News

Guide

Serie

Live

HomeAcquisti ConsigliatiGuida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 - Parte 2

Leggi anche

Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2

Bentornati! Stiamo per cominciare la seconda parte della guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 ma, innanzitutto, se non avete ancora recuperato la prima parte potete aggiornarvi qui. Se invece avete già letto la prima parte, o l’avete appena recuperata, procediamo!

Cominciamo con il set 75311, il Marauder corazzato imperiale, per il quale la Lego ha rilasciato immagini e informazioni ufficiali:

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

Ispirato alle scene seconda seconda stagione di The Mandalorian, il set si compone di 478 pezzi e avrà un costo di 39,99€. Il mezzo imperiale sembra abbastanza dettagliato: possiede diverse torrette e, sicuramente, sarà possibile collocare i personaggi all’interno.

Per quanto riguarda le minifig, nel set saranno disponibili due stormtrooper, secondo il design che conosciamo dal 2014, lo stormtrooper addetto al mortaio e Greef Karga. Quest’ultimo non è proprio un inedito: la versione Lego di Greef è già presente nella Razor Crest (set 75292). Tuttavia, il Greef Karga che troviamo in questo set è la versione aggiornata alla sua apparizione nella seconda stagione della serie. Inedito, invece, lo stormtrooper addetto al mortaio, che si presenta con armatura ed elmo decorate di giallo.

L’unico set di cui ancora sappiamo poco è la fucina mandaloriana, sempre dalla serie in streming su Disney+. Di questo set, il 75319, non abbiamo immagini ma sappiamo che conterrà queste minifigure:

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

Troviamo il nostro Din Djarin con il suo blaster. Stavolta sarà possibile però dotarlo anche di jetpack. In più, abbiamo l’armiere, la misteriosa mandaloriana che forgia l’armatura per Din, e un mandaloriano con equipaggiamento pesante, probabilmente ispirato alle scene di sparatoria.

Passiamo adesso a un altro set: il 75296, ovvero la camera di meditazione di Darth Vader. Con un totale di 663 pezzi sarà acquistabile a 69,99€.

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

Questo set è sicuramente molto interessante. Avevamo già delle versioni Lego della camera di meditazione di Vader, ma erano piccole riproduzioni all’interno di altri set più grandi: come quella negli incrociatori imperiali 6211 o 75055 o nel castello di Vader 75251. In quelle riproduzioni la camera era ottenuta ritagliando uno spazio minuscolo per la minifig di Vader all’interno di altre costruzioni: qui invece abbiamo un progetto esclusivo per la stanza di meditazione.

La camera si compone di un piedistallo, una sezione bassa fissa e una sezione alta mobile, che sarà possibile alzare e abbassare. All’interno, troviamo tutto lo spazio per inserire Lord Vader e lasciarlo immergere nei suoi pensieri e nei suoi rimorsi.

Per quanto riguarda le minifig, troviamo ovviamente Darth Vader e un ufficiale imperiale. Non sono inediti: il design di Vader, in particolare, è quello che conosciamo dal 2020, con torso, braccia e gambe molto decorate e il casco formato da due pezzi: uno inferiore che costituisce il respiratore della maschera, e uno superiore che è invece l’elmo vero e proprio. Dettaglio pregevole è la targhetta che recita “Lego Star Wars / Darth Vader Mediatation Chamber”, che sicuramente aggiunge valore all’esposizione.

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

L’ultimo set che andiamo a descrivere è forse il più atteso: il 7314, lo shuttle della Bad Batch. Per un totale di 969 pezzi, sarà acquistabile a 99,99€.

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

Nel set possiamo trovare lo shuttle, due motospeeder e le 5 minifigure inedite della Clone Force 99, più il droide gonk. L’astronave possiede due ali laterali che sarà possibile alzare e abbassare a piacimento, mentre le parti superiori della cabina di pilotaggio e del resto della nave saranno sollevabili per poter collocare fino a quattro personaggi. Da segnalare la prua della nave, i cui vetri, insolitamente, sono riprodotti con degli adesivi: non avremo quindi pezzi trasparenti “effetto vetro”. Osserviamo, adesso, le minifig più da vicino:

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

Abbiamo tutti i personaggi: Hunter, Wrecker, Tech, Echo e Crosshair, accompagnati dal droide Gonk. Come possiamo vedere, non avremo la versione di Crosshair vista in TCW 7, bensì quella “imperiale”, con tutta l’armatura nera, della serie TBB.

Lo stile di tutte le minifig sembra il giusto equilibrio tra dettaglio e semplicità: il torso e le gambe sono decorati sia davanti che sul retro e ognuno si differenzia dall’altro riproducendo le armature dei vari membri della Clone Force 99 (Wrecker ha addirittura un rinforzo che simula la sua stazza maggiore).

Anche gli elmi sono tutti diversi: quelli di Hunter, Crosshair ed Echo sono più o meno simili ai modelli già disponibili per altri cloni (hanno solo una differente colorazione) mentre con quelli di Wrecker e Tech la Lego ha voluto sperimentare: abbiamo infatti repliche ad hoc degli elmi visti nella serie.

Il bello però non è finito: ognuno dei personaggi ha il suo volto (caratteristico), e Hunter e Tech sono anche dotati di capelli:

, Guida al catalogo estivo Lego Star Wars 2021 – Parte 2, Star Wars Addicted

Come possiamo vedere, ogni personaggio ha la sua espressione e i suoi segni caratteristici: Crosshair e Hunter i loro tatuaggi, Tech i suoi occhiali, Wrecker le sue cicatrici, Echo gli innesti metallici. Dettaglio particolarmente apprezzato è la colorazione della carnagione: mentre infatti Crosshair, Tech, Wrecker e Hunter hanno la normale carnagione dei cloni, Echo risulta più chiaro: questo, lo sappiamo, è dovuto alle vicissitudini che lo hanno portato ad essere un membro della Bad Batch solo dopo le vicende di Skako Minor seguite in TCW 7.

Ci sono tuttavia anche pareri negativi per queste minifig: molti hanno infatti criticato alcune inesattezze, come il fatto che Echo non abbia la sua mano droide e che nessuno dei personaggi, a eccezione di Tech, sia dotato di backpack.

Anche per questa parte è tutto: non si può che concludere ricordando che siamo ancora in attesa di immagini e notizie di altri due set annunciati dalla Lego: la cannoniera della Repubblica e l’AT-AT: per ora sappiamo solo che questi set faranno parte della linea UCS (ovvero “Ultimate Collector Series”), una linea cioè che prevede set con qualche migliaio di pezzi e prezzi più alti rispetto al solito.

Quale set vi ha convinto di più? Quale invece vi sembra meno accattivante? Non esitate a farcelo sapere nei commenti!

Già lettore e recensore di fumetti Marvel e DC, è un appassionato della saga della galassia “lontana lontana” sin dalla tenera infanzia. Colleziona prevalentemente fumetti e set Lego ispirati a Star Wars.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli