News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiKanan Jarrus - Guida al Canon

Leggi anche

Kanan Jarrus – Guida al Canon

Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

Kanan Jarrus è uno dei Jedi più amati dai fan di Star Wars. Non solo per il suo sacrificio, che darà un futuro alla prima scintilla di Ribellione, ma per il suo animo tormentato, da una parte determinato dal rigore Jedi e dall’altra da una vita in fuga, di sotterfugi ed espedienti. Quando si parla della vita di Kanan c’è sempre un alone di tristezza, per la sua natura di Jedi mancato, pur sempre senza rinunciare al susseguirsi di avventure all’ultimo fiato e di gesta epiche, ingredienti indispensabili per qualsiasi storia di Star Wars. Al di là di tutto, Kanan rimane un personaggio sfuggente e del suo passato i suoi stessi amici, ed Hera, sapranno sempre molto poco.

Un momento in particolare è stato molto atteso dai fan di Rebels, dove Kanan è Maestro del giovane Ezra Bridger. Ovvero il rapporto tra lo stesso Kanan, o meglio Caleb Dume, il suo nome da padawan, e la Maestra Depa Billaba, nativa di Chalacta e membro dell’Alto Consiglio dei Jedi. Sappiamo che Kanan vive nel rimorso per non aver aiutato la Maestra a resistere all’attacco dei cloni, per essere fuggito. Ma non abbiamo mai vissuto questo momento in Rebels o in qualsiasi altro contenuto. A porre rimedio alla lacuna troviamo la serie a fumetti Star Wars: Kanan, originariamente inclusa nella serie Darth Vader.

, Kanan Jarrus – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Una delle migliori serie a fumetti del Canone di Star Wars, facilmente reperibile grazie al volume Kanan: L’Ultimo Padawan. In questo volume viene raccontato in maniera molto emotiva il momento della morte di Depa Billaba e, se Disney rimarrà fedele al suo principio di non raccontare lo stesso avvenimento in due diverse opere canoniche, il fumetto rimarrà l’unico modo per conoscere le circostanze in cui è avvenuta la morte della Maestra di Kanan/Caleb.

Ci troviamo su Kaller, quindici anni prima degli eventi narrati in Rebels. Il Mestro Jedi Billaba e il suo giovane Padawan Caleb Dume stanno guidando l’esercito dei cloni contro i droidi separatisti che hanno invaso il pianeta. I due Jedi si fanno largo in un ammasso di ferraglia, fino a riuscire a costringere alla fuga i responsabili separatisti dell’invasione. Due cloni in particolare aiutano i Jedi nell’impresa, sono il Capitano Styles e il Comandante Grey. Quella stessa notte, mentre Maestra e apprendista si riposano intorno a un fuoco dalle fatiche della battaglia che ha imperversato per tutto il giorno su Kaller, attorniati da decine di cloni, assistono alla chiamata all’Ordine 66 da parte di Darth Sidious.

, Kanan Jarrus – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Non c’è modo per fronteggiare un così alto numero di cloni. La Maestra chiede al padawan di fuggire e lui non ci pensa due volte. Un kalleriano lo aiuterà, Janus Kasmir, che lo introdurrà alla sua nuova vita, quella del Jedi mancato, quella di un individuo che dovrà per sempre nascondere la sua vera natura per poter fuggire agli Inquisitori dell’Imperatore. Adesso Caleb deve imparare a “mentire, imbrogliare, rubare e sopravvivere”, qualcosa di molto diverso da tutto quello che ha imparato fino a quel momento, e che la Maestra Billaba gli ha insegnato, “pensare, meditare e combattere”.

, Kanan Jarrus – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Da apprendista Jedi, Caleb si è fatto riconoscere da tutti per la sua inarrestabile tendenza a fare domande. E’ curioso, vuole capire il perché di tutte le scelte del Consiglio dei Jedi. Ed è proprio per la sua natura indagatrice che Depa Billaba l’ha scelto come suo padawan, lei che è sempre stata molto critica circa la direzione scelta dal Consiglio, e ha intrapreso un dissenso pacifico all’interno dell’Ordine Jedi.

Il fumetto parla a lungo di Depa Billaba, colmando i tanti vuoti che erano rimasti su questa affascinante Jedi. E svela il primissimo incontro tra Depa e Caleb. Durante un allenamento, il giovane viene ferito e il Maestro Yoda gli ordina di recarsi in infermeria. Qui, in una vasca di bacta scorge Depa, la quale è da sei mesi in coma dopo aver subito una cocente sconfitta in una battaglia contro il Generale Grievous. Lei è una delle poche sopravvissute. Quando tornerà in azione e tornerà a sedersi nel Consiglio dei Jedi, tutti la guarderanno con circospezione. L’incidente sembra averla cambiata molto e la Jedi dà ai più la sensazione di non essere completamente a posto con la testa. In fondo, Depa da sola non può affrontare le sfide che la Guerra dei Cloni le pone. Senza il supporto dei cloni, non è in grado di sconfiggere Grievous.

Il rapporto con Caleb si intensificherà proprio quando il ragazzo deciderà di chiedere alla stessa Depa se le cose stanno effettivamente così. E scoprirà che la Jedi si sente molto in colpa per aver perso quasi tutti i suoi uomini nella battaglia contro Grievous. Il tema del legame dei Jedi con la guerra, del fatto che trovino un ruolo nella galassia solo in abbinamento al conflitto, è ricorrente nel fumetto. Depa, che è avversa al Consiglio come Qui-Gon Jinn, sembra trasmettere il legame alla guerra al giovane Caleb.

, Kanan Jarrus – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Proprio nel momento in cui Caleb si reca da Depa per porle i suoi interrogativi, il Tempio Jedi viene attaccato da un killer separatista. Solo collaborando tra di loro, Caleb e Depa riescono a sventare l’attacco. Caleb trova così la sua Maestra e, soprattutto, Depa riesce a superare il tormento per la perdita del suo battaglione e a riacquistare fiducia nei suoi mezzi da Jedi.

Ma dopo la morte della Maestra, Caleb è solo, completamente solo, in una galassia sterminata. Dovrà riuscire a far perdere le tracce di sé stesso, in una galassia che scopre un nuovo ruolo per i cloni. La funzione dei cloni post-Ordine 66 è molto affascinante, anche perché ancora non doverosamente trattata all’interno del canone. Prossimamente ne avremo traccia nell’attesa serie animata The Bad Batch, che segue le vicende di un gruppo di cloni geneticamente modificati agli ordini (perlomeno nella fase iniziale della serie) del nuovo Impero, ma già in Kanan: L’Ultimo Padawan c’è un interessante antipasto di tutto questo.

Caleb adesso deve chiudersi alla Forza, nascondere il suo esserne sensibile e rinunciare alla sua spada laser. In una galassia in cui i cloni, mentre l’Impero inizia a schierare gli assaltatori, continuano la loro missione nata con l’Ordine 66. Sono spietati e lucidi, non recedono neanche di un passo dal loro obiettivo di annientare i Jedi sopravvissuti, e Caleb è uno dei pochi. Allo stesso tempo, ci sono ancora i separatisti, che scoprono di essere stati manipolati, di aver rappresentato solo un pretesto per innescare le Guerre dei Cloni. Ora che l’Imperatore ha ottenuto il suo scopo loro, così come è successo a Darth Maul, vengono ignorati e rappresentano un’altra pedina senza un ruolo nello sterminato scacchiere che è la galassia.

, Kanan Jarrus – Guida al Canon, Star Wars Addicted

La serie di fumetti su Kanan tratta molto bene, e con dovizia di particolari, tutti questi interessanti temi, all’interno di una serie di avventure che portano Caleb a iniziare la sua infinita fuga e a esplorare vari pianeti della galassia. Styles e Grey sono adesso le più grandi minacce per lui.

Al tempo stesso i cloni cominciano a porsi dei dubbi, sulla repentinità del loro cambiamento e di come si sono opposti ai Jedi. Grey e Styles facevano parte del battaglione perso da Billaba durante la battaglia contro Grievous, e sono piegati tra l’essere asserviti all’Impero e ciò che devono alla Jedi e al suo ex-padawan.

Il tentativo di fuga di Kanan dai cloni rappresenta di per sé la prima scintilla di ribellione contro l’appena insediato Impero di Palpatine. Anche perché ha degli alleati dalla sua parte: i primi sono il kalleriano Janus Kasmir, Il Governatore provinciale di Kaller Gamut Key e Kleeve, l’ex-generale separatista che si contrapponeva a Depa Billaba e all’esercito di cloni nel loro tentativo di liberare Kaller. In particolare, Caleb stringe un rapporto molto stretto con Janus: i due si salvano a vicenda la vita diverse volte, e Janus istruisce Caleb alla nuova vita che lo attende. Caleb deciderà di abbandonare Janus per proteggerlo dalla sua stessa presenza: in fondo, i cloni cercano dei Jedi e non dei banditi kalleriani. Ma questo addio all’ormai affidabile amico segnerà molto Caleb, e se deciderà di chiamarsi Jarrus, in fondo, sarà anche per assonanza con il nome dell’amico che ha abbandonato.

La Guerra dei Cloni è stata devastante. Oltre che inutile. Ha portato via tante persone amate e ha messo coloro che prima erano alleati gli uni contro gli altri. I Jedi l’hanno alimentata, hanno creato i cloni e li hanno usati per distruggere e uccidere. Hanno trovato vigore nella guerra stessa. E Kanan, da padawan di Depa, è euforico nel combattere, è imprudente. “Ma forse in questo momento l’imprudenza è proprio quello che serve”.

La serie prevede l’inevitabile congiungimento con i fatti e i personaggi di Rebels, ma non prima di aver fatto un accenno a Gorse e all’incontro di Kanan con il Vice Ammiraglio Rae Sloane. Ma quella è un’altra storia, o faremmo meglio a dire Una nuova alba.

Senior Editor

Approfondimenti e editoriali su Star Wars.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli