Prova a vincere una action figures Black Series di Star Wars, grazie al nostro nuovo giveaway. Clicca qui e scopri come partecipare!
Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

Lo Scimitar, o Infiltratore Sith, era la nave personale di Darth Maul, fornita dal suo maestro Darth Sidious. I Sith per un millennio si sono mossi nell’ombra e lo Scimitar rispondeva perfettamente ai bisogni di segretezza dei suoi padroni.

Fu creato dal genio Raith Sienar, a capo della Republic Sienar Systems, che si trasformarono durante l’ascesa dell’Impero nella Sienar Fleet Systems. La sua costruzione segnò l’inizio di una lunga collaborazione che contribuì a fortificare il potere di Sidious nella Galassia.

Scimitar Infiltratore Sith, Lo Scimitar: l’Infiltratore Sith di Darth Maul – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Lo Scimitar era un corriere lungo 26,5 m altamente modificato secondo le indicazioni dei Sith. Unico nel suo genere, al suo interno era celato un dispositivo di dissimulazione alimentato da rari cristalli stygium, reperibili sul pianeta vulcanico Aeten II nello Spazio Selvaggio. La scoperta di questi cristalli ha reso possibile la costruzione di questo dispositivo, considerato fino a quel momento solo un progetto teorico. Grazie ad esso, la nave poteva eludere la gran parte dei sistemi di sicurezza, risultando di fatto invisibile.

Scimitar Infiltratore Sith, Lo Scimitar: l’Infiltratore Sith di Darth Maul – Guida al Canon, Star Wars Addicted

L’arsenale dello Scimitar comprendeva anche sistemi di intercettazione di comunicazioni, lanciamissili, mine, e sei cannoni laser ben nascosti nello scafo. Maul si avvaleva anche di 3 droidi sonda DRK-1 e di una speeder bike FC-20, chiamata Bloodfin. Segnalato dalle sonde l’avvistamento dell’obiettivo, Maul si lanciava a tutta velocità a bordo del suo speeder per raggiungere la preda.

Ai lati della cabina a cupola sono poste le ali di raffreddamento, che si dispiegano in volo per dissipare il calore generato dai motori sperimentali. L’Infiltratore, infatti, oltre ad essere dotato di un’iperguida di classe 2, era dotato di un motore ionico XC2 ad alta temperatura. La forma degli alettoni ai lati della cabina sferica ed il loro funzionamento furono, poi, di ispirazione per la progettazione del prototipo di TIE Avanzato v1, usato dagli agenti dell’Inquisitorio.

Scimitar Infiltratore Sith, Lo Scimitar: l’Infiltratore Sith di Darth Maul – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Lo Scimitar venne affidato da Darth Sidious a Darth Maul. Desideroso di saziare la sua rabbia, Maul si diede alla ricerca di una preda Jedi, cosa che Sidious vietava finche i tempi non fossero stati maturi. A sua insaputa, o così credeva, Maul prese lo Scimitar per placare il suo odio, partecipando alla caccia sportiva, organizzata dalla criminale Xev Xrexus, avente come premio in palio la Padawan Twi’lek Eldra Kaitis. L’apprendista usò la nave anche per tracciare la Regina Amidala di Naboo in fuga fino al pianeta desertico di Tatooine, dove, grazie ai fidati droidi sonda, fu possibile rintracciarla.

Scimitar Infiltratore Sith, Lo Scimitar: l’Infiltratore Sith di Darth Maul – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Dopo la sconfitta di Maul, Darth Sidious si riappropriò della nave e rimase al suo servizio. Con una certa ironia, Sidious viaggiò proprio a bordo dello Scimitar per affrontare il suo vecchio apprendista e Madre Talzin durante le Guerre dei Cloni, per porre fine alla minaccia della strega e neutralizzare Maul.

Scimitar Infiltratore Sith, Lo Scimitar: l’Infiltratore Sith di Darth Maul – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Negli anni dell’Impero, l’Infiltratore Sith era ancora nella disponibilità di Palpatine. In un’occasione, lo affidò alla cacciatrice di taglie Chanath Cha, per recuperare la sua nave personale, l’Imperialis, rubata da Lando Calrissian.

Scimitar Infiltratore Sith, Lo Scimitar: l’Infiltratore Sith di Darth Maul – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Che ne pensate dello Scimitar? Fatecelo sapere e che la Forza sia con voi!

Vuoi restare aggiornato sulla Galassia Lontana Lontana? Ecco come restare in contatto con Star Wars Addicted!

Seguici sui nostri social: Facebook, Youtube, Twitch e TikTok.
Vieni a parlare di Star Wars con noi sul nostro gruppo Telegram.
Scarica la nostra App per Android dal Google Store.
Visita il nostro Shop: in cambio di un gadget supporterai la nostra community!