News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiThe Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio

Leggi anche

The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio

Guida all'Episodio
Questo articolo è una Guida all'episodio. Clicca qui per leggere tutte le Guide all'Episodio della Seconda Stagione di The Mandalorian.

Siamo quasi arrivati alla fine di questa forsennata corsa: il Capitolo 15: il Vendicatore è la penultima puntata della seconda stagione di The Mandalorian, e ha tutta l’aria di essere l’anello di congiunzione tra gli eventi accaduti finora e quello che promette di essere un esplosivo finale di stagione.

CAPITOLO 15: IL VENDICATORE

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

La puntata si apre con una panoramica dei campi di Karthon dove Migs Mayfeld sta scontando una pena di 50 anni per aver fatto irruzione in una nave prigione della Nuova Repubblica, la Bothan-Five, negli eventi narrati nel Capitolo 6 dello show.

Mayfeld, il detenuto numero 34667, sta contribuendo a smaltire la moltitudine di carcasse – tra cui molti TIE Fighter – quando viene raggiunto da un droide di sicurezza della Nuova Repubblica. Saluta lo sceriffo Dune, ordina il droide, prima che Cara Dune faccia la sua comparsa. Il prigioniero verrà momentaneamente sottratto ai lavori forzati per un lavoro a favore della Nuova Repubblica.

LA MISSIONE

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

Cara scorta Migs alla Slave I, dove ad attenderli c’è Feccec Shand e Boba Fett che – apparentemente – ha avuto modo di riverniciare la sua storica armatura mandaloriana, riportandola ai fasti di un tempo. Sopraggiunge anche Din Djarin, vecchia conoscenza di Mayfeld, in tempo per informare l’ex tiratore scelto dell’Impero del motivo della sua convocazione: dovrà mettere al servizio della squadra la sua conoscenza delle autorizzazioni e dei protocolli imperiali. L’obiettivo è uno: rintracciare l’incrociatore di Moff Gideon, con a bordo Grogu.

L’unico modo per rintracciare le coordinate di Gideon, però, è quello di accedere ad un terminale interno dell’Impero. Migs sa che ce n’è sicuramente uno su Morak, un pianeta povero e desolato sfruttato dall’Impero per la sua raffineria segreta di Rhydonium, una sostanza utilizzata come carburante e citata per la prima volta in The Clone Wars.

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

Arrivati su Morak la squadra deve decidere chi si infiltrerà nella raffineria per recuperare le coordinate, insieme a Migs. Fennec Shand è ricercata dalla ISB, l’Imperial Security Bureau, per cui una scansione la farebbe scoprire immediatamente. Stessa cosa Cara Dune, che risulterebbe affiliata alla Nuova Repubblica. Boba Fett si tira indietro poiché potrebbero riconoscere la sua faccia: effettivamente gli imperiali potrebbero sapere come è fatto un clone, e Boba Fett desterebbe sicuramente sospetti.

Alla fine Din decide di andare insieme a Mayfeld, con l’intenzione però di non scoprire mai il suo volto: il piano infatti è quello di assaltare un mezzo di trasporto carico di Rhydonium diretto alla raffineria mentre passa sotto un tunnel, e sostituire gli autisti, sottraendogli casco e uniforme.

LA RAFFINERIA

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

Cara Dune assalta il Juggernaut (un modello più piccolo e basso di quello comparso in Rogue One) guidato da due Tank Trooper, che vengono rapidamente messi fuori gioco. Migs Mayfeld e Din Djarin si vestono quindi da imperiali e, a bordo del Juggernaut, proseguono lungo il percorso che li porterà alla raffineria.

Il trasporto attraversa un piccolo villaggio, quando all’improvviso le urla alla radio di altri autisti imperiali anticipano l’esplosione dei Juggernaut. Presto si palesa la causa del disastro: pirati a bordo di mezzi Skiff, apparentemente di razza Ozrelanso. L’obiettivo degli assaltatori è quello di distruggere i trasporti, facendo esplodere il delicato carico.

Mentre Din affronta i pirati, Migs guida il mezzo attraverso la strada sterrata, attento a non sovraccaricare il Rhydonium. Quando i pirati sono ormai prossimi a colpire il mezzo, ecco che una coppia di TIE interviene, supportata da una squadra di assaltatori e una di shoretroopers (Rogue One).

Din e Migs vengono accolti come degli eroi: scopriremo poco dopo che sono stati gli unici in grado di tornare vivi alla raffineria quel giorno.

LA VENDETTA

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

Raggiunta la sala mensa, dove è presente il terminale, Migs è costretto a tirarsi indietro: ad un tavolo è infatti seduto Valin Hess, suo comandante quando serviva come tiratore scelto dell’Impero. Per evitare quindi che venga riconosciuto Din sostituisce Mayfeld e raggiunge il terminale. La scansione facciale necessaria all’attivazione lo costringe però a liberarsi momentaneamente dell’elmo. Proprio mentre la penna dati sta salvando le coordinate dell’incrociatore di Gideon il comandante Valin Hess si avvicina a Din.

Palese è il disagio provato dal mandaloriano nel trovarsi senza elmo, faccia a faccia con uno sconosciuto. Hess mette in ulteriore difficoltà Din chiedendogli il numero TK, ovvero la matricola identificativa degli assaltatori. Proprio quando sta per essere scoperto interviene Migs. Il mercenario accampa qualche scusa, decisamente più credibile, dicendo al comandante che Din non sente più molto bene dopo che la sua nave ha perso pressione su Taanab, pianeta citato per la prima volta in muggler’s Run: A Han Solo & Chewbacca Adventure e nell’adattamento – ormai legends – de Il Ritorno dello Jedi.

Hess invita i due a bere qualcosa insieme, e quando è l’ora di brindare Mayfeld inaspettatamente brinda all’Operazione Cenere. L’Operazione Cenere, citata per la prima volta nel fumetto l’Impero a Pezzi, è l’operazione militare su vasta scala programmata dall’Imperatore in caso di una sua prematura morte. L’obiettivo dell’Operazione Cenere fu principalmente quello di distruggere e devastare alcuni pianeti imperiali attraverso cataclismi artificialmente generati da tecnologici satelliti imperiali. L’Operazione Cenere fa parte della Contingenza, un piano che prevedeva – in caso Palpatine fosse morto – la distruzione dell’Impero (ritenuto debole e incapace di proteggere il suo imperatore) assicurandone al contempo la rinascita nelle Regioni Ignote grazie ai suoi elementi più preziosi.

Migs Mayfeld ha direttamente preso parte all’Operazione Cenere su Burnin Konn, pianeta distrutto proprio da un cataclisma artificiale, comparso ne l’Impero a Pezzi. Migs parla di una città distrutta in pochi attimi e migliaia di vittime tra civili e imperiali. A quel punto Hess rivela che il carburante che stanno estraendo verrà presumibilmente utilizzato come arma di distruzione di massa, così da costringere la Galassia a chiedere ancora una volta l’aiuto dell’Impero, scalzando l’incompetente Nuova Repubblica. Qualcosa scatta in Migs che, all’improvviso, estrae la pistola blaster e uccide il suo ex comandante.

LA FUGA

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

Lo scontro a fuoco che segue costringe Migs e Din a scappare dalla finestra, coperti però da Fennec e Cara, che con i loro fucili di precisione coprono la fuga degli infiltrati. A recuperarli arriva la Slave I di Boba Fett. Una volta a bordo Migs, facendo sfoggio della sua infallibile mira, colpisce un trasporto di Rhydonium, innescando un’esplosione che fa letteralmente a pezzi la raffineria imperiale.

La ciliegina sulla torta è la carica sismica che Boba Fett sgancia contro i due TIE all’inseguimento della Slave I. Abbiamo già visto quest’arma in Episodio II: l’Attacco dei Cloni, anche se in quel caso fu Jango Fett ad utilizzarla.

Lontani dalla raffineria ormai in fiamme, Migs è pronto a tornare al campo di lavoro. Sia Cara Dune che Din Djarin, però, credono che il mercenario si sia riscattato con questa missione. Sul rapporto lo sceriffo scriverà che Mayfeld è morto in missione, mentre in realtà lo lascerà libero di andare.

, The Mandalorian: Capitolo 15, il Vendicatore – Guida all’Episodio, Star Wars Addicted

Ora che la squadra ha le coordinate dell’incrociatore di Moff Gideon, la Slave I è pronta a partire all’inseguimento. Prima, però, Din invia un ologramma all’imperiale: presto Grogu sarà di nuovo con lui.

Pronti per il finale di stagione?

Editor-in-Chief

Fondatore di Star Wars Addicted e admin di Star Wars Fans Italia, il gruppo Facebook a tema Star Wars più grande d’Italia. Amante della Galassia Lontana Lontana, nonché collezionista compulsivo di giocattoli di Guerre Stellari. Nel 2021 ha pubblicato il suo romanzo di esordio, La Luna del Colosso, edito da PAV Edizioni.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli