La quinta puntata di The Bad Batch è intitolata Furia (Rampage). La Clone Force 99 sta cercando di comprendere chi sia l’astuta cacciatrice di taglie sulle loro tracce, e per scoprirlo dovranno portare a termine il loro primo compito da mercenari.

Ord Mantell

Il nuovo obiettivo della Bad Batch è Ord Mantell. Il pianeta è comparso per la prima volta nel fumetto Son of Dathomir, ed è noto per essere la base operativa del Sole Nero. La Clone Force 99 intende raggiungere il pianeta nell’Orlo Intermedio per rintracciare Cid, informatrice trandoshana un tempo contatto stabile dei Jedi. Tra l’altro, come ci ha fatto notare il lettore Pino, Cid potrebbe essere una citazione all’omonimo personaggio ricorrente del franchise Final Fantasy.

Proprio Cid affida alla squadra la loro prima, vera, missione da mercenari: rintracciare la piccola Muchi – catturata dagli schiavisti Zygerriani – per intascarne la taglia. In cambio avranno una parte della ricompensa e, ovviamente, le informazioni che cercano.

I Zygerriani, originari di Zygerria, sono noti per aver costruito in tempi antichi il loro impero sullo schiavismo. Durante la vecchia Repubblica i Jedi entrarono apertamente in conflitto con l’Impero Zygerriano, sconfiggendolo e abolendo l’inumana tratta degli schiavi su cui era basata tutta la loro economia. I zygerriani tentarono di ricostruire la loro società schiavista durante la guerra dei cloni, schierandosi con i separatisti, e ovviamente dopo la caduta della Repubblica, approfittando dell’indifferenza dell’Impero.

La piccola Muchi

Nel tentativo di liberare Muchi, tenuta schiava insieme ad altri individui, la Clone Force 99 viene catturata. Solo l’intervento di Omega riesce a risolvere la questione: la piccola clone apre la gabbia di una feroce creatura, che oltre a rivelarsi un giovane Rancor, scopriamo essere proprio Muchi, la ‘piccola‘ da portare in salvo per completare la missione.

Il rancor scatena il panico tra gli schiavisti, permettendo alla Bad Batch di liberarsi e lanciarsi poi all’inseguimento dell’animale. Scopriamo che i rancor sono particolarmente suscettibili alla gerarchia, e l’unico modo che la squadra ha di catturarla è sconfiggerla in combattimento. Wrecker allora si fa sotto, affrontando la bestia fin quando questa non crolla stremata.

Liberati gli schiavi, sconfitti i zygerriani e catturata Muchi, la Clone Force 99 torna da Cid, dove scopriamo anche l’artefice della taglia: è Bib Fortuna, braccio destro di Jabba the Hutt, che ha intenzione di riportare la giovane rancor dal suo padrone. Attenzione, però: Muchi non è lo stesso rancor che Luke Skywalker affronta in Episodio VI: il Ritorno dello Jedi, che invece è un maschio di nome Pateesa.
Cid rivela che la cacciatrice di taglie sulle loro tracce è Fennec Shand, nuova del mestiere ma molto promettente. L’incarico che sta seguendo però è diretto, e non al servizio della Gilda, il che rende la questione ancora più misteriosa e sinistra agli occhi dei protagonisti.

Incassati i crediti, Cid ha un ultimo suggerimento per la Clone Force 99: da dove proviene quel denaro, sicuramente ce n’è molto altro che li attende.
Che la Bad Batch voli su Tatooine nelle prossime puntate?

Non perdetevi la puntata di Star Wars LIVE Addicted questa sera alle 21:00, su FacebookYoutube Twitch, dove discuteremo anche di questo nuovo episodio di The Bad Batch.


The Bad Batch, prima stagione: tutte le Guide agli Episodi

Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso