News

Guide

Serie

Live

HomeApprofondimentiCome il finale di The Mandalorian ci conduce alla Trilogia Sequel

Leggi anche

Come il finale di The Mandalorian ci conduce alla Trilogia Sequel

[ARTICOLO DA LEGGERE DOPO LA VISIONE DEL CAPITOLO 16 DI THE MANDALORIAN]

E finalmente ci siamo, la seconda stagione di The Mandalorian è finita. Abbiamo avuto un bel po’ di risposte ma, come sempre accade in Star Wars, diversi nodi sono ancora da sciogliere. E per almeno un anno non avremo risposte. Ma quel che più conta è che i fan sono contenti: il Jedi con cui Grogu doveva ricongiungersi non è Ezra Bridger, ma Luke Skywalker.

, Come il finale di The Mandalorian ci conduce alla Trilogia Sequel, Star Wars Addicted

Molti lo avevano capito già. Il Moff Gideon è sulle tracce di Grogu per l’alto valore di Midi-Chlorian presente nel suo sangue: forse vuole costruire un esercito di cloni sensibili alla Forza usando la capacità di clonazione dei kaminoani ma anche antiche conoscenze Sith. I suoi esperimenti probabilmente porteranno alla creazione di Snoke. Alcuni hanno fatto notare che non può esserci l’Imperatore Palpatine dietro il progetto di Gideon perché nessuno sa nella Galassia che Palpatine è ancora in vita. Ma, attenzione, esistono l’Operazione Cenere e la Contingenza, il piano è avviato. E poi ovviamente Palpatine sta agendo, ancora una volta, nell’ombra: può darsi che solo Gideon sia a conoscenza del fatto che è sopravvissuto alla caduta nel reattore della seconda Morte Nera. Ma questa è un’altra storia, per ora tenete a mente solamente che Gideon è rimasto stordito sull’Arquitens, e che probabilmente lo troveremo in custodia della Nuova Repubblica nella terza stagione di The Mandalorian.

“Darò la vita per proteggere il Bambino”


Attenzione, perché queste parole pronunciate da Luke Skywalker potrebbero racchiudere il senso ultimo di tutto The Mandalorian. Può un Jedi tanto potente da distruggere da solo un plotone intero di Soldati Oscuri sbagliare una previsione talmente importante? Come, e perché, Luke Skywalker è morto? In fin dei conti lo sappiamo, lo spettatore conosce già l’esito della storia della Trilogia Sequel. Luke ha dato la vita per proteggere ciò che rimaneva della Nuova Repubblica. O, meglio ancora, ha dato la vita per proteggere la dinastia dei Jedi. Per proteggere Rey.

, Come il finale di The Mandalorian ci conduce alla Trilogia Sequel, Star Wars Addicted

E allora Grogu e Rey sono connessi? Potrebbe essere proprio questo il fulcro dello sviluppo dell’arco narrativo di The Mandalorian nelle prossime stagioni. Palpatine potrebbe voler entrare in possesso del sangue di Grogu non solo per dare vita a Snoke e ad altri cloni sensibili alla Forza suoi seguaci, ma per crearsi una sua personale progenie. Grogu è talmente potente nella Forza da garantire una discendenza all’altezza dello stesso Imperatore.

Si sa, i contenuti di Star Wars che vengono dopo quasi sempre assecondano le volontà della fanbase. Se Disney e Lucasfilm non capiscono cosa fa tanto arrabbiare il fandom, dopo tutto, non potranno portare avanti Star Wars come vogliono. E The Mandalorian sa tanto di “retcon” quando mostra un Luke talmente potente e sicuro dei suoi mezzi, tanto superiore a ogni cosa. Certo, siamo molto più vicini alle vicende de Il Ritorno dello Jedi, e Luke è da poco trionfatore. Ma c’è di più.

Oltre alla debolezza di Luke, i fan non hanno gradito come la trilogia sequel, forse semplificando un po’, accosti Rey alla famiglia Skywalker. Ma se Rey è in qualche modo legata a Grogu, una creatura cresciuta e resa potente nella Forza grazie all’addestramento di Luke Skywalker, allora di riflesso anche lei sarebbe di più una Skywalker! Non credete?

, Come il finale di The Mandalorian ci conduce alla Trilogia Sequel, Star Wars Addicted

Sono solo congetture, dovremo aspettare un anno per capire se saranno veritiere o meno. Possiamo quindi sbizzarrirci e cercare di capire cos’altro potrebbe succedere nella terza stagione di The Mandalorian, quali altre grandi figure del mondo di Star Wars potrebbero tornare. Per i discorsi che abbiamo fatto prima, è molto probabile, se non scontato, il ritorno di Snoke. E anche Palpatine, in una qualche forma, potrebbe esordire in The Mandalorian. Attenzione, poi, al frequente ritornare sul passato di Cara Dune, e i suoi legami con Alderaan: un confronto con la Principessa Leia Organa è molto probabile.

Certo, prima o poi rivedremo anche Ezra Bridger, il Grand’Ammiraglio Thrawn e Ahsoka Tano, ma non è più così scontato che ciò accadrà in The Mandalorian. Più probabile è che questi personaggi saranno protagonisti delle vicende della nuova serie dedicata ad Ahsoka. The Mandalorian, piuttosto, potrebbe riguardare Luke e il suo tentativo di ricostruire l’Ordine dei Jedi, riportandoci al Tempio Jedi che il giovane Ben Solo ha ridotto in cenere.

Senior Editor

Approfondimenti e editoriali su Star Wars.

Seguici in live, tutti i venerdì alle 21:00!

Ultimi articoli