Editoriale
Questo articolo è un editoriale. Significa che contiene un'opinione, un parere o un'interpretazione personale dell'autore che può - eventualmente - essere diversa o discordante dalle opinioni del resto della redazione di Star Wars Addicted.

La saga di Star Wars ci ha regalato, e continua a regalarci, tantissime emozioni. Esaltanti sono, da sempre, i dialoghi, che ogni buon fan della saga cita costantemente. Meravigliosi sono la musica, gli effetti speciali e tutto il comparto tecnico e di post-produzione…Insomma, cose che sappiamo tutti. La componente che, però, ha da sempre rapito i cuori degli spettatori più di tutte le altre, sono i personaggi. Quante volte ci siamo messi l’accappatoio per sembrare dei jedi e combattere contro i nostri fratelli? Oppure abbiamo sognato di volare tra gli asteroidi e ripercorrere la leggendaria rotta di Kessel? Se siete ancora tra quelli che lo fanno (ma anche se avete smesso da un po’), vi proponiamo degli interessanti quiz a tema Star Wars su FilmPost.it.

Tutti i personaggi di Star Wars hanno un loro peso nei nostri ricordi ma uno, in particolare, pesa anche troppo. No, non si tratta di Jabba the Hut, come avrete pensato, bensì di Darth Vader. Sì, perché, anche se non lo avete amato particolarmente, non potete non ammettere che il suo livello di bellezza come villain della saga sia inarrivabile. Il peso di Lord Vader è proprio questo: la sua personalità è così poliedrica e ben delineata all’interno di tutti i capitoli, che, per quanto potranno sforzarsi, gli sceneggiatori di Star Wars non riusciranno mai a creare un nuovo cattivo al suo livello. Questo deriva soprattutto dal fatto che il genio di Lucas è riuscito a farci vedere Anakin Skywalker prima come un nemico spietato della resistenza che però ha ancora dei dubbi sulle sue scelte, poi come un giovane alle prese con la scoperta dei suoi poteri e le relative difficoltà…insomma, un ragazzo come tutti i fan della saga.

Problemi di… archetipo

E a nulla è servito tentare la stessa via con Ben Solo che, per quanto interessante, non si può neanche lontanamente avvicinare alla magnificenza carismatica del nonno. Il figlio di Han e Leia vive con fatica il paragone con il suo predecessore, lo dimostra spesso. In qualche modo è evidente che nel pensare un nuovo cattivo, per di più legato con vincoli di sangue a Vader, si siano trovati in soggezione anche gli scrittori. Anakin diventa uno spauracchio che toglie ispirazione. Un personaggio cattivo che però viene amato dai fan come un eroe è qualcosa che non si può ripetere e che lascia poco spazio a tutti i nuovi tentativi. Per capirci, è un po’ come Joker per Batman. La differenza è che di Batman e di Joker abbiamo continue e diverse versioni, ma di Vader ne resta uno solo nonostante la saga continui.

Il problema risiede nell’archetipo: la figura dell’eroe è canonica, come lo è quella del suo antagonista. Il viaggio dell’eroe parte da una condizione spesso precaria, costellata di difficoltà e peripezie da dover affrontare e, tra assistenti e avventure fuori dal normale, si conclude con una vittoria. L’antagonista dell’eroe compie il viaggio in direzione opposta, e spesso si comporta come ostacolo per le avventure dell’eroe. Per intenderci, un vero e proprio cattivo della saga di Star Wars è l’Imperatore Sidious, che infatti non viene giudicato in altro modo se non come un cattivo. Anakin, invece, viene presentato come un villain, per poi essere visto da più angolazioni, fino a tornare nel suo passato e comprendere che il suo viaggio, in realtà, era destinato a portarlo nella direzione dell’eroe. L’errore di Anakin è stato scegliere la strada sbagliata al bivio tra lato chiaro e oscuro della forza, ma solo grazie a questa scelta noi possiamo ammirare le gesta di Darth Vader.

Il peso del casco

Il nostro villain è in realtà per molti versi un personaggio il cui comportamento lascia spazio alle numerose interpretazioni dei fan. Ciò che è inevitabilmente legato alla sua personalità è il casco che, coprendogli il volto, lascia un costante alone di mistero. Nessun villain successivo potrà mai replicare la meravigliosa trovata dell’apparire sempre spietato con il casco sul volto, quando sotto in realtà si nasconde un essere umano in grado di provare emozioni e distrutto dalla vita, come ci mostra la scena in cui il casco gli viene tolto. Ben Solo è stato pensato in modo simile, ma il pubblico aveva già visto e amato un altro casco, che non era neanche lontanamente paragonabile alla sua replica. Neppure quando Kylo Ren decide di non indossarlo rompe veramente i legami con un passato troppo più grande di lui.

L’amore dei fan per il personaggio di Vader è ancor più evidente se si pensa che dietro di lui non ci sia un solo attore, come tutti sappiamo perfettamente. Per tornare al discorso di Joker, molti si sono innamorati, più che del solo personaggio, delle interpretazioni che ne hanno fatto i numerosi interpreti. Anche questo è un elemento fondamentale: aver creato un’icona indipendentemente da chi ne vesta i panni. Altro importante fattore che ha contribuito all’accrescimento della passione per questo personaggio è la facile replicabilità del suo costume. Non dobbiamo trascurare, infatti, che molti amanti della saga siano appassionati cosplayer, e quale cosplay più facile del comprare un vestito su internet senza doversi impegnare troppo?

Le scene iconiche

In fin dei conti sappiamo tutti che ciò che rende un personaggio una vera e propria icona sono le sequenze in cui questo personaggio è presente. Basti pensare ad Hannibal Lecter: appare per pochi minuti ne Il silenzio degli innocenti e, addirittura, vale un Oscar come miglior attore. Le scene iconiche di Darth Vader sono moltissime, tanto che risulta più difficile trovarne qualcuna dimenticabile. Elementi che rendono le sequenze che lo vedono protagonista indimenticabili sono soprattutto i dialoghi. Vader parla poco, ma riesce ad essere lapidario ed efficace al massimo in ogni sua battuta. Non è un personaggio che ha bisogno di presentazioni, ci basta vederlo per capire che i suoi interlocutori sono in guai seri quando apre la bocca.

Inutile dire che un altro fattore che gli conferisce ogni volta un peso specifico incredibile nella scena sia senz’altro la colonna sonora che lo accompagna. Il lavoro fatto sul piano audiovisivo per questo personaggio lascia sbalorditi alla prima visione come per tutte quelle successive. Basti pensare all’entusiasmo con cui i fan hanno reagito alla brevissima parte in cui Lord Vader è presente in Rogue One: a Star Wars story. Il film è considerato uno dei migliori dell’universo di Star Wars, pur essendo uno spin off. Di tutte le scene meravigliose, però, quella che si è ritagliata uno spazio maggiore nei cuori e negli occhi dei fan è senza dubbio quella in cui Vader irrompe sulla nave per recuperare i progetti. Sono bastati quel buio e quel barlume rosso per rendere ancor più grande il personaggio di Darth Vader.

Considerazioni finali

Che altro aggiungere su questo personaggio…crediamo di avervi dato un quadro generale, anche se non eccessivamente dettagliato, dopo il quale se avete ancora dubbi sulla grandezza di Vader è probabile che abbiate aperto questo articolo convinti di trovare informazioni su Star Trek. La saga di Star Wars esiste o in funzione di Darth Vader o nella sua ombra, questo è chiaro. Se Luke è un personaggio da ricordare è senz’altro anche merito di suo padre. Quella spada laser rossa, quel casco e quell’incredibile cattiverie portata dalla frustrazione di una vita portata ad una deriva non voluta, restano degli stilemi incancellabili. Perché, in fondo, non dobbiamo dimenticare che la scelta di Anakin si trasformi in tragedia per un sentimento che da sempre muove le scelte umane: l’amore. Anche se, forse, quella di rendere un personaggio buono un villain a causa dell’amore, è la scelta meno originale che riguarda personaggio…ma noi lo perdoniamo.

Insomma, dopo questa analisi appare inevitabile che nessun nuovo villain dell’universo di Star Wars potrà competere con Darth Vader. Però, a conti fatti, non è in assoluto così. Come sappiamo, Star Wars non si riduce certo solamente alla saga degli Skywalker, o meglio, non lo fa quella parte dell’universo di Star Wars che non è legata ai film. L’invito e la speranza è che in futuro i film della saga si distacchino da questo filone che ha dato tanto, forse tutto. Ci sono innumerevoli combinazioni possibili per una serie di eventi che abbracciano intere galassie, non tutti legati ad una sola famiglia, come dimostrano gli spin off, le serie o i libri che parlano della saga. Dunque, per ora la sensazione è che, se la Disney non cambierà strada, non ci sarà mai un villain del livello di Darth Vader in questa saga cinematografica…ma in futuro, tutto è possibile.

Star Wars Addicted
Attivo dal 2016, Star Wars Addicted – Italia è uno dei punti di riferimento del fandom italiano di Star Wars. Con più di due milioni di articoli letti solo nel 2020, il nostro obiettivo è essere una fonte di informazioni puntuale e indispensabile per ogni fan della Saga.

Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso