Secondo Cavan Scott, uno degli artefici del progetto cross mediale The High Republic, The Acolyte – serie tv per Disney+ annunciata a Dicembre – non ha influenzato in alcun modo le scelte narrative del progetto Alta Repubblica.

In un’intervista rilasciata a comicbook.com, Cavan Scott ha discusso dell’Alta Repubblica, una vera e propria avventura editoriale perfettamente incastonata nella mitologia starwarsiana, e ambientata circa duecento anni prima della trilogia prequel.

The Acolyte, sviluppato da Leslye Headland, sarà ambientata proprio sul finire dell’Alta Repubblica, circa 50 anni prima di Episodio I: la Minaccia Fantasma. Caratteristica, questa, che ha fatto supporre l’esistenza di un ovvio legame tra la serie e il progetto The High Republic. Lo show per Disney+, però, pare non abbia influenzato in alcun modo i prodotti cartacei dedicata all’Alta Republica. A questo proposito, Scott ha detto:

The Acolyte non ha influenzato l’Alta Repubblica, perché lo abbiamo preceduto ed è un progetto a cui stiamo lavorando ormai da un buon numero di anni.

Cavan Scott ha aggiunto che è stato eccitante per lui vedere tante idee nascere e svilupparsi intorno all’Alta Repubblica, che però non si è mai piegata all’esigenza di prodotti estranei al progetto principale, sintomo di quanto Lucasfilm creda in questa nuova era cartacea di Star Wars.

Giorgio Fabrizi

Fondatore di Star Wars Addicted e admin di Star Wars Fans Italia, il gruppo Facebook a tema Star Wars più grande d’Italia. Amante della Galassia Lontana Lontana, nonché collezionista compulsivo di giocattoli di Guerre Stellari. Nel 2021 ha pubblicato il suo romanzo di esordio, La Luna del Colosso, edito da PAV Edizioni.


Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso