Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

I kyber sono delle formazioni cristalline naturali, impiegate dagli Jedi per la costruzione delle spade laser. Il cristallo rappresenta il cuore della lama: da essa scaturisce una lama di plasma il cui colore dipende proprio dal kyber.

Come detto sopra, i cristalli si trovano in natura, benché siano molto rari, e solo su alcuni sistemi. La fonte principale di kyber era il pianeta di ghiaccio Ilum, nelle Regioni Ignote, il cui nucleo era interamente cristallino. Era un luogo sacro agli Jedi, proprio per la presenza dei kyber, al punto che venne eretto un tempio sopra le sue caverne ghiacciate. Il pianeta aveva anche un ruolo centrale nel processo di addestramento degli Jedi. In particolare, gli iniziati, giovani bambini che ancora non avevano iniziato l’addestramento sotto la guida di un maestro, si recavano in piccoli gruppi sul pianeta per la cosiddetta “messe”, vista nella quinta stagione di The Clone Wars. La messe rappresentava un momento di passaggio nel percorso di un Jedi; durante la cerimonia gli iniziati si avventuravano da soli nelle caverne di ghiaccio per cercare il proprio kyber e costruire la loro prima spada laser.

Come riuscivano gli iniziati a superare la prova? Dobbiamo ricordarci che i cristalli sono in qualche modo vivi e risuonano nella Forza. In un certo senso si chiamano tra loro, e chiamano coloro a cui sono destinati. Tale processo è più complesso di quanto si possa pensare: la Forza sottopone i Jedi al superamento delle proprie paure, attraverso visioni od altri ostacoli.

Una volta trovato il cristallo, ci si recava sulla Crucible, un incrociatore risalente all’era della Vecchia Repubblica. Qui il professore Huyang, droide centenario che aveva aiutato generazioni di giovani Jedi nella costruzione delle spade laser, tra cui anche lo stesso Maestro Yoda, guidava i bambini nella scelta dei materiali per la costruzione e l’assemblaggio dei componenti dell’elsa. I vari elementi vanno assemblati e saldati proprio attraverso la Forza. La costruzione di una spada laser è un momento fondamentale nella vita di un Jedi, poiché implica una profonda connessione con la Forza e richiede al Jedi di esserne il catalizzatore. Immergendosi nella Forza si può assemblare la lama. Si è soliti dire che Jedi, spada e cristallo siano un tutt’uno.

L’oscurantismo

Con il sorgere dell’Impero, Ilum diventa un luogo di interesse per Darth Sidious. L’imperatore, allo scopo di distruggere l’eredità degli Jedi e quanto fosse a loro sacro, iniziò un processo di scavo che si concluse decenni dopo con la costruzione della Base Starkiller del Primo Ordine. Come noto, la base venne fatta esplodere 34 anni dopo la distruzione della prima Morte Nera, facendo collassare il nucleo del pianeta, e lasciando al suo posto una piccola stella, che fu chiamata Solo, in onore dell’eroe che era morto proprio nel tentativo di distruggerla.
Ilum non era, però, l’unico pianeta su cui i cristalli potevano essere trovati. Sulla luna di Jedha era stato eretto un Tempio dedicato ai kyber, divenuto un luogo di culto per per alcuni gruppi religiosi, non necessariamente legati ai Jedi, tra cui i Guardiani dei Whill, di cui abbiamo visto due degli ultimi membri, Baze Malbus e Chirrut Inwe, in Rogue One. Ancora, la Chiesa della Forza, un culto che perseguiva gli insegnamenti e gli ideali degli Jedi, composto da soggetti non sensibili alla Forza, come Lor San Tekka, un ricercatore di manufatti e conoscenze legate alla Forza, ucciso da Kylo Ren su Jakku. Anche Jedha fu distrutta dall‘Impero per testare la prima Morte Nera. Così com Ilum e il Tempio Jedi di Coruscant, convertito nel Palazzo Imperiale, anche Jedha, ultima testimonianza dei Jedi, doveva essere soppressa. Nel Tempio Jedi di Lothal, un giovane padawan, Ezra Bridger, protagonista di Star Wars Rebels, trova un kyber. Guidato dalla voce di Yoda accede al “Mondo tra i Mondi”, un luogo metafisico, estensione della abilità dei Jedi di percepire il tempo, passato e futuro, tramite la Forza.

Armi della Forza

I kyber, usati principalmente nelle spade laser, hanno anche altre utilità. Possono immagazzinare informazioni, come il cristallo di memoria kyber, in cui erano registrati i nomi dei bambini sensibili alla Forza, rubato dal cacciatore di taglie Cad bane, su commissione del Signore dei Sith, durante le Guerre dei Cloni. Data la loro enorme carica di energia, frequente era il loro impiego per la costruzione di armi. Nel caveau dietro l’archivio Jedi del Tempio di Coruscant erano conservati esemplari di armi che impiegavano i kyber. L’archivista Jocasta Nu affrontò in duello Darth Vader facendo uso di un fucile che, inserendo una spada laser, amplificava l’energia del cristallo, rilasciando  flussi di energia distruttiva. Dopo pochi usi però, la spada veniva completamente fusa.

Il più ignobile impiego di kyber era quello sfruttato dai Sith per la ideazione di super armi. Su Malachor, una delle più antiche e principali roccaforti Sith, fu costruito un Tempio in grado di proiettare un enorme laser alimentato da kyber. I Jedi attaccarono il Tempio e la battaglia terminò quando, attivata l’arma, venne travolto l’intero campo di battaglia dalla energia scaturita, pietrificando Jedi e Sith, senza distinzione. L’evento viene ricordato come il Grande Flagello di Malachor. A base di kyber sono anche i super laser di entrambe le Morte Nera e della Base Starkiller. Il progetto “stellina”, dal nome dato dal suo ideatore Galen Erso, in onore della figlia Jin, si basava sul convogliare attraverso specchi, ben 64 nella prima Morte Nera, l’energia dei kyber, per farla confluire in un unico raggio laser, in grado di distruggere interi pianeti. Anche la Base Starkiller immagazzinava l’energia di una stella vicina ed attingeva al campo generato dal nucleo di kyber. Il raggio veniva liberato nell’iperspazio e, appena rientrato nello spazio reale, veniva attratto dalla gravità dei corpi celesti, di fatto “separandosi” in diverse direzioni e disintegrando non un solo pianeta, ma interi sistemi, come avvenuto per quello di Hosnian, capitale della Nuova Repubblica.

Cosa ne pensate dei kyber? Fatecelo sapere e che la Forza sia con voi.

Avatar

Appassionato di Star Wars dal 1996, quando mio padre mi regalò il primo Millenium Falcon. Da allora, continuo a seguire tutto ciò che riguarda la Galassia Lontana Lontana, con particolare attenzione al canone.


Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso