Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

Gli Hutt sono una specie senziente molto conosciuta, per via della loro reputazione come gangster galattici. Il più famoso è sicuramente il signore del crimine Jabba de Hutt, il quale governava un enorme impero criminale dal suo palazzo su Tatooine.

Hutt

Chi sono gli Hutt?

Gli Hutt hanno l’aspetto di grossi lumaconi e presentano grandi bocche, braccia tozze e una pelle spessa e viscida. Rispetto alle altre specie possiedono una determinata particolarità, ovvero quella di avere tre polmoni. Le loro code sono sostenute da una colonna vertebrale scheletrica, che permetteva loro di spingersi attraverso il fango, un tipo di terreno in cui le gambe sarebbero affondate. Essi possono vivere per molti secoli, e crescere notevolmente di dimensioni.

Gli Hutt erano riuniti in un clan noto anche come Cartello degli Hutt, e vivevano vite opulenti supervisionando attività criminali come il contrabbando di spezia, la schiavitù, il gioco d’azzardo e la caccia alle taglie. Questa famiglia criminale era governata dal Gran Consiglio degli Hutt nel pianeta di Nal Hutta, e comprendeva un numero di leader Hutt di alto profilo appartenenti a varie famiglie. Il Consiglio direttivo gestiva gli affari quotidiani, e il leader parlava nel nome di tutti gli Hutt nei trattati con le altre organizzazioni. Agli Hutt di rango inferiore che controllavano il territorio in nome del cartello, fu concesso il titolo di Maestro del Clan degli Hutt. Lo spazio Hutt era il dominio del Clan Hutt all’interno dei territori dell’Orlo Esterno, ed era il rifugio per contrabbandieri, cacciatori di taglie e altri abitanti della galassia

Durante le Guerre dei Cloni il controllo degli Hutt sull’Orlo Esterno, fu oggetto di grande interesse sia da parte della Repubblica Galattica che dalla Confederazione dei sistemi indipendenti. Infatti, il caos della guerra ha permesso agli Hutt di estendere il loro dominio verso le regioni più interne, e di avere quindi il controllo sulle rotte iperspaziali che portavano all’Orlo Esterno. Per conquistare questi vantaggi, i Separatisti rapirono il figlio di Jabba con l’aiuto di Ziro de Hutt. L’obbiettivo era quello di far apparire i Jedi come i veri responsabili del rapimento, e di interrompere quindi i negoziati fra la Repubblica e gli Hutt. Tuttavia, alla fine i Jedi svelarono il complotto dei separatisti, riuscendo ad arrestare Ziro e restituire a Jabba il figlio Rotta. In questo modo, la Repubblica ottenne la possibilità di navigare nelle corsie iperspaziali degli Hutt per aggirare lo spazio separatista.

Dopo il suo arresto, Ziro venne liberato da Cad Bane su Ordine del Consiglio degli Hutt, prima che rivelasse alla Repubblica i registri del Consiglio degli Hutt che erano conservati in un holodiario sul pianeta Teth. Alla fine le prove vennero recuperate da Sy Snootles, una spia di Jabba che mise anche fine alla vita di Ziro.

Hutt

Verso la fine della guerra, il Collettivo Ombra, un’organizzazione guidata dall’ex Signore dei Sith Maul, si recò al Palazzo Hutt su Nal Hutta, per ottenere l’appoggio del Gran Consiglio degli Hutt per il loro colpo di stato su Mandalore; alla fine, dopo uno scontro con i cacciatori di taglie, Maul e i suoi seguaci si recarono da Jabba su Tatooine, il quale alla fine fu costretto ad appoggiare le operazioni del Collettivo Ombra.

Anche dopo la fine delle Guerre dei Cloni e l’ascesa dell’Impero Galattico, gli Hutt hanno continuato le loro operazioni illecite, mantenendo la loro influenza come signori del crimine. Jabba reclutò Han Solo, il quale divenne presto il miglior contrabbandiere per le attività del gangster. Tuttavia, la posizione di Han venne messa a rischio quando la sua nave, il Millenium Falcon, fu abbordata dalle autorità imperiale, un imprevisto che lo costrinse a gettare via il suo carico. Jabba chiese il risarcimento per il carico andato perduto, ma quando Solo non lo pagò, mandò il cacciatore Greedo ad affrontare il contrabbandiere, il quale però riuscì ad avere la meglio sul Rodiano. In seguito, Jabba consentì ad Han Solo una proroga sul pagamento in cambio di interessi aggiuntivi; purtroppo però, il contrabbandiere venne coinvolto nelle operazioni dell’Alleanza Ribelle, e ancora una volta non riuscì a pagare il signore del crimine. Una volta saputo che Solo si era unito alla ribellione, Jabba mise una grossa taglia sulla testa del contrabbandiere.

Durante la Guerra Civile Galattica, dopo la distruzione della prima Morte Nera, l’Impero voleva che gli Hutt fornissero loro materie prime da utilizzare per la costruzione di armi e astronavi; tuttavia, una squadra di ribelli riuscì ad intercettare la navetta di Tatooine che trasportava l’emissario di Jabba, e la utilizzò per attaccare una struttura imperiale su Cymoon 1. In seguito all’incidente, l’imperatore inviò Darth Vader a negoziare con Jabba, dove venne trovato un accordo in cui il signore del crimine accettò di fornire all’Impero Galattico tutte le risorse necessarie per alimentare le sue operazioni. Questa alleanza ha permesso agli Hutt di sopravvivere alla repressione imperiale contro gli altri elementi criminali dell’Orlo Esterno.

Nella ricerca dei ribelli, l’impero riuscì a catturare Han Solo con l’assistenza di Boba Fett, che successivamente si recò su Tatooine per consegnare il contrabbandiere a Jabba. Questo portò i ribelli a mettere in atto un piano che prevedeva di infiltrarsi all’interno del Palazzo di Jabba e recuparare Han Solo. Nonostante i molti imprevisti, alla fine il piano ebbe successo, e il signore del crimine Jabba de Hutt venne eliminato una volta per tutte.

Negli anni successivi alla caduta dell’Impero e all’ascesa della Nuova Repubblica, il potere e l’influenza degli Hutt subirono un drastico calo, perdendo persino il controllo dei Nikto, una razza che era stata al loro servizio per molto tempo. La morte di Jabba lasciò anche grandi vuoti di potere nel commercio di spezie di Kessel, innescando una diffusa guerra tra bande e lasciando vulnerabili le rotte commerciale che una volta erano sotto il controllo degli Hutt.

Curiosità

Jabba venne introdotto per la prima volta nel Ritorno dello Jedi, sebbene in seguito venne anche aggiunto nell’edizione speciale dell’episodio IV in una scena originariamente incompiuta che in seguito venne ripristinata. George Lucas specificò che la parola “Hutt”, doveva essere solo il titolo da gangster di Jabba, ma alla fine è stata cambiata per indicare il nome della specie.

I primi concept di Ralph McQuarrie raffiguravano Jabba come un individuo grasso con doppio mento e anche arti posteriori; sebbene questo concept alla fine venne scartato, in seguito fu riutilizzato da Dave Filoni per creare l’aspetto di Azmorigan, e quindi della specie jablogiane che abbiamo visto in Star Wars Rebels.

Sebbene nella continuity del Legends gli Hutt fossero ermafroditi, Pablo Hidalgo ha confermato che all’interno del canone, essi sono tutti a sessi separati.

Voi cosa ne pensate di questa specie? Fatecelo sapere con un commento, e che la Forza sia con voi!

Avatar

Fan di Star Wars da inizio anni 2000, che nel corso della sua vita ha continuato ad ampliare la sua conoscenza della galassia lontana lontana attraverso videogiochi, serie animate, libri e fumetti.


Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso