A diffondere il rumor è LRM Online: in seguito alle accuse di Revenge Porn (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo) Ray Park – lo storico attore che ha interpretato Darth Maul in Episodio I: la Minaccia Fantasma – non lavorerà mai più ad un progetto Disney/Lucasfilm.

La vicenda è ancora poco chiara: dopo la breve comparsa del video incriminato sul profilo Instagram di Ray Park, l’attore ha disabilitato la possibilità di commentare i suoi post, chiudendosi in un riservato silenzio. Sua moglie, Lisa Park, si sarebbe limitata a smentire le voci di presunte violenze subite da suo marito, senza esprimersi però ufficialmente sull’accusa che il web sta muovendo verso l’attore negli ultimi giorni.

Proprio nell’ultimo mese rumor affidabili volevano Park di nuovo nel ruolo di Maul, in una serie tv per Disney+, sequel-spinoff di Solo: a Star Wars Story.

Nel frattempo tantissimi fan di Ray Park ne stanno prendendo le difese sul web, ma considerando il silenzio dell’attore e la sensibilità del pubblico statunitense a certe vicende, è probabile che la carriera di Park nella Galassia Lontana Lontana sia ormai prossima alla fine, indipendentemente da come la vicenda andrà a risolversi.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.