Si parla di Giorno della Vita con LEGO Star Wars Holiday Special, il contenuto natalizio arrivato ieri su Disney+. Il nuovo speciale si rifà allo Star Wars Holiday Special trasmesso dalla TV americana all’indomani dell’uscita nelle sale di Una Nuova Speranza 42 anni fa. Fu un momento molto importante per i fan di Star Wars, visto che lo speciale coinvolgeva gli attori Mark Hamill, Carrie Fisher e Harrison Ford, tra gli altri, ed è purtroppo rimasto un’esclusiva per la TV Usa.

Il Giorno della Vita ha fatto il suo debutto proprio nello speciale di 42 anni fa, ed è dedicato alla famiglia e ai legami. È una festività che nasce su Kashyyyk, il pianeta dei Wookie che accoglie secolari e altissimi alberi. Per chi è abituato a viaggiare frequentemente, come Chewbacca, è un momento molto importante, visto che può tornare al suo pianeta natale e riunirsi con la propria famiglia.

Nel corso degli anni, il Giorno della Vita introdotto dall’Holiday Special ha ricevuto varie menzioni nei contenuti collaterali ai film come Star Wars Galaxies, Star Wars: Clone Wars Adventures e Star Wars: The Old Republic. Più recentemente è stato menzionato in From a Certain Point of Views, precisamente nella storia intitolata “Whills”, ma anche nella junior novel Join the Resistance: Attack on Starkiller Base e in The Mandalorian

Le origini del Giorno della Vita

Il Giorno della Vita nasce come una festività dei Wookiee incentrata sull’Albero della Vita, ma può essere celebrato da vari popoli in vari luoghi. La principessa Leia Organa una volta ha parlato di Giorno della Vita per ricordare come tutti facciamo parte della stessa lotta contro il potere del male.

Famiglia, gioia e armonia sono i valori e i principi della cultura dei Wookiee che vengono contemplati nel Giorno della Vita, insieme a quelli di libertà e pace, a prescindere dall’appartenenza di ciascuno di noi. Chi festeggia il Giorno della Vita tradizionalmente contrassegna questa festa con decorazioni festive, musica, attività e prepara cibi unici e speciali.

Il Giorno della Vita è così popolare nella galassia che lo ritroviamo anche in The Mandalorian. Nel capitolo 1, infatti, il Mythrol dice a Din Djarin del suo desiderio di essere libero per il Giorno della Vita in modo da potersi riunire alla sua famiglia, mentre cercava si sfuggire al cacciatore di taglie sulla Razor Crest.

Le tradizioni

Il canto è sempre stato una parte importante del Giorno della Vita. Su Kashyyyk, chi festeggia si veste solitamente di rosso e canta delle canzoni su libertà, armonia e pace intorno all’Albero della Vita.

Nell’Holiday Special del 2016, i padroni di casa preparano una celebrazione del Giorno della Vita per i loro amici. Decorarono gli alberi, mettono il droide Chopper al lavoro per servire da bere e cantano una melodia per augurare a tutti un buon Giorno della Vita, mentre un gruppo di Mandaloriani, solitamente molto più burberi e crudeli, ballano sullo sfondo.

In un episodio di Star Wars: Jedi Temple Challenge, il droide AD-3 racconta una storia che fa riferimento al Giorno della Vita in cui un Gamorreano di nome Tan ringrazia il suo amico Jayko per averlo reso famoso nel suo libro autobiografico, A Smuggler’s Life.

Il Giorno della Vita ricorre anche nei parchi a tema Star Wars: Galaxy’s Edge, situati presso il Disneyland Resort di Anaheim, in California, e negli Disney Studios di Hollywood presso il Walt Disney World Resort di Orlando, in Florida. In questi luoghi può capitare che i visitatori si prendano una pausa per onorare il Giorno della Vita mentre visitano l’Avamposto Black Spire su Batuu. E può capitare di vedere alcuni di loro indossare i costumi originali dello Star Wars Holiday Special.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.