News

Guide

Serie

Live

HomeLibri e FumettiThrawn: L'Ascendenza - Insorge il Caos: Guida al Romanzo

Leggi anche

Thrawn: L’Ascendenza – Insorge il Caos: Guida al Romanzo

L’Ascendenza è il nome di una nuova trilogia di romanzi, scritta sempre dal creatore del Grand’ammiraglio Thrawn, Timothy Zahn, che sonda le origini di Thrawn presso l’Ascendenza Chiss. Insorge il Caos è il primo capitolo di una nuova trilogia che vedremo completarsi nei prossimi anni e che dettaglierà in misura ancora più precisa la figura di Thrawn.

, Thrawn: L’Ascendenza – Insorge il Caos: Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Parliamo di una serie di romanzi per certi versi decontestualizzata rispetto alle vicende di Star Wars che siamo abituati a vivere, anche dal punto di vista geografico. Ci troviamo, infatti, nelle Regioni Ignote: caotiche, inesplorate e pressoché invalicabili e ricche di segreti e pericoli nascosti. Nel cuore di quel caos turbinante si annida l’Ascendenza, la patria degli enigmatici Chiss e delle Nove Famiglie Regnanti che li governano. I Chiss sono una specie di lunga tradizione: loro hanno partecipato alle guerre tra la Repubblica Galattica e l’Impero Sith.

Questa trilogia prequel ha lo scopo di espandere alcuni concetti che ruotano intorno all’Ascendenza Chiss e, per certi versi, riscrive i rapporti tra i personaggi rispetto a come li abbiamo appresi con la trilogia originale di Thrawn. Tutto questo può accadere perché la narrazione della trilogia originale di Thrawn, come da consuetudine con Star Wars, inizia in medias res e subito Thrawn, pur essendo in rotta di collisione con l’Ascendenza, è chiamato a proteggerla.

Fra le altre cose, apprendiamo che le Nove Famiglie Regnanti sono: Ufsa, Irizi, Dasklo, Clarr, Chaf, Plikh, Boadil, Mitth e Obbic. Ciascuna di loro prevede una gerarchia interna che si compone del Patriarca, il capo della famiglia; il Portavoce, capo syndic della famiglia; il Syndic, membro del Syndicure, l’organo governativo principale dell’Ascendenza; il Patriel, gestisce gli affari di famiglia su scala planetaria; il Consigliere, gestisce gli affari della famiglia a livello locale; l’Aristocra, membro di livello intermedio.

, Thrawn: L’Ascendenza – Insorge il Caos: Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Ma veniamo ai fatti raccontati in Insorge il Caos. La pace dell’Ascendenza, un’oasi di calma e stabilità, va in frantumi quando un nemico che non lascia tracce sferra un temerario attacco alla capitale dei Chiss, il pianeta Csilla, sotto la cui superficie ghiacciata si trovano gli uffici governativi Chiss e la città capitale dell’Ascendenza, Csaplar. Csilla è un pianeta molto particolare: le alterazioni delle emissioni solari e il lento congelamento della superficie hanno spinto la sua popolazione a stanziarsi sottoterra, mentre molti altri abitanti hanno abbandonato il pianeta, che ora è quasi completamente vuoto. Il Syndicure e il quartier generale della flotta sono tra le poche istituzioni rimaste. Nonostante questo, i Chiss fingono che sia un pianeta prosperoso, simulando il traffico in superficie per dare un’impressione sbagliata a visitatori, commercianti alieni e nemici.

In seguito all’attacco, brancolando nel buio, l’Ascendenza incarica uno dei suoi ufficiali militari più brillanti di stanare i misteriosi aggressori: una recluta nata priva di titoli ma adottata dalla potente famiglia dei Mitth, che le ha impartito il nome di Thrawn.

Il romanzo si muove dalla gioventù di Thrawn e ne segue tutte le fasi della scalata in seno alla famiglia Mitth. Da quando si chiama Kivu’raw’nuru e appartiene alla famiglia Kivu, alla sua adozione e al nuovo nome di Mitth’raw’nuruodo. Le vicende del giovane Thrawn sono raccontate tramite ricordi, pagine bordate di grigio che si incrociano alla narrazione principale. Ancora una volta Thrawn adora decifrare enigmi e risolvere rompicapi, spesso servendosi dei riferimenti artistici dei popoli a cui appartengono le sue prede. La sua attenzione alla cultura e all’arte dei popoli alieni non è solo uno strumento per dedurne le loro tattiche militari in modo tale da poterli affrontare in battaglia, ma anche un modo per esprimere interesse e apertura verso le culture straniere. Siamo anche abituati al fatto che la reputazione di Thrawn presso le alte gerarchie sia scadente: il Chiss è estroso nelle sue indagini e incurante della politica. Questo lo mette spesso a rischio al cospetto dell’oligarchia Chiss, come nell’altra trilogia accadeva con gli alti ranghi imperiali. Qui ha un paio di protettori: il Generale Ba’kif, poi Generale Supremo, lo tirerà fuori dai pasticci più di una volta, supportato dal Patriarca della famiglia Mitth, Mitth’oor’akiord.

Con la potenza della Flotta Espansionistica al suo comando e l’aiuto della compagna d’armi, l’Ammiraglio Ar’alani già conosciuta in Thrawn Tradimento, Thrawn comincia a raccogliere le risposte di cui ha bisogno. Per lui è molto importante la figura di Ar’alani, che diventa presto più di una spalla, quasi un punto di riferimento per la sua lucidità e ponderatezza. Da giovane membro della famiglia Irizi con il nome di Irizi’ar’alani, lei è sempre stata al fianco di Thrawn e lo ha sempre protetto anche di fronte alle decisioni più ardite di lui.

, Thrawn: L’Ascendenza – Insorge il Caos: Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Vale la pena sottolineare anche come Flotta e Syndicure siano costantemente in un clima di silente conflitto: l’autorità dell’una viene spesso soffocata dall’altro, mentre la capacità esecutiva di quest’ultimo viene il più spesso possibile ammorbidita dalla parte militare. Ma quando le sue prime ricerche lo conducono a sondare il vasto tratto di spazio che la sua gente chiama il Caos, Thrawn realizza che la missione che gli è stata assegnata non è quella che sembra. E che le minacce per l’Ascendenza sono solo iniziate.

Un popolo chiamato Nikardun, guidato dal Generale Yiv il Benevolo, punta a dominare il pianeta di Rapacc e i suoi abitanti, i Paccosh, dalla pelle rosa e con creste piumate sulla testa. I Nikardun hanno attaccato la capitale dei Chiss per distrarre l’attenzione dell’Ascendenza dal massacro dei Paccosh. Ma ben presto Thrawn scoprirà che i Nikardun non si limitano a questo: puntano a far insorgere tutto il Caos contro l’Ascendenza. La quale non ha un ruolo di guardiano di tutto il Caos, anzi cerca di mantenersi estranea circa le decisioni degli altri popoli. Punto su cui Thrawn non è d’accordo: per lui l’Ascendenza dovrebbe interferire per mantenere l’ordine nella regione.

È interessante come i Nikardun sacrifichino i popoli a loro assoggettati, come i Lioaoi e i Vak del pianeta Primea, pur di raggiungere i loro scopi.

Ottimo anche il modo in cui viene tratteggiato il Caos, ovvero un’area di spazio che i Chiss conoscono bene, nelle Regioni Ignote. Una serie di esplosioni a catena di supernove, infatti, ha in passato scagliato enormi masse vorticanti ad alta velocità nello spazio tra le stelle. Il movimento di tutte quelle masse, abbinato a diverse aree di densi flussi elettromagnetici, ha generato un costante cambiamento delle rotte iperspaziali che rende qualsiasi viaggio oltre il Caos difficile e pericoloso. È qui che subentrano le sky-walker e la Terza Vista. Questa capacità speciale delle giovani Chiss, che le rende delle vere e proprie navigatrici nelle Regioni Ignote, sembra avere qualcosa in comune con le straordinarie capacità di deduzione di Thrawn. La Terza Vista consente a queste giovani ragazze Chiss di fare da navigatrici anche in quelle aree dello spazio in cui le rotte iperspaziali non sono già state tracciate. E anche in questo romanzo ricorre il tema della sofferenza a cui sono sottoposte queste giovani donne, sfruttate fino a quando non perdono il dono della Terza Vista, che solitamente avviene all’età di 14 anni. Lo stesso Thrawn è stato separato dalla sorella maggiore, quando lui aveva solamente tre anni, per consentire alla bambina di essere una sky-walker. Il tema delle navigatrici ricorre anche nell’Alta Repubblica, in quel caso deputato ai membri del clan San Tekka e, in particolare a Mari San Tekka, navigatrice dell’Occhio dei Nihil, Marchion Ro. In quel caso questa abilità viene definita come una commistione di istinti e analisi matematiche inconsce.

, Thrawn: L’Ascendenza – Insorge il Caos: Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Tornando all’Ascendenza, e restando nel tema sky-walker, in questo romanzo facciamo la conoscenza di Thalias, ex sky-walker ora tutrice di una giovane sky-walker, Che’ri, a sua volta molto abile nel pilotare. Le loro figure sono molto importanti per trasmettere al lettore l’importanza delle sky-walker per la cultura e le tattiche militari Chiss. Inoltre, è da sottolineare il rapporto tra Thrawn e le sky-walker: lui è molto bravo a dare uno scopo a queste giovani ragazze, le quali sono normalmente relegate ai margini della società Chiss quando il loro dono della Terza Vista si esaurisce.

Il romanzo fa luce anche sulle figure delle Guide del Vuoto e degli Apripista, altri navigatori con abilità simili a quelle della Terza Vista. Durante il viaggio indossano un visore di privazione sensoriale e lasciano che la Grande Presenza sussurri attraverso di loro.

Tutti elementi che si intrecciano in una narrazione fluida e pungente, come al solito per i romanzi di Thrawn ingegnosa in alcuni punti. Come gli altri romanzi su Thrawn anche Insorge il Caos vede la presenza di un gran numero di personaggi e la storia si muove dal loro punto di vista, entro il quale prima o dopo subentra colui che qui è solamente Capitano Superiore. Esalta ancora il senso innato della tattica proprio di Thrawn, esaltato tramite manovre e battaglie spaziali con dovizia di dettagli, spesso anche molto complessi. Qui Thrawn affronta a modo suo una situazione all’inizio indecifrabile, con tattiche che rischiano sempre di naufragare, per quanto sono complicate, ma che alla fine funzionano per il rotto della cuffia. Tutti i tasselli finiscono per incastrarsi nel modo giusto: indagini, mascheramenti, tradimenti e finti bersagli, per rivelare alla fine i piani del Chiss in tutta la loro solennità.

Ci sono due punti in comune tra tutti gli stratagemmi congegnati da Thrawn: lui non esita a mettere a repentaglio anche le risorse più sensibili e cruciali a sua disposizione e non si fa scrupoli sull’esito del nemico. Non gli interessa se ci saranno vittime, l’importante è raggiungere lo scopo. Questo perché, nonostante tutto, Thrawn è un Chiss ed è figlio dell’educazione dei Chiss che prevede che prima di ogni cosa ci sia la salvaguardia dell’Ascendenza, dopo vengono le persone.

Con questo prequel, inoltre, il lettore comincia a capire perché Thrawn è così tanto inviso all’Ascendenza all’inizio della trilogia originale: proprio come con gli imperiali, è riluttante a seguire gli ordini e quasi sempre fa di testa sua, perseguendo un bene superiore per tutti. La sua figura è polarizzante e invisa alle alte gerarchie, tanto nell’Impero quanto nell’Ascendenza Chiss.

Per questi motivi, Insorge il Caos è il migliore in assoluto dei romanzi su Thrawn. Questo perché qui Zahn è libero dai vincoli esercitati sul personaggio da The Clone Wars e Rebels, e può spaziare come ritiene più opportuno tra tecnicismi e azioni ingegnose, fatti politici, eventi, ma anche sulla psicologia più intima dell’alieno dagli occhi rosso fiammeggiante.

Senior Editor

Approfondimenti e editoriali su Star Wars.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli