Cara Dune

Cara Dune fu un mercenario durante l'era della Nuova Repubblica. Biografia Veterana della Guerra Civile Galattica, Cara Dune combatté contro l'Impero per conto della Ribellione. Guerriera...

Gideon

Hunter

Kuiil

Amilyn Holdo

HomeApprofondimentiLa dottrina Tarkin: la massima espressione della politica del terrore come strumento...

Leggi anche

La dottrina Tarkin: la massima espressione della politica del terrore come strumento di dominio e controllo – Guida al Canon

Guida al Canone
Questo articolo è una Guida al CanonClicca qui per leggere tutte le nostre guide al materiale canonico.

“La paura terrá in buon ordine i sistemi locali”

Con queste parole, viene presentato sullo schermo il Gran Moff Tarkin, una delle principali figure che ha contribuito al consolidamento del potere dell’Impero. Giá da queste, appare chiara quale sia la ideologia del Governatore, fatta propria dall’Imperatore. Non appena nominato Gran Moff, titolo appositamente coniato per ricompensarlo dei servizi resi, Wilhuff Tarkin ha messo in luce la grande fragilitá che ha portato la Repubblica a sfaldarsi. Cupidigia, interessi personali, egoismi da parte dei burocrati hanno fiaccato il Governo, dissipando quelle risorse che si sarebbero dovute tutelare.

LA DOTTRINA

Tarkin riteneva, però, che la causa di tutto fosse da ricercare nella libertá riconosciuta ai vari sistemi del nucleo, intenti a depredare quelli più remoti delle loro ricchezze, ed a quegli stessi sistemi dell’Orlo Esterno, dove la lontananza dai mondi centrali del Nucleo, ha consentito comportamenti arbitrari e di cui la Repubblica ha pagato il prezzo finale. Se la libertà era il male, la cura era privare tutti della libertà stessa.

La dottrina Tarkin: la massima espressione della politica del terrore come strumento di dominio e controllo – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Nel caos generato dalle Guerre dei Cloni, l’accentramento di poteri pressoché assoluti nelle mani di un solo individuo si dimostrò l’unico, apparente, rimedio. Come ben noto, l’Imperatore è stato un grande esempio di esecutore della strategia della tensione: dietro le quinte, manipolando fazioni di cui era il capo, è riuscito a creare un contesto di disordine. Come la storia insegna, guerra e paura sono i peggiori nemici della democrazia e terreno fertile per i totalitarismi. La creazione di un potere centrale forte richiedeva, tuttavia, la costituzione di un esercito altrettanto potente e di strumenti volti a contenere qualsiasi forma di reazione.

“Non pensate ai nostri nuovi soldati come a degli intrusi, ma a dei guardiani volti a consolidare la visione dell’Imperatore di una galassia fiorente ed in pace”

dal romanzo TARKIN, di James Luceno

In questa prospettiva, Tarkin fu l’autore, oltre che della omonima dottrina, anche della cosiddetta “Iniziativa Tarkin”, consistente in un think tank, settore dell’Intelligenza Imperiale e del Dipartimento Militare Imperiale di Ricerca di Armi Avanzate, dedito alla creazione di armi con cui avrebbero minacciato la galassia intera. Facevano parte di questa organizzazione alcuni dei più brillanti scienziati dell’epoca imperiale.

L’INIZIATIVA TARKIN

Galen Erso, brillante matematico, fisico e teorico, era a capo del team al quale fu affidato il compito di ricavare energia dai cristalli kyber. Non è un caso che il simbolo dell’organizzazione fosse proprio un kyber sfaccettato stilizzato.

La dottrina Tarkin: la massima espressione della politica del terrore come strumento di dominio e controllo – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Proveniente da un ambiente non di certo abbiente, Galen partecipò attivamente al progetto imperiale, in quanto riteneva che, sfruttando i cristalli kyber, si sarebbe potuto ottenere energia illimitata, così da ridurre il divario tra ricchi e poveri. Creò persino cristalli sintetici , che, però, si dimostrarono altamente instabili. Il lavoro di Erso e del suo gruppo mirava ad aggregare cristalli in strutture più grandi ed a creare un flusso continuo di energia. A sua insaputa, l’Impero sfruttò le sue scoperte per la creazione della prima Morte Nera, il cui super laser avrebbe atterrito l’animo di ogni oppositore e stroncato qualsiasi resistenza, prima ancora di nascere. Solo il sabotaggio di Galen ha consentito all’Allenza Ribelle di trionfare su quest’arma di genocidio.

La dottrina Tarkin: la massima espressione della politica del terrore come strumento di dominio e controllo – Guida al Canon, Star Wars Addicted

Sempre all’Iniziativa Tarkin si devono gli esperimenti su di un duo di droidi dalla personalità altamente sociopatica.

Il droide BT-1 fu il primo ed unico modello di “blastomeccanico”, apparentemente somigliante ad un comune astromecca, ma dotato di un arsenale di armi che avrebbe fatto invidia anche al più grande degli eserciti. Il droide alla sua attivazione uccise tutti i presenti e fece autodistruggere la struttura, prima di lanciarsi nello spazio, dove si disattivò. Fu poi ritrovato dalla criminale archeologa Chelli Lona Aphra.

La Dottoressa non si fermò solo a BT-1. Si diede alla ricerca della matrice 0-0-0, altro obiettivodell’Iniziativa Tarkin. La matrice di personalità triplo zero fu creata centinaia di anni prima della Guerra Civile Galattica, con la funzione di trasformare un droide protocollare in un assassino, esperto in torture e dallo spiccato sadismo. La Tecno Unione, dapprima interessata alla matrice, decise di porla in quarantena nello spazio Kallidahin, spaventata dall’irrefrenabile sete di sangue di Triplo Zero. La matrice fu poi temporaneamente recuperata dall’Iniziativa Tarkin, che la ripose immediatamente in quarantena, dopo aver visto cosa Triplo Zero era in grado di fare.

Un altro esperimento noto dell’Iniziativa fu la creazione di creature, nate dall’assemblaggio di parti provenienti da diverse specie, da usare come arma e carne da macello in guerra. Tarkin stesso supervisionò il progetto e, dopo aver visto che le creature non potevano essere controllate, ne ordinò la distruzione. Solo una riuscì a salvarsi e tentò invano di vendicarsi del vero mostro che lo aveva creato.

La dottrina Tarkin: la massima espressione della politica del terrore come strumento di dominio e controllo – Guida al Canon, Star Wars Addicted
dal fumetto della IDW, STAR WARS ADVENTURES: RETURN TO VADER’S CASTLE #2

Cosa ne pensate dell’ideologia imperiale? Diteci la vostra e che la Forza sia con voi!


♦ DIVENTA UN SUPPORTER!

Supporta Star Wars Addicted e sblocca vantaggi esclusivi! Scopri come qui.

Non dimenticare di restare aggiornato

Per non perdere nessuna notizia su Star Wars seguici su Facebook, Instagram e TikTok.
Raggiungici anche sulla chat Telegram, per chiacchierare con la redazione e tanti altri fan della Saga, e non dimenticare di unirti al Canale ufficiale per ricevere in tempo reale notifiche su news e aggiornamenti!

Supervisor Editor

Appassionato di Star Wars dal 1996, quando mio padre mi regalò il primo Millennium Falcon. Da allora, continuo a seguire tutto ciò che riguarda la Galassia Lontana Lontana, con particolare attenzione al canone.

Ultimi articoli