Il 21 Maggio 1980 usciva L’Impero Colpisce Ancora, universalmente riconosciuto come uno dei capitoli più belli dell’intera Saga di Star Wars. È l’episodio che mostra il colpo di scena per eccellenza, che in parte abbandona l’atmosfera favolistica del primo capitolo ed eleva quella che diventerà LA saga ad un livello superiore.

L’impero Colpisce Ancora oggi compie 40 anni, e possiamo dire serenamente che è invecchiato in maniera meravigliosa. E quale miglior modo di festeggiare questo importante anniversario, se non scoprendo qualche curioso segreto sulla produzione del film?

7 COSE CHE NON SAI SU L’IMPERO COLPISCE ANCORA

TANTISSIME DONNE TRA I RIBELLI

L’Impero Colpisce Ancora si apre con la meravigliosa battaglia di Hoth, dove vediamo la Ribellione essere letteralmente devastata dalla potenza dell’Impero, capitanata da Darth Vader. Ebbene, durante le riprese Irvin Kershner si rese conto che le comparse non erano abbastanza, così si vide costretto a reclutare tantissimi norvegesi (le riprese della battaglia furono girate a Finse). Non solo: tra i ribelli c’erano tantissime donne, anche se non si nota nella versione definitiva del film.

LA PRIMA BOZZA VEDEVA UN INTENSO ALLENAMENTO DI LUKE

L’addestramento di Luke Skywalker su Dagobah sarebbe dovuto essere molto più intenso di quanto abbiamo visto ne l’Impero Colpisce Ancora. Innanzitutto, era prevista una scena in cui Yoda avrebbe dovuto lanciare delle barre di metallo contro Luke, che prontamente le tagliava in due. Un altro allenamento avrebbe visto Luke affrontare diversi Remoti d’addestramento, un po’ come in Una Nuova Speranza, sul Milennium Falcon. Infine l’aspirante Jedi avrebbe dovuto affrontare dei droidi nella capanna di Yoda, difendendosi solo con il coperchio di una pentola e un cucchiaio di legno.

IL TIPICO SUONO DEI CAMMINATORI

Il nefasto suono che i camminatori emettono ad ogni loro passo è stato registrato da Ben Burtt, storico sound designer, in una fabbrica che stampava fogli di metallo. Il suono, infatti, altro non è che la piastra che taglia i fogli.

HOTH, LA CITTÀ DELLE NUVOLE

Inizialmente, Hoth sarebbe dovuto essere il nome di Bespin, il pianeta che ospita Cloud City. In realtà non è l’unico nome ad essere stato cambiato. La primissima sceneggiatura de l’Impero Colpisce Ancora fu redatta da Leigh Brackett, che oltre a chiamare Hoth quello che oggi conosciamo come Bespin, aveva chiamato Lando Kadar il personaggio di Billy Dee Williams. Solo quando George Lucas iniziò a mettere mano alla bozza cambiò Hoth in Bespin (riciclando il nome per il pianeta ghiacciato) e Lando Kadar in Lando Calrissian.

IL NOME DI ZUCKUSS

Zuckuss è uno dei cacciatori di taglie che compaiono al fianco di Boba Fett quando Darth Vader è alla ricerca di un modo di catturare il Millennium Falcon. Ebbene, inizialmente Zuckuss doveva chiamarsi Tuckuss, il cui suono ricordava troppo la parola Tuchus, ovvero fondoschiena in yiddish.

A CASA DI GEORGE

Mentre la maggior parte del set di Dagobah è stato ricostruito agli EMI Elstree Studios, una sequenza in particolare è stata girata praticamente in casa di George Lucas. Stiamo parlando della scena in cui compare il mostro della palude, che è stata interamente girata nelle fondamenta della piscina di Lucas.

Siete tra quei fan che considerano l’Impero Colpisce Ancora come il miglior episodio della Saga?

Continuare a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook, Instagram e Telegram!

Che la Forza sia con voi!


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.