News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiLa caduta del Conte Dooku ed il passaggio al lato oscuro -...

Leggi anche

La caduta del Conte Dooku ed il passaggio al lato oscuro – Guida al Canon

Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

Il Signore dei Sith che ha guidato il movimento separatista era un tempo un Cavaliere Jedi, uno dei cosiddetti 20 Caduti, membri dell’Ordine che lo avevano abbandonato. Dooku era mosso da alti ideali e da grande sete di potere, ma il lato oscuro lo chiamava sin da bambino. Il passaggio del Conte al lato oscuro ha radici profonde e vanno ricercate nella repressione da parte dei Jedi dei legami affettivi e nelle complesse dinamiche della famiglia di origine.

Conte Dooku lato oscuro, La caduta del Conte Dooku ed il passaggio al lato oscuro – Guida al Canon, Star Wars Addicted

L’infanzia e l’abbandono del padre

Secondo la tradizione Jedi, i bambini sensibili alla Forza dovevano essere portati al Tempio per iniziare l’addestramento. Qualsiasi rapporto familiare doveva essere interrotto, poichè, altrimenti, questo avrebbe potuto generare quel tipo di attaccamento che può condurre al lato oscuro.

Dooku nasceva nella famiglia dei Conti di Serenno, i cui antenati avevano conquistato il titolo nobiliare respingendo l’Impero Sith che aveva occupato il pianeta. Proprio a causa del passato di Serenno, il Conte Gora, appena scoperto che il figlio Dooku era sensibile alla Forza, contattò il Tempio Jedi di Coruscant, affinchè qualcuno venisse a prendere il bambino. Un cercatore Jedi trovò Dooku abbandonato ai limiti della foresta limitrofa al Palazzo, senza alcun modo per identificarlo e privo di vestiti, in balia delle intemperie e dei predatori.

Già da iniziato, Dooku eccelleva nelle arti Jedi e suscitava la gelosia degli altri membri del Clan “Hawkbat”, guidato dal Maestro Tera Sinube, insieme all’amico Sifo-Dyas. In questo periodo, fu portato insieme all’amico su Serenno, per partecipare ad una cerimonia presieduta dal Maestro Yoda. Qui conobbe Jenza e Ramil, due bambini che salvò da alcuni furfanti. La prima, ben disposta verso il loro salvatore, al contrario del fratello, appena saputo che anche Dooku era di Serenno, ma che non lo aveva mai visitato, gli fece visitare la Grande Assemblea.

La rivelazione

Dooku apprese del passato del pianeta con i Sith e dei sigilli delle sette casate. Rimase affascinato dal ritratto di una Bestia da guerra Sith, il Tirra’Taka, un drago rimasto dormiente al centro di Serenno. Nonostante portasse sfortuna toccare il quadro, Dooku avvertiva il richiamo della bestia e toccò il quadro. vennero sepolti dalle macerie causate da un terremoto, a sua volta provocato dal Tirra’Taka.

Intervenne Yoda a salvarli, nonchè il Conte Gora venuto per la figlia Jenza. In questa occasione, Dooku conobbe le sue origini ed il disprezzo del padre. Un bambino che coltivava nel profondo il desiderio di scoprire chi fossero i suoi genitori, scoprì, invece, di essere stato rifiutato e abbandonato, da tutti, tranne che dalla sorella, con cui iniziò una lunga serie di comunicazioni, nonostante fosse severamente proibito avere rapporti di questo tipo fra i Jedi.

In lui crebbe il desiderio di rivalsa verso il padre che lo aveva abbandonato e si dedicò con tutto se stesso alle vie della Forza. Pensava a cosa sarebbe stata la sua vita, agli agi in cui avrebbe potuto vivere; ma quella vita gli era stata sottratta. Non poteva fare altro che dimostrare tutto il suo valore in ciò che gli veniva naturale. Eppure, la tentazione del lato oscuro era forte. Dooku, come Sifo-Dyas, non aveva grande rispetto delle regole ed era solito infrangerle. Scoprì la Collezione Bogan, un insieme di artefatti del lato oscuro, tra cui un oggetto di metallo che sembrava metterlo in contatto con il Tirra’Taka, proprio come su Serenno. Venne sopraffatto dalla sensazione, al punto di scaraventare Sifo con la Forza ferendolo.

Conte Dooku lato oscuro, La caduta del Conte Dooku ed il passaggio al lato oscuro – Guida al Canon, Star Wars Addicted

La potenza del lato oscuro

Nell’82 BBY, all’età di vent’anni, Dooku fu contattato dalla sorella per partecipare al funerale della madre, la Contessa Anya, con il consenso del Consiglio Jedi. Nel corso della cerimonia fu assalito, sia fisicamente e verbalmente dal padre, che lo riteneva un mostro, poichè aveva involontariamente toccato il corpo della defunta madre con la Forza. Da lì in poi, interruppe gli olomessaggi con Jenza.

La rabbia di Dooku non fece che crescere e poco dopo ebbe modo si liberarla. Durante una missione su Asusto, insieme a Sifo-Dyas ed alla sua Maestra Lene Kostana, Dooku fu catturato da alcuni adepti del lato oscuro e sottoposto ad un rituale. Sperimentò alcune visioni della Forza e, in un atto di ira, usò per la prima volta i fulmini della Forza, uccidendo i suoi rapitori. In seguito, gli fu insegnata una tecnica di meditazione per ritrovare l’equilibrio.

Conte Dooku lato oscuro, La caduta del Conte Dooku ed il passaggio al lato oscuro – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Nel frattempo, Dooku perdeva la fiducia nella Repubblica, disinteressata al bene comune e governata dagli interessi di piccoli potenti, a discapito dei problemi che inquietavano la gente comune. E l’Ordine, anzichè seguire il volere della Forza, si era piegato a seguire il Senato o altri obiettivi meno elevati. Persino il Gran Maestro Yoda, benchèfosse un punto di riferimento per il suo Padawan, aveva mostrato alcune delle debolezze proprie dei Jedi di quel momento.

Era stato Yoda ad informare Dooku dell’abbandono del padre ed era sempre stato Yoda, nonostante gli avvertimenti di Lene Kostana, ad ignorare i segnali dell’attrazione di Dooku per il lato oscuro, così come la sua grande, eccessiva, ambizione. Ma i Jedi non volevano perdere uno dei più promettenti studenti che il Tempio avesse ospitato, e, forse, il giudizio di Yoda era annebbiato dal legame con il suo apprendista.

Conte di Serenno

Nel 42 BBY, Jenza chiese aiuto a Dooku: dopo la morte del padre, Ramil prese il potere e permise alla specie degli Abyssin di invadere Serenno. Dooku entrò di nuovo in contatto con il Tirra’Taka, che voleva solo riposare dopo gli abusi che aveva subito dai Sith. Ma quando scoprì il tradimento di Ramil e che la Repubblica, come i Jedi, non sarebbero intervenuti, giacchè Serenno non aveva adempiuto agli oneri fiscali, Dooku risvegliò la bestia, che fu completamente sopraffatta dalla rabbia del suo nuovo padrone. Dopo aver tagliato a metà Ramil, Dooku non ebbe altra scelta che trafiggere il cranio del Tirra’Taka, così impedendo che portasse altra distruzione.

Dopo questo evento, Dooku riprese il titolo di Conte di Serenno e comunicò a Yoda di voler lasciare l’Ordine. I semi del lato oscuro erano stati piantati e Darth Sidious, al tempo Senatore di Naboo e già Maestro di Darth Maul, si avvicinò a Dooku per corromperlo ancora e farne un’arma con cui seminare il caos nella Galassia.

Anni dopo, Asajj Ventress fu incaricata di ritrovare Jenza. A missione compiuta, quest’ultima cercò di far comprendere al fratello quanto fosse stato corrotto da “un uomo incappucciato”. Allora, Dooku ordinò all’allieva di uccidere Jenza, cosa che Ventress fece immediatamente.

Conte Dooku lato oscuro, La caduta del Conte Dooku ed il passaggio al lato oscuro – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Il Signore dei Sith

Il Conte Dooku era un uomo mosso da grande ambizione, che eccelleva nelle vie della Forza e se ne vantava apertamente. Sin da bambino, aveva mostrato una propensione verso gli aspetti più oscuri della Forza, nonchè per la mancanza di rispetto di regole, spesso poste a protezione proprio dal lato oscuro. Anche i Jedi non avevano saputo contenere Dooku o, quanto meno, indirizzarlo verso gli insegnamenti Jedi; anzi, furono in qualche modo la prova continua delle ipocrisie che affliggevano l’Ordine e la Repubblica stessa. Ma, come spesso accade, era stato il dolore, la paura dell’abbandono e la rabbia per il rifiuto ad aver creato il mostro che ha contribuito alla caduta definitiva dei Jedi.

Cosa ne pensate del Conte Dooku? Fatecelo sapere e che la Forza sia con voi!

Senior Editor

Appassionato di Star Wars dal 1996, quando mio padre mi regalò il primo Millennium Falcon. Da allora, continuo a seguire tutto ciò che riguarda la Galassia Lontana Lontana, con particolare attenzione al canone.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli