L’annuncio al Disney Investor Day 2020 del nuovo film Star Wars: Rogue Squadron è arrivato in maniera completamente inaspettata. Nel corso degli anni, i rumors sulla possibilità di vedere una squadriglia di piloti come protagonisti di un’opera audiovisiva sono sempre stati molteplici, ma purtroppo sino ad ora erano sempre rimaste solo voci. L’apice dell’attenzione verso i combattimenti tra caccia c’è stato sicuramente durante gli anni Novanta, periodo in cui videro la luce diversi prodotti dedicati al team di piloti più famoso della Galassia: la squadriglia Rogue di Luke Skywalker e Wedge Antilles.

I romanzi scritti da Michael A. Stackpole e Aaron Allston, i fumetti e i videogiochi della serie X-Wing e Rogue Squadron, hanno rappresentato per molti fan di Star Wars una delle prime esperienze della Galassia lontana lontana al di fuori delle opere cinematografiche. Quando non esistevano ancora i film della Trilogia prequel, The Clone Wars, Rebels o la Trilogia sequel, l’Universo Espanso era l’unica fonte di nuovo materiale Guerre Stellari da cui poter attingere.

Con l’uscita del videogioco di combattimento spaziale Star Wars Squadrons e l’annuncio che il prossimo film targato Star Wars ad uscire nelle sale sarà Rogue Squadron, sembra proprio che, dopo diversi anni, la Lucasfilm abbia deciso di tornare a concentrare l’attenzione verso gli scontri tra caccia.

La regista della nuova pellicola, Patty Jenkins, recentemente intervistata da IGN, ha dichiarato che, sebbene il progetto sarà completamente originale, il vecchio materiale dell’Expanded Universe avrà una grande influenza sulla storia che verrà raccontata.

Per confermare ulteriormente ciò, c’è anche da segnalare uno scambio di Tweet tra la Jenkins e Michael Stackpole. Entrambi si dicono entusiasti per la possibilità di veder realizzata sul grande schermo una grande storia di piloti di caccia stellari.

Nessuna conferma è ancora arrivata relativamente al periodo della timeline in cui verrà inserito il film. In merito ci sono stati per ora riferimenti contrastanti. Da una parte Kathleen Kennedy, presidente della Lucasfilm, ha parlato di “un’era futura della Galassia”, facendo pensare ad un’ambientazione post Episodio IX, dall’altra il riferimento alla squadriglia Rogue e il modello di caccia presente nel logo, sembrano indicare come più probabile il periodo della Guerra Civile Galattica o della Nuova Repubblica.

Sicuramente con l’avvicinarsi della data d’uscita, che ricordiamo è stata fissata al Dicembre 2023, arriveranno ulteriori chiarimenti.
Dopo il cameo in Episodio IX potrebbe tornare Denis Lawson ad interpretare Wedge Antilles? Magari come mentore di una nuova squadriglia di piloti? Oppure sarà la volta di un recast di Mark Hamill per il ruolo di Luke Skywalker?

Cosa ne pensate? Continuate a seguire Star Wars Addicted!

Avatar

Fan di Star Wars sin da quando ero molto piccolo, seguo la saga in tutte le sue forme: film, serie tv, videogiochi, ma soprattutto libri e fumetti.
Appassionato del vecchio Universo Espanso, unisco l’amore per Guerre Stellari con altre due mie grandi passioni: la storia e la politica.


Star Wars Addicted consiglia...

La Luna del Colosso