La sesta puntata di The Bad Batch è intitolata Smantellati (Decommissioned). La Clone Force 99 si trova ad affrontare la primissima missione da mercenari della loro nuova carriera, che li porterà a fronteggiare ancora una volta il loro passato.

Alla ricerca del Droide Tattico

La Bad Batch è ancora su Ord Mantell, proprio dove l’avevamo lasciata, in compagnia della trandoshana Cid, ex contatto dei Jedi durante la Guerra dei Cloni. La prima missione che – suo malgrado – la squadra dovrà portare a termine riguarda il recupero di un droide tattico da un impianto di smantellamento su Corellia.

Il droide tattico è un tipo di droide estremamente importante all’interno della gerarchia dell’esercito separatista, durante la Guerra dei Cloni. Comparso per la prima volta in The Clone Wars, il droide tattico è progettato per imparare e apprendere col tempo le strategie più adeguate e vincenti.

Arrivo su Corellia

L’impianto di smaltimento dei droidi separatisti si trova su Corellia, un pianeta noto per aver dato i natali a personaggi di rilievo come Han Solo e Wedge Antilles. Importantissimi, soprattutto in età imperiale, sono i suoi cantieri navali che negli anni hanno forgiato migliaia di TIE e Star Destroyer.

Da non sottovalutare anche le pericolose bande criminali di Corellia, attive fondamentalmente nella capitale Coronet City, come i Vermi Bianchi di cui era membro anche il giovanissimo Han Solo.

Una vecchia conoscenza

Su Corellia, nell’impianto di smaltimento, la Bad Batch si rende presto conto di non essere l’unica sulle tracce del droide tattico. Alla ricerca dell’unico esemplare – di cui è rimasta solo la testa – vi cono infatti due vecchie conoscenze, direttamente dalla settima stagione di The Clone Wars. Stiamo parlando di Rafa e Trace Martez, che sappiamo aver incontrato Ahsoka Tano su Coruscant e che portano con sé R7, proprio il droide dell’ex jedi.

Su Corellia scopriamo anche che fine ha fatto l’immenso esercito separatista dopo la fine della guerra: dismesso molto probabilmente per foraggiare la macchina da guerra imperiale, che sappiamo essere particolarmente dispendiosa.

La presenza della Bad Batch attira l’attenzione dei droidi di sicurezza, che invadono lo stabilimento mettendo a dura prova la squadra che, per sopravvivere, finisce con l’allearsi con Rafa e Trace. Nel frattempo un brutto colpo alla testa di Wrecker sembrerebbe risvegliare nel clone l’influenza – prima d’ora assopita – del chip. Un risvolto di cui sapremo di più nelle prossime puntate, probabilmente.

Sfruttando la capacità del droide tattico di comandare i droidi separatisti, la squadra utilizza quanto rimasto dell’esercito droide per aprirsi un varco e fuggire dall’impianto. Durante la fuga la testa del droide viene distrutta, ma la Clone Force 99 decide di cedere la barra dati con tutte le informazioni del droide tattico alle due sorelle. Informazioni fondamentali per combattere i cloni, ormai passati dalla parte dell’Impero Galattico.

L’episodio si conclude con Rafa e Trace che si mettono in contatto con una misteriosa figura, per avvisarla dell’esistenza di un gruppo di cloni disertori: la Bad Batch. L’unica cosa che sappiamo di questo individuo è che dovrebbe essere un uomo, dal momento che in lingua originale Rafa dice ‘patch him through‘. Che si tratti di un noto membro della ribellione, come per esempio Bail Organa?

Non perdetevi la puntata di Star Wars LIVE Addicted questa sera alle 21:00, in streaming contemporaneamente su FacebookYoutube Twitch, dove discuteremo anche di questo nuovo episodio di The Bad Batch.


The Bad Batch, prima stagione: tutte le Guide agli Episodi

Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso