The Mandalorian
The Book of Boba Fett
Obi-Wan Kenobi
Andor
The Bad Batch
HomeApprofondimentiHarrison Ford odia Han Solo?

Leggi anche

Harrison Ford odia Han Solo?

Quali sentimenti nutre Harrison Ford per Han Solo? Sappiamo tutti come il ruolo da lui interpretato nella saga non sia il preferito della sua carriera, e come più di una volta abbia fatto intendere di essere stanco di parlare di Star Wars dopo tutti questi anni, ma per comprendere in toto ciò che l’attore prova per il nostro strapezzente cafone preferito dobbiamo fare qualche passo indietro.

Un lavoro come un altro

Siamo a metà anni settanta ed Harrison ha già lavorato ad una manciata di film, fra cui American graffiti, il secondo lungometraggio di George Lucas dopo il primo e particolare L’uomo che fuggì dal futuro, nonostante questo la sua carriera stenta a decollare ed il giovane accetta svariati tipi di lavoro pur di sfamare la sua famiglia. Il caso vuole che Fred Roos, direttore del casting a cui Lucas si affida per ricercare i volti del suo prossimo film, abbia costruito una porta per l’ufficio di Francis Ford Coppola ma non sia capace di montarla e che Ford sia pratico in lavori di falegnameria, quindi Roos gli affida il compito di montare la porta nello studio di Coppola.

“Mi era stato chiesto di montare una porta per Francis Ford Coppola come favore al suo art director, che aveva costruito la porta, ma non riusciva a trovare qualcuno per montarla. Gli dissi che l’avrei fatto, ma solo di notte, perché non volevo che la gente passasse di lì mentre ero al lavoro. Una mattina, mentre finivo di montarla, è entrato George. Non me l’aspettavo, pensavo fosse un provino per un nuovo film di fantascienza. Abbiamo chiacchierato un po’ e ci siamo salutati.”

Il regista californiano, la cui idea iniziale è quella di creare il cast di Star Wars servendosi esclusivamente di volti con cui non ha mai lavorato, non propone subito a Ford di partecipare al film, ma lo ingaggia come supporto per gli attori durante il cast, con il compito di fornire le linee di dialogo durante le prove. Trattandosi pur sempre di un lavoro pagato il giovane attore accetta.

“Mi diedero le parti e mi chiesero se volevo aiutare gli altri attori a recitarle. Il mio compito era di spiegare ai vari attori che provavano quale era la loro parte e quale era il senso della battuta che dovevano dire.”

Lucas ha già in mente dei volti per il ruolo del contrabbandiere ed invia il copione a personaggi affermati, ottenendo solamente rifiuti, causati dalla mentalità hollywoodiana dell’epoca, dove non era così scontato che un attore sulla cresta dell’onda prendesse parte volentieri ad un film di fantascienza. Fra questi rifiuti c’è anche quello di Al Pacino, che anni dopo dichiarerà sinceramente “Non ci capii un granché e non credevo che la storia con tutti quei modellini funzionasse”.

Prendendo atto della situazione il visionario regista non può fare altro che dare il via al casting, sperando di trovare i volti adatti, ed è così che Ford passa le giornate a fare ciò per cui è stato ingaggiato, trovandosi ad interagire con tanti giovani che aspirano al ruolo di Han Solo fra cui spiccano Sylvester Stallone, James Woods, Kurt Russell, Robert Englund (che suggerirà al suo amico Mark Hamill di partecipare al casting di “uno strano film di fantascienza”), Bill Murray, Steve Martin e molti altri.

Dopo settimane di provini lo stile e la passione con cui Harrison suggerisce le battute e tiene il gioco durante le audizioni colpisce Lucas, che si rende conto di come l’unico adatto ad interpretare in modo seriamente convincente Han Solo sia sempre stato li davanti a lui e propone al giovane la parte, quest’ultimo accetta di buon grado senza sapere di aver appena ottenuto il ruolo che gli cambierà la vita.

Harrison Ford odia Han Solo?, Star Wars Addicted

Alla guida del Falcon

Per Harrison l’inizio della convivenza con il personaggio di Han non è dei migliori e durante la lavorazione del film i suoi rapporti con Lucas risultano tutt’altro che sereni, celebre è la frase gridata da Ford al regista californiano riguardo i dialoghi scritti per Solo “Puoi mettere questa m***a nei copioni, George, ma io non posso recitarla!”.

Le riprese del film vanno avanti in un clima teso e fra ritardi, incidenti sul set e stress generale l’attore, come altri membri di cast e troupe, è fermamente convinto di stare prendendo parte ad un film di serie B.

Il resto è storia: Star Wars esce a maggio del 1977 ed Harrison Ford si rivela abile a cavalcarne il grande successo, ottenendo diversi ruoli interessati fra cui una parte in Apocalyspe now di Coppola, prima di tornare alla guida del Millennium Falcon nel 1980 in L’Impero colpisce ancora. Durante le riprese del secondo capitolo della trilogia classica viene coinvolto attivamente nella lavorazione del film, passa ore assieme al regista Irvin Kershner per perfezionare le scene in cui il suo personaggio è protagonista e riceve direttamente da Kershner parole di encomio “Harrison è una gioia, è introspettivo e mai soddisfatto, si crea dei problemi per trovare, nella risoluzione del problema, una strada che lo soddisfi”.

Pochi anni dopo George Lucas è alle prese con la stesura della trama per Il ritorno dello Jedi ed è combattuto dal far tornare o meno Han Solo, temendo che l’attore, nel frattempo al massimo della popolarità grazie anche a Blade Runner ed Indiana Jones, non firmi il contratto per il terzo film della saga.

Harrison Ford odia Han Solo?, Star Wars Addicted

Il tira e molla è notevole ma infine Ford decide di prendere parte alla pellicola, suggerendo di far morire Solo all’inizio del film, secondo lui l’ex contrabbandiere ha fatto un enorme sacrificio alla fine del capitolo precedente e non vede nessun altra direzione per il personaggio, ma il creatore della saga si dichiara irremovibile al riguardo: Han Solo deve uscirne vivo. E cosi accade.

Tempi recenti

Facciamo un salto in avanti di diversi anni ed arriviamo all’era Disney-Lucasfilm, in cui Star Wars ottiene nuova vita e visibilità. Chi sta leggendo questo articolo conosce sicuramente il fato di Han Solo in Il risveglio della Forza, tale decisione è stata presa da Harrison Ford e J.J. Abrams di comune accordo.

L’attore ha avuto la possibilità di dare una conclusione al suo personaggio, spiegando il suo punto di vista :

“Credo che fosse un modo perfetto di usare il personaggio. Erano circa trent’anni anni che chiedevo di far morire Han, e non perché fossi stanco di lui, ma perché il suo sacrificio per gli altri personaggi avrebbe apportato gravitas, intensità ed emozione.”

J.J. Abrams dal canto suo ha preso la palla al balzo per presentare ai fan, in maniera potente e scioccante, il personaggio di Kylo Ren: “Star Wars ha avuto il più grande cattivo nella storia del cinema. Quindi portare un nuovo cattivo in quel mondo è una cosa molto difficile. Sapevamo che dovevamo fare qualcosa di decisamente audace.”

Harrison è riuscito finalmente ad esaudire il suo desiderio di dare ad Han Solo una degna fine, ed anni dopo tutti i fan sono rimasti piacevolmente sorpresi per la sua veloce apparizione in L’ascesa di Skywalker. Prima di accettare il breve ma toccante cameo l’attore ha voluto comprenderne a pieno l’utilità narrativa ai fini della trama, segno di come abbia sempre nutrito un profondo rispetto per il personaggio e per la saga che gli ha cambiato la vita.

Harrison Ford odia Han Solo?, Star Wars Addicted


♦ DIVENTA UN SUPPORTER!

Supporta Star Wars Addicted, elimina le pubblicità e sblocca vantaggi esclusivi! Scopri come qui.

Non dimenticare di restare aggiornato

Per non perdere nessuna notizia su Star Wars seguici su Facebook, Instagram e TikTok.
Raggiungici anche sulla chat Telegram, per chiacchierare con la redazione e tanti altri fan della Saga, e non dimenticare di unirti al Canale ufficiale per ricevere in tempo reale notifiche su news e aggiornamenti!

Senior Editor

Classe 1990, nel 2002 scopro la saga di Lucas e me ne innamoro, con la trilogia classica nel cuore. Appassionato di cinema in tutte le sue forme, di rock, heavy metal e trekking. Lo dico e lo ripeto: sono anni meravigliosi per amare la galassia lontana lontana.

Supporter

Diventa un Supporter. Scopri come!

Film e serie tv in arrivo

5 Agosto 20225 Agosto 2022
31 Agosto 202231 Agosto 2022

Autunno 2022Autunno 2022
28 Settembre 202228 Settembre 2022

Dicembre 2023 (?)Dicembre 2023 (?)
2023 (?)2023 (?)

Primavera 2023Primavera 2023
20232023

The MandalorianFebbrario 2023
20232023

Data SconosciutaData Sconosciuta
Primavera 2023Primavera 2023

20232023
Data SconosciutaData Sconosciuta

Ultimi articoli