News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiUna Prova di Coraggio - Guida al Romanzo

Leggi anche

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo

Una Prova di Coraggio è il secondo romanzo dell’Alta Repubblica approdato nelle librerie italiane dopo La Luce dei Jedi. Appartiene al genere young adult, una definizione che viene usata principalmente perché i protagonisti sono ragazzini, ma che non significa necessariamente che ci troviamo di fronte a qualcosa di banale nei contenuti. Anzi, il romanzo di Justina Ireland si sofferma su temi molto delicati, trattando anche la morte.

Inoltre, fa chiarezza su alcuni concetti centrali di Star Wars, come le tentazioni del Lato Oscuro della Forza, in certi casi in maniera anche più puntuale rispetto a La Luce dei Jedi. Una Prova di Coraggio, infatti, mostra come un Jedi che cede al Lato Oscuro sia molto più pericoloso di qualsiasi persona non sensibile alla Forza che cede all’ira e all’odio, e come possa essere trainante e convincente verso gli altri. In altri termini, ci insegna come un Jedi debba sempre stare attento al richiamo del Lato Oscuro.

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Protagonista del romanzo è Vernestra Rwoh, una giovane Jedi che con ogni probabilità rivedremo in altre opere dell’Alta Repubblica. Se non altro perché è un caratterre promettente come quelli di Keeve Trennis e Bell Zettifar, tutti da poco diventati Cavalieri Jedi.

Come la maggior parte dei Mirialani, Vernestra porta i segni della sua famiglia, sei piccoli diamanti neri ordinati in due file da tre sulla parte esterna di ogni occhio. Siamo al cospetto di un personaggio molto particolare, perché lei è l’unica Jedi ad aver passato le prove al primo tentativo a 15 anni, quando la maggior parte dei Padawan, di solito, è nelle prime fasi dell’apprendistato. Suo Maestro è stato Stellan Gios.

Altra peculiarità di questo personaggio, che sta già facendo discutere i fan, è relativo alla sua spada laser. Ha la lama viola, ma in realtà è più di quello che sembra, è una frusta laser. Lei ha modificato la sua spada laser su Port Haileap ed è come se la Forza le avesse chiesto di farlo. Basta ruotare l’anello anteriore della spada laser e la lama si frattura e si divide prima di snodarsi in un sinuoso filo di luce viola. Le fruster laser fanno ovviamente già parte dell’immaginario di Star Wars e vengono usate dalle Sorelle della Notte, e spesso sono uno strumento del lato oscuro. Anche i Jedi, però, le hanno usate, precisamente durante le Guerre Sith per contrastare gli Stili Proibiti dei Sith.

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted
Il carattere di Vernestra è incredibilmente gentile e può condividere con altri utilizzatori della Forza parte del suo vigore in modo da aumentare l’efficacia dei loro poteri.

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo, Star Wars AddictedIn questa storia Vernestra, come prima missione da Jedi, deve fare da bambinaia alla figlia di una senatrice che dovrà compiere un viaggio spaziale su una lussuosa nave diretta sul nuovo Faro Starlight. Parliamo di Avon Starros, figlia della senatrice Ghirra Starros. Il padre di Avon ha abbandonato la famiglia quando Avon era ancora molto piccola per inseguire il sogno di tracciare rotte iperspaziali e vivere ai margini dello spazio selvaggio. Piccola inventrice con i suoi cristalli energetici, Avon è stata mandata nell’Orlo Esterno dalla madre nella speranza che possa essere più grata della sua vita su Coruscant. Ma questo non ha fatto altro che renderla più determinata nel fare ciò che vuole, che di solito è inventare macchine con pezzi presi qua e là. Il Maestro Douglas Sunvale, sceriffo dell’avamposto ha chiesto ad Avon di accompagnarli specificamente perché il figlio dell’ambasciatore di Dalna, Honesty Weft, ha anch’egli 12 anni. Spera che i due possano diventare amici e ammorbidire la posizione sulla Repubblica dei Dalnan. Dalna, infatti, sta valutando di unirsi alla Repubblica. Però, i Dalnan sono sfuggenti e ritrosi nell’integrazione con altre civiltà. Questo dipende soprattutto dal fatto che c’è stata una guerra su Dalna un secolo prima e la popolazione ha risposto diventando una formidabile civiltà che si addestra costantemente per la battaglia.

J-6 è, poi, il droide protocollare di Avon, parte custode, parte tata. Avon è riuscita a riprogrammarla con l’obiettivo di conferirle il libero arbitrio. I droidi possono riprogrammare loro stessi se ne viene data loro l’opportunità. E in effetti J-6 agisce in modo naturale e spesso anche improvvisato, non molto diversamente da R2D2, C3PO o BB8. Ma quando J-6 si comporta così chi le sta intorno si stupisce, come se in questa epoca l’intelligenza artificiale dei droidi sia molto più rudimentale rispetto a quanto siamo abituati in Star Wars.

Il maestro Douglas è un’altra figura importante di questa storia. È un umano alto, tarchiato ed esuberante. Ha un atteggiamento loquace e rilassato. La sua barba scura cresce rigogliosa incolta sul suo volto pallido e non indossa quasi mai le sue vesti Jedi. Lo si riconosce come tale solo per la sua spada laser.

Padawan del Maestro Douglas è Imri Cantaros, un ragazzo umano che viene da Hynestia, anche se ha passato i suoi anni da allievo nel tempio principale su Coruscant. Imri è alto e dalle spalle larghe e il suo fisico è perfettamente complementare a quello del suo Maestro. Quando era più giovane, c’era qualcosa nelle sue maniere che faceva sì che tutti gli altri giovani lo compatissero e lo evitassero. E, dopo essere diventato Padawan, Imri ha vissuto nel timore di apprendere che il suo legame con la Forza fosse troppo debole per avanzare di grado, che sarebbe stato mandato in qualche tempio lontano a studiare e a servire la popolazione locale, piuttosto che aiutare a mantenere l’ordine da parte della Luce. Ma poi aveva incontrato Douglas ed era stato nuovamente certo che un giorno sarebbe diventato un Jedi. Douglas aveva visto qualcosa che nessun altro poteva vedere in Imri, aveva visto del potenziale.

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo, Star Wars Addicted

Il ragazzo ha la pelle pallida, i capelli dorati, gli occhi castani e un talento straordinario nel percepire le sensazioni e i pensieri di quelli che gli stanno attorno. La capacità di percepire le sensazioni degli altri è una rara abilità della Forza, ma quelli dell’Alta Repubblica sono tempi eccezionali. Sembrava sempre più che i Jedi diffondessero la loro luce in tutta la galassia e rendessero la vita migliore per tutti. Abbiamo già visto ne La Luce dei Jedi dei poteri empatici e di connessione molto forti in Avar Kriss e nel Padawan Burryaga. Inoltre Imri ha un’altra abilità particolare: dallo spazio è in grado di rilevare posti pieni di vita. La spada laser di Imri è di un blu tanto pallido da sembrare quasi bianco. Non è forte quanto dovrebbe essere e il ragazzo deve ancora lavorarci per farla funzionare al meglio. Imbri si contrappone a Vernestra anche per il senso che le due figure hanno sul piano narrativo. Se lui è al fianco del suo Maestro Douglas, Vernestra è una figura Jedi solitaria in questo racconto, il che è congeniale per poter seguire la storia dal suo punto di vista, esplicitando le sue sensazioni in maniera più intima solo a sé stessa.

La vicenda si ambienta parallelamente ai fatti raccontati ne La Luce dei Jedi e alla battaglia di Kur, con la crisi iperspaziale ancora non completamente risolta. Per questi motivi, è necessario viaggiare il più possibile a velocità subluce e ricorrere ai salti iperspaziali solo quando sicuri. Da questo racconto apprendiamo che le Emersioni continuano, e che non dipendono sempre dal disastro della Legacy Run ma, ovviamente, dal fatto che la minaccia legata ai Nihil non è stata ancora neutralizzata. Sono tutti segni di debolezza dei Jedi e, poi, non è forse vero che i Jedi hanno un ruolo anche nelle azioni dei Nihil? Il loro piano di estendere il controllo della Repubblica all’Orlo Esterno con la creazione del Faro Starlight non è ben visto dalle organizzazioni criminali dell’Orlo Esterno come i Nihil, nonché da molte organizzazioni che hanno interessi economici nell’area. E questo induce le organizzazioni criminali a ostacolare i piani di espansione nell’Orlo Esterno dei Jedi e della Repubblica.

Vernestra, Avon e gli altri protagonisti della storia che abbiamo presentato viaggiano verso il Faro Starlight sulla Steady Wing, una nave fatta su misura per un’importante delegazione con sedici ponti, tre giardini decorativi, un intero ponte da gioco e un’enorme sala da pranzo che avrebbe potuto ospitare un migliaio di persone. Deve trasportare una delegazione dalla vicina Dalna a Coruscant subito dopo l’inaugurazione del Faro Starlight nell’Orlo Esterno. La parte del viaggio a bordo della Steady Wing verso il Faro Starlight serve per introdurre i personaggi, ma dopo l’esplosione della nave provocata dai Nihil e l’atterraggio di fortuna su una vicina luna (Wevo) Vernestra e i pochi sopravvissuti devono affrontare un altro pericolo che si nasconde nella giungla che avvolge Wevo. Insieme ad Avon, Imri, Honesty e J-6, infatti, Vern deve trovare un modo per proteggersi da un’incessante pioggia corrosiva, e non solo.

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo, Star Wars AddictedNaturalmente si parla molto anche della Forza, di come Vernestra ami espandersi nella Forza, solo per sentire quel brivido, quella sensazione di calma proveniente dalla galassia e da tutta la vita e l’energia che si muove attraverso di essa. O di come un Jedi torni alla Forza cosmica alla sua morte. Sono tutte ottime occasioni per ripassare alcuni concetti fondamentali del lore di Star Wars, oltre che per spiegare ai più giovani come funzionano alcune cose in Star Wars. La Forza cosmica mantiene unite tutte le cose nella galassia, è calma e aiuta a fornire a un Jedi saggezza e guida. Si parla anche di Forza vivente, in contrapposizione alla Forza cosmica. Tutti sono parte della Forza vivente e, per un Jedi, espandersi nell’energia vitale consente di recuperare energie.

I Jedi sono creature dotate di poteri sensazionali, ma al tempo stesso con i limiti fisici di persone normali. Passare troppo tempo nella Forza può farli risentire illuminati, ma i corpi sono materia grezza che ha bisogno di attenzioni e nutrimento e quei bisogni fisici devono essere tenuti a mente per legare i Jedi alle loro forme. E, a differenza de La Luce dei Jedi, dove non si fa mai cenno al lato oscuro, qui si approfondisce questo aspetto, quando si dice che la vendetta e la rabbia sono prerogative del lato oscuro, mentre i Jedi devono sempre fidarsi della Forza anche quando è difficile. Di questi tempi nessuno ricorda di un Jedi volto al Lato Oscuro, che rimane una prerogativa del passato, relegato alle storie degli antichi Jedi che avevano dato vita ai Sith, o a gruppi di utilizzatori della Forza come le Sorelle della Notte o i Guardiani di Jarvin.

Il lato oscuro viene considerato come elemento imprescindibile della Forza perché necessario per mantenere l’equilibrio. Quest’ultimo è fondamentale per mantenere la galassia in movimento, ma il lato oscuro rimane una cosa di cui diffidare. La Forza, e questo è un punto cruciale, tende naturalmente alla giustizia quando è in equilibrio.

Una Prova di Coraggio – Guida al Romanzo, Star Wars AddictedInteressanti anche le spiegazioni sul funzionamento delle spade laser. Queste traggono energia da una batteria, mentre un cristallo kyber concentra questa energia. Gli energizzanti dei campi di ciclizzazione e la lente di focalizzazione spingono l’energia generata dal kyber nel proiettore della lama e il cristallo contiene anche la lama così che l’energia rimanga concentrata, altrimenti la lama si estenderebbe all’infinito.

E fra i tanti aneddoti apprendiamo anche come Leric Schmireland sia stato inviato dalla Repubblica insieme a una squadra a catalogare i pianeti della galassia circa 300 anni prima. L’obiettivo era quello di trovare luoghi che sarebbero stati ottimali per le colonie e che non avevano nessuno che li occupasse. Leric non fece più ritorno a Coruscant ma di tanto in tanto uno dei suoi droidi messaggeri appare all’università per inviare un rapporto. Ha compilato l’almanacco di Schmireland, fondamentale per conoscere i posti della galassia.

In definitiva, Una Prova di Coraggio è una storia avvincente per quanto semplice, ma al contempo capace di toccare alcuni punti molto profondi dell’immaginario di Star Wars. Ovvero, la tentazione del Lato Oscuro che può colpire anche il più puro dei Jedi quando sottoposto a situazioni estreme, che sconvolgono i sentimenti e hanno a che fare con la morte. E poi ci fa capire come la minaccia dei Nihil sia solo l’inizio del momento dei crisi dei Jedi, come il Faro Starlight non sia al sicuro e che qualcosa di terribile attende i Jedi e la Repubblica.

Per tutti i dettagli sull’Alta Repubblica consultate il nostro compendio

RESTA AGGIORNATO!

Per non perdere nessuna notizia su Star Wars seguici su Facebook, Instagram e TikTok.
Raggiungici anche sulla chat Telegram, per chiacchierare con la redazione e tanti altri fan della Saga, e non dimenticare di unirti al Canale ufficiale per ricevere in tempo reale notifiche su news e aggiornamenti!

Supervisor Editor

Approfondimenti e editoriali su Star Wars.

Ultimi articoli