I Jedi meditano per raggiungere una profonda consapevolezza della Forza. Riflettere su sé stessi e trovare una connessione con il campo energetico creato da tutte le cose viventi è una pratica fondamentale per poter attingere alla Forza e aumentare i propri poteri. Ce lo spiegherà il nuovo libro The Jedi Mind, rivelato, insieme alla sua copertina, su StarWars.com.

Scritto da Amy Ratcliffe, già coinvolta nel progetto From a Certain Point of Views: The Empire Strikes Back e autrice di Star Wars: Women of the Galaxy, The Jedi Mind guiderà i lettori tra le pratiche per raggiungere una profonda consapevolezza della Forza e gli insegnamenti Jedi. Il libro è abbinato a bellissime illustrazioni dell’artista Christina Chung per offrire ai lettori uno sguardo sulle meditazioni dei Jedi. 

“Sono partita dalla meditazione” ha spiegato la Ratcliffe a StarWars.com. “Fermarmi per meditare e respirare mi ha aperto la porta alla consapevolezza. È solo uno dei tanti modi per raggiungere la consapevolezza, ma è un ottimo punto di partenza per me. E ogni volta che meditavo pensavo agli insegnamenti dei Jedi. In particolare, a Qui-Gon Jinn che medita durante la battaglia con Darth Maul in Star Wars: La Minaccia Fantasma. La prima volta che ho visto il film quella scena mi ha colpita molto”.

“In Star Wars Rebels Bendu ha detto a Kanan che solo noi possiamo cambiare noi stessi. La meditazione lo ha guidato all’auto-accettazione, ad affrontare il dolore nato dopo il confronto con Maul e ad accettarsi per così com’era, dopo aver perso la vista”.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.