Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

Sin da quando, in episodio IV, il cavaliere Jedi Obi-Wan Kenobi diventa tutt’uno con la Forza, ci si è chiesti cosa accade ad un jedi appena muore.

Nel corso delle opere, l’argomento è stato più volte toccato, senza tuttavia mai darne una chiara spiegazione. È arrivato il momento di fare chiarezza sul “mondo di là della Forza”.

“La morte è parte naturale della vita, gioisci per coloro che intorno a te si trasformano nella Forza. “

Yoda, episodio III, “La vendetta dei Sith”

Con la morte si cessa davvero di esistere?

 

In episodio III, è il maestro Yoda ad affermare che tutti, alla morte, diventano parte della Forza e, nell’arco finale della sesta stagione di clone wars, dedicato proprio al piccolo maestro verde, ci viene fatto intendere che da morti si perde la propria identità nella Forza.

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Yoda è attirato su Dagobah dalla voce di Qui Gon Jinn, dall’episodio 6×11 della serie Star Wars: the Clone Wars, “Voci

L’essere stati, peró, in vita sensibili alla Forza conferisce ad alcuni l’abilità di ritenere la propria individualità e di manifestarsi nel mondo fisico.


La Luce rende immortali

Il primo ad aver scoperto tale capacità è stato Qui Gon Jinn, il cui addestramento fu peró incompleto, consentendogli solo di comunicare con i vivi o manifestarsi come fantasma di Forza nei luoghi in cui questa scorra potente, come Mortis.

 

 

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Il fantasma di Qui Gon Jinn apparso su Mortis, dall’episodio 3×17, Star Wars: the Clone Wars, “Voci
 

 

In seguito, anche il maestro Yoda riesce a svelare il segreto, dopo averlo appreso da cinque misteriose sacerdotesse, anch’esse morte, ma in grado di apparire sul piano materiale e persino di influenzarlo (non è un caso che il fantasma di Kenobi “sposti” i rami al suo passaggio o possa “sedersi” sulle radici degli alberi di Dagobah).

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Obi-Wan Kenobi continua a guidare Luke Skywalker, da episodio VI, “Il ritorno dello Jedi

Per altri Jedi, anche senza addestramento, non è del tutto precluso l’accesso al mondo dei vivi. La volontà di Kanan Jarrus continua a guidare il suo padawan, nella forma di un gigantesco Loth-lupo apparso in sogno ad Ezra, con il vero nome del suo maestro.

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Nonostante sia morto, la Forza consente a Kanan Jarrus di trasmettere un importante messaggio al suo apprendista, attraverso il Loth-lupo Dume, dall’episodio 4×11, della serie Star Wars Rebels, “Voci

Come affermato dallo stesso George Lucas, solo attraverso la compassione e l’altruismo si puó acquisire quello stato che consente di divenire fantasmi di Forza. Del resto, è l’assenza di un attaccamento terreno che eleva il Jedi oltre i suoi limiti fisici.

Al contrario, il desiderio di possedere, di potere e di dominare la Forza stessa vincola gli adepti del lato oscuro alla materialità.


Le promesse del Lato Oscuro non sono mai eterne

Benchè la sensibilità alla Forza consenta agli accoliti del Lato Oscuro una limitata capacità di vincere la morte, essa puó avvenire solo ancorando il proprio spirito ad un oggetto fisico.

 

Che sia una maschera, come per il rinnegato Sith Momin, o l’olocron attraverso cui la Presenza, Sith morta da moltissimo tempo, parla al giovane Ezra Bridger, ovvero un clone macilento come quello che ospita Palpatine in episodio IX, i Sith possono eludere la morte, aggrappandosi al mondo terreno, ma cessano di esistere una volta che il legame con questo sia reciso.

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Lo spirito di Lord Momin si risveglia nella sua antica maschera (dall’albo a fumetti “Lando” pubblicato dalla Marvel)

Eppure, tramite la Forza, è possibile che si possa raggiungere uno stato intermedio, una sorta di limbo tra vita e morte, senza essere del tutto liberi.

Il primo esempio di questo stato ci viene offerto da Lord Dorwin Corvax, l’Alfiere Nero di Mustafar, divenuto uno spettro incapace di morire a causa del tentativo della sua amata di riportarlo tra i vivi.

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Lord Godwin Corvax, dal gioco per PS4 ed Oculus “Vader Immortal”

Come sanno coloro che hanno giocato a “Vader Immortal”, il prezzo di questo gesto è stato atroce, prosciugando della sua vitalità il pianeta e trasformandolo in una landa di lava e malvagità.

Proprio grazie a Corvax, Vader scopre un modo per riportare in vita, o così almeno crede, la propria amata Padmè, attraverso due antichi manufatti, l’”aeon engine” e la “bright star”.

Più di recente, la nuova serie a fumetti di Star Wars ha riportato alla luce la figura del Grande Inquisitore, ridotto ad uno schiavo etereo di Lord Vader, condannato ad infestare un vecchio tempio jedi.

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Il Grande Inquisitore appare a Luke Skywalker, in cerca di una nuova spada laser dopo aver perso la propria su Bespin, da dalla serie a fumetti Marvel del 2020, #6

“Ci sono cose molto più spaventose della morte”, il Grande Inquisitore

Ancora non è stata fornita alcuna spiegazione canonica, ma è probabile che il Signore Oscuro dei Sith abbia “recuperato” lo spirito dell’ex guardia Jedi dalla Forza, imprigionandolo in quel limbo in cui lo stesso Corvax era condannato.

Anche le Sorelle della Notte hanno scoperto come ingannare la morte. Notoriamente dedite ad un uso esoterico del Lato Oscuro, le streghe di Dathomir traggono il loro potere dal pianeta natio. E non lo abbandonano da morte. I loro spiriti rimangono imbrigliati in oggetti di culto, fintanto che non vengano distrutti.

Forza, Oltre la morte: la Forza e la vita eterna – Guida al Canon, Star Wars Addicted
Concept art tratto dall’episodio 3×11 della serie Star Wars Rebels, “Visioni e voci”: Ezra Bridger di fronte all’altare da cui gli spiriti delle Streghe di Dathomir appaiono

Nell’universo di Star Wars, la morte è davvero una fase di passaggio. Per i jedi, liberi da ogni vincolo materiale, questa è la porta per l’immortalitá.

Ai Sith ed agli altri accoliti del Lato Oscuro, terrorizzati dalla morte ed alla ricerca della vita eterna, sembra che la Forza abbia giocato un brutto tiro. Possono sì tentare di ingannarla, ma mai vincerla.

 

Vuoi restare aggiornato sulla Galassia Lontana Lontana? Ecco come restare in contatto con Star Wars Addicted!

Seguici sui nostri social: Facebook, Youtube, Twitch e TikTok.
Vieni a parlare di Star Wars con noi sul nostro gruppo Telegram.
Scarica la nostra App per Android dal Google Store.
Visita il nostro Shop: in cambio di un gadget supporterai la nostra community!