Inaspettatamente in molti ci avete chiesto suggerimenti e guide per iniziare a produrre le proprie custom action figures di Star Wars.

Vediamo quindi cosa si può fare con pochi strumenti e molta creatività! Partiamo dalla semplice definizione di alcuni concetti e poi passiamo a qualche esempio pratico:

  1. Repaint
    Banalmente, ridipingere un’action figure con pennelli, aerografi e pennarelli adatti.
  2. Resculpt
    Sicuramente non un’operazione da compiere se si è dei neofiti. Consiste nello scolpire parti di action figures mediante l’uso di strumenti da taglio e incisione, sia su pasta indurente, sia sulla figure stessa se possibile.
  3. Swapping
    Solitamente nelle action figures le varie “parti” si possono facilmente staccare dopo aver scaldato per un paio di minuti in acqua calda. Dopodiché possono essere scambiate con altri pezzi di altri personaggi.
  4. Kitbash
    Il kitbashing consiste nel costruire un personaggio a partire da pezzi ricavati da altre figures.

Partiamo da qualche progetto semplice. Immaginate di aver comprato la Black Series 6″ del Conte Dooku, decidete di voler aggiungere l’effetto dei fulmini. Come fate? La via più semplice è trovare degli effetti “fulmine” e aggiungerli alla figure in questione. Ecco un esempio.

Un passo avanti è quello di sostituire una delle mani del Conte con una mano che già presenta l’effetto scolpito. Mani di questo tipo possono essere recuperate dalla Marvel Legends di Electro (da The Amazing Spider-man 2). Ho scelto questo specifico personaggio perché la plastica è già azzurra e traslucida, quindi l’unico repaint sarebbe quello della pelle della mano. Ecco come mi è venuto. Sicuramente un ottimo miglioramento per una figure già bellissima!

Un’alternativa sarebbe stata una delle mani extra in dotazione con Palpatine, ma i fulmini sono molto più ingombranti.

Passiamo adesso a una custom vera e propria, un repaint totale con aggiunta di parti scolpite. La trasformazione di un clone standard seconda fase, in un ARC Trooper Agente Umbra 3.75″ (skin Battlefront 2).

È bastato aggiungere lo spallaccio in plastica e la kama in stoffa, poi dipingere i dettagli in arancio e tutto il resto nero. Personalmente ho deciso di fare tantissime sporcature arancio per simulare i segni di un’armatura consumata dalle battaglie.

Ecco invece un esempio di kitbash.
Appena uscito il gioco Battlefront 2, ho provato a fare la figure custom di un Clone Trooper Pesante della 501esima Legione con varie parti recuperate da più soldati.

Queste custom sono soltanto tre delle numerose che ho fatto negli anni, principalmente Marvel, ma anche qualche altro a tema Star Wars.

Nella speranza che queste idee vi siano piaciute, fateci sapere che custom vorreste fare o se ne avete già fatte. Se avete delle domande, fatevi pure avanti. Commentate e chiedete pure!

Seguiteci sui social e non perdete d’occhio il canale Telegram sul quale pubblichiamo promozioni e preordini! Link qui.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.