La settima puntata di The Bad Batch è intitolata Cicatrici di guerra (Battle Scars). La Clone Force 99 è costretta ad affrontare ancora una volta la sua vera natura, ma un vecchio amico arriva in soccorso.

Il Capitano

L’episodio si apre con la fuga della Havoc Marauder dalle navi Rhokai. La Bad Batch, infatti, ha sottratto loro una lucertola (soprannominata Ruby da Omega) su ordine di Cid. Una nuova missione che però non entusiasma particolarmente la squadra, dal momento che le spese quasi superano i guadagni della loro nuova carriera mercenaria.

Nel covo di Cid, su Ord Mantell, la Clone Force 99 viene raggiunta da una vecchia conoscenza: si tratta del Capitano Rex, che scopriamo essere stato avvertito della presenza della Bad Batch da Trace e Rafa Martez, alla fine dello scorso episodio.

Allertato dall’insistente mal di testa di Wrecker, Rex mette in guardia la squadra: il chip inibitore deve essere rimosso al più presto, dal momento che potrebbe attivarsi da un momento all’altro. Ricordiamo infatti che nella settima stagione di The Clone Wars abbiamo visto Rex attaccare Ahsoka Tano dopo aver ricevuto l’Ordine 66 da Darth Sidious. In quell’occasione la Jedi riuscì a trascinare Rex, privo di sensi, nell’infermeria del Venator sul quale viaggiavano, e con l’aiuto della Forza e di alcuni droidi, riuscì a rimuovere il chip del Capitano, liberandolo dalla costrizione imperiale.

Bracca

Rex da appuntamento alla Bad Batch sul pianeta discarica di Bracca. Questo mondo è comparso per la prima volta nel videogioco Star Wars Jedi: Fallen Order. Il pianeta è controllato dalla Gilda dei Rottamatori, un’organizzazione senza scrupoli che rottama i relitti delle navi che hanno combattuto la Guerra dei Cloni, riciclando e vendendo pezzi all’Impero Galattico. Cal Kestis, protagonista proprio di Fallen Order, lavora per la Gilda all’inizio della sua avventura su Bracca.

Il motivo per cui Rex ha invitato la squadra a raggiungerlo su Bracca è proprio per poter sfruttare l’infermeria di un Venator, ed estrarre il chip esattamente come Ahsoka fece con lui alla fine della Guerra dei Cloni.

Pur reticenti, i cloni accettano e raggiungo l’immenso relitto dello star destroyer. Nell’impresa Wrecker ha un incontro piuttosto ravvicinato con un Dianoga, sinistra creatura originaria di Vodran apparentemente amante di rifiuti e compattatori (l’abbiamo vista, infatti, in una Nuova Speranza nel compattatore di rifiuti della Morte Nera).

Raggiunta l’infermeria la squadra si prepara ad operare Wrecker, ma poco prima di iniziare la procedura il chip di attiva improvvisamente, trasformando l’amabile clone in una macchina da guerra che senza difficoltà sbaraglia Rex e l’intera Bad Batch, colpevoli di aver tradito l’Impero, ignorando l’Ordine 66.
Solo dopo un cruento scontro Rex mette KO il gigante, che finalmente può sottoporsi – insieme al resto della Clone Force 99 – all’operazione di rimozione del chip organico.

A presto, Rex

Scopriamo che il Capitano non è solo, ma in contatto con uno o più individui di cui ignoriamo l’identità, ma che probabilmente hanno a che fare con la lotta contro l’Impero. Altri cloni ribelli? Difficile dirlo.
Rex tanta anche di convincere Hunter ad unirsi a lui, ma la priorità della squadra adesso è tenere Omega al sicuro, e continuare a cercare il loro posto in questa Galassia in continua evoluzione.

I due si salutano, ma scopriamo che non sono soli: due guardie della Gilda dei Rottamatori hanno avvistato la squadra, e sembrerebbero intenzionati ad avvisare l’Impero della loro presenza.

Non perdetevi la puntata di Star Wars LIVE Addicted questa sera alle 21:00, in streaming contemporaneamente su FacebookYoutube Twitch, dove discuteremo anche di questo nuovo episodio di The Bad Batch.


The Bad Batch, prima stagione: tutte le Guide agli Episodi

Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso