pianeta, anche le cosiddette guardie nere minano alla sicurezza di Pijal, un pericolosissimo gruppo armato che ha sviluppato uno scudo impermeabile alle spade laser basato su un minerale conosciuto come Kohlen, il Kyber che non è Kyber. Come capita nella trilogia prequel, dunque, la Gray ha voluto contrassegnare anche l’intreccio del suo romanzo con giochi di potere e questioni politiche locali che finiscono per riguardare anche la politica intergalattica.

La missione su Pijal, inoltre, arriva proprio quando Qui-Gon sta riflettendo sulla proposta del Consiglio dei Jedi di entrarvi a farne parte. E Rael ha voluto Qui-Gon perché sa che il suo atteggiamento indipendentista rispetto agli ordini del Consiglio non lo metterà in difficoltà rispetto a ciò che sta succedendo su Pijal, dove Rael è Lord Reggente in attesa che Fanry sia sufficientemente grande da poter regnare e dove chiude un occhio rispetto ai controversi affari della Czerka sul pianeta (tra le altre cose, pratica la schiavitù, non accettata dalla Repubblica). Rael e Qui-Gon hanno un rapporto di amicizia molto stretto, anche perché Rael ha aiutato Qui-Gon a capire che uomo fosse Dooku, a sapersi interfacciare alla sua rigidità nel dimostrare i sentimenti (Dooku non prova mai paura). Inoltre, quando era giovane, Rael si è trovato a scegliere in missione tra salvare le vite di alcuni ostaggi e quella della propria Padawan. E scelse di salvare gli ostaggi. Tutte cose che possono mettere ulteriormente in crisi il rapporto tra Qui-Gon e Obi-Wan.

Quando giungono su Pijal, Qui-Gon e Obi-Wan scoprono che qualcuno desidera colpire sia la principessa che, tramite lei, Rael Averross. Qualcuno che conosce il passato di quest’ultimo e la sua decisione che ha portato alla morte della Padawan Nim Pianna. Nonostante i suoi errori, Rael è stato perdonato tante volte dai Jedi. Il Consiglio, come Qui-Gon spiega a Obi-Wan, si è a più riprese mostrato indulgente con lui perché Rael è stato identificato come soggetto sensibile alla Forza molto tardi: dunque, a differenza degli altri Jedi, ha trascorso la sua infanzia sul suo pianeta natale, Ringo Vinda, e non nel Tempio dei Jedi, il che lo rende parecchio differente rispetto agli altri, quasi un estraneo. Averros è stato mandato su Pijal dal Consiglio dei Jedi perché i membri del Consiglio sanno cosa lui prova dopo la morte di Nim. Sanno che non avrebbe mai superato quel trauma, a meno che non avesse avuto la possibilità di fare la cosa giusta per un altro giovane come la principessa Fanry.

Tutta la faccenda politica ruota intorno alla ratifica di un trattato, che trasformerà il governo su Pijal da monarchia assoluta a monarchia costituzionale, conferendo però potere senza limiti temporali alla Czerka. Rael difende a tutti i costi il trattato, anche se questo finirà per alimentare la schiavitù. Quando Qui-Gon riferisce ciò che ha scoperto a Yoda, il Maestro gli sconsiglia di interferire con la politica locale. Secondo Yoda, infatti, sarebbe un ripetere gli errori del passato se il giudizio dei Jedi fosse sostituito a quello della Repubblica, anche se questo potrebbe rinvigorire le ingiustizie su Pijal. Qui-Gon però è tormentato dall’atteggiamento del Consiglio e di Yoda, qualcosa deve pur essere fatto…

Quando Qui-Gon ha una visione che gli predice violenza e sangue in seguito all’incoronazione di Fanry, il Maestro Jedi si allontana ancora più dal Consiglio. Tuttavia, la visione si rivela veritiera e permette a Qui-Gon non solo di sventare gli attacchi dei gruppi terroristici, ma anche di riguadagnare la fiducia di Obi-Wan. In quanto al rapporto tra Maestro e apprendista, infatti, la missione su Pijal insegna che Qui-Gon non è come Rael, e non lascerà mai indietro Obi-Wan, non lo sacrificherà mai. E Obi-Wan, per quanto sia in disaccordo con il suo Maestro e nonostante tutte le incomprensioni, in fondo lo adora e obbedirà sempre ai suoi ordini. Dopotutto ci possono essere dei vantaggi nel non fare tutto rigorosamente secondo le regole.

, Maestro e apprendista – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Il romanzo di Claudia Gray a cui Maestro e Apprendista assomiglia maggiormente è Leia Principessa di Alderaan. I due romanzi sono vicini tra di loro non solo per stile di narrazione, ma soprattutto perché ne sono protagonisti due adolescenti, con le loro insicurezze in una galassia in cui trovare un posto è molto difficile. Maestro e apprendista ricorda anche Nell’oscurità, l’ultimo romanzo di Claudia Gray ambientato all’epoca dell’Alta Repubblica, principalmente perché ricorrono certe specie o certi tipi di situazione che piacciono alla Gray. Ad esempio, la questione della schiavitù o il fallimento dei “buoni” a reprimere le ingiustizie nella galassia.

Inoltre, Maestro e apprendista è geniale nella misura in cui fa luce sulla decisione, perentoria, di Qui-Gon di prendere Anakin Skywalker sotto la sua ala protettrice, senza, ovviamente, mai citare Anakin. È poi uno dei romanzi più politici tra quelli di Star Wars, tanto importante per la saga quanto un film con gli Skywalker, pur non figurando direttamente nessuno degli Skywalker. Dopo averlo letto, la relazione tra Qui-Gon e Obi-Wan così come la conosciamo da Episodio I e tutte le scelte fatte da Qui-Gon appariranno molto più chiare.

Senior Editor

Approfondimenti e editoriali su Star Wars.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli