News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiCaccia stellari: Repubbilca galattica - Guida al Canon

Leggi anche

Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon

Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

Durante le Guerre dei Cloni, la flotta repubblicana aveva a disposizione diversi caccia stellari, che schierava nella varie battaglie spaziali contro l’esercito della Confederazione dei Sistemi Indipendenti.

ARC-170 Starfighter

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

L’ARC-170 Starfighter è un modello di caccia stellare progettato sia per le battaglia intense che per le missioni lunghe nello spazio profondo. Misurava 12,71 metri di lunghezza e aveva una apertura alare di 19,85 metri. Possedeva un’iperguida, due potenti motori e uno scanner a lungo raggio situato nel muso della nave. L’equipaggio era composto da tre persone: un pilota, un copilota e un mitragliere di coda, il tutto accompagnato da un droide astromeccanico. Era dotato di due cannoni laser situati nella parte inferiore delle ali esterne, che erano talmente potenti da riuscire a penetrare l’armatura degli incrociatori.

Delta-7 Jedi Interceptor

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Questo caccia, assieme alla sua variante Delta-7B, è un intercettore leggero utilizzato dai membri dell’Ordine Jedi prima e durante le Guerre dei Cloni. La nave poteva ospitare un singolo pilota e un droide astromeccanico integrato nello scafo, che assisteva il pilota con la navigazione e il controllo dei danni. A differenza della maggior parte dei caccia stellari, questa nave non era dotata iperguida, ma viaggiava a velocità luce grazie all’suo degli anelli di trasporto iperspaziale.

V-19 Torrent

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Il V-19 Torrent è un caccia solido, veloce, sprovvisto di generatore di scudi, ma dotato di una spessa corazza. Presentava una fusoliera piatta, ampia e di forma quadrata con una cabina di pilotaggio montata a poppa sulla parte dorsale dello scafo, che garantiva al pilota una visione più ampia dell’ambiente circostante. Questo caccia possedeva due potenti motori ionici montati in gondole situate a babordo e tribordo, e anche di un terzo motore montato a poppa che rendeva il caccia stellare veloce e agile. Il V-19 era dotato di due cannoni laser montati sulla punta delle ali, e due lanciamissili a concussione montati sullo scafo che fornivano al caccia molta potenza.

V-wing

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

I V-wing sono caccia agili e veloci che potevano raggiungere una velocità massima di 52.000 chilometri all’ora. Erano sprovvisti di iperguida, ma possedevano un motore con due ioni propulsori che consentiva virate molto veloci. Per massimizzare la potenza e la velocità del caccia stellare la cabina di pilotaggio non era pressurizzata, e ciò richiedeva ai piloti di indossare tute da volo sigillate e dotate di sistemi di supporto vitale. La caratteristica distintiva della nave, era quella di avere ali del radiatore pieghevoli che si aprivano quando la nave decollava. I cannoni laser posizionati su entrambi i montanti alari, avevano una capacità di fuoco rapido.

Clone Z-95 Headhunter

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Questo era il principale caccia stellare multiruolo delle forze navali della Repubblica, ed era progettato specificatamente per sfruttare le capacità fisiche e mentali dei piloti clone trooper. Aveva una lunghezza di 16,74 metri e una larghezza di 18,13 metri, ed era dotato di cannoni laser KX5, e di lanciasiluri protonici armati con otto siluri.

Eta-2 Actis-class light interceptor

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Era usato principalmente dai membri dell’Ordine Jedi per guidare le truppe in battaglia durante gli ultimi giorni delle Guerre dei Cloni. La nave non disponeva di iperguida, e per raggiungere l’iperspazio faceva affidamento su anelli di trasporto iperspaziale. Il caccia era pilotato da un solo pilota con l’assistenza di un singolo droide astromeccanico montato esternamente, il quale era di aiuto per la navigazione e per l’assistenza alle riparazioni. Il caccia era dotato di due cannoni laser, e di due cannoni ioni che causavano interruzione elettriche temporanee al bersaglio che veniva colpito.

BTL-B Y-wing starfighter/bomber

Caccia, Caccia stellari: Repubbilca galattica – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Questa nave era progettata per essere usata sia come caccia stellare che come bombardiere, e a differenza di molti caccia stellari era dotato di iperguida. Possedeva due motori ionici, che insieme alle loro gondole erano portati da un’ala trasversale che era collegata al modulo della cabina di pilotaggio da un longherone centrale. Il modulo della cabina di pilotaggio a forma di cuneo, trasportava un pilota e un mitragliere di coda in una torretta a bolla rotante. Questo caccia era dotato di un armamento che comprendeva cannoni laser, cannoni ionici e lanciasiluri protonici.

Cosa ne pensate di questi caccia stellari? Fatecelo sapere con un commento, e che la Forza sia con voi!

Senior Editor

Fan di Star Wars da inizio anni 2000, che nel corso della sua vita ha continuato ad ampliare la sua conoscenza della galassia lontana lontana attraverso videogiochi, serie animate, libri e fumetti.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli