Torniamo a parlare di The Mandalorian, la prima serie tv live action di Star Wars che sta letteralmente conquistando il fandom, unendolo sotto un’unica bandiera come forse neanche il Creatore in persona era riuscito a fare prima.

Ovviamente se non avete ancora visto la puntata e non volete cedere allo spoiler, interrompete immediatamente la lettura di questo articolo!

IL MANDALORIANO E’ BUONO O CATTIVO?

Rispondere a questa domanda è complesso, fondamentalmente perchè conosciamo davvero poco del protagonista della serie. Questo episodio, però, può aiutarci a farci un’idea della bussola morale del mandaloriano.

La sinossi: dopo aver catturato, non senza problemi, la piccola creatura della stessa – misteriosa – specie di Yoda, Mando decide di consegnarla al Cliente, l’inquietante personaggio interpretato da Werner Herzog. Dopo aver incassato la cospicua taglia e aver migliorato considerevolmente la sua armatura con l’acciaio beskar guadagnato, però, il mandaloriano ha una vera e propria crisi di coscienza: armato fino ai denti fa irruzione nella tana del Cliente e rapisce il verdastro soggetto, mandando su tutte le furie la Gilda dei Cacciatori di taglie che decidono di non fargliela passare liscia.

QUESTA E’ LA VIA

Questi vengono da una fonderia imperiale. Questo è il bottino della Grande Purga. Il motivo per cui viviamo nascosti come ratti.

In questa puntata scopriamo qualcosa in più su Mandalore e la sua storia. Per esempio ora sappiamo che la Grande Purga non solo devastò i mandaloriani (l’Impero infatti utilizzò metodi molto discutibili per sottrarre il beskar al suo popolo), ma li costrinse anche a rintanarsi. Ai tempi di The Mandalorian, infatti, è molto difficile vedere un mandaloriano. Questo ci da un’idea di cosa possa essere accaduto nel lasso di tempo tra Star Wars Rebels (in cui i Mandaloriani sono pronti a combattere l’Impero per la libertà) e la fine della guerra civile galattica.

I DETTAGLI FANNO LA DIFFERENZA

E’ così: i dettagli fanno la differenza. E’ per questo che amiamo Star Wars. Quello che vediamo in questo frame è un camtono, ovvero un dispositivo molto simile ad una cassaforte portatile. Già comparso in Star Wars 22 (fumetto) e Uprising (mobile game), è passato alla storia come la gelatiera di Star Wars. Ne l’Impero colpisce ancora Willrow Hood, abitante di Cloud City, lo porta affannosamente via durante l’evacuazione dell’impianto.

Il mandaloriano che approccia in maniera tutt’altro che docile il protagonista (e che è interpretato da Jon Favreu, direttore esecutivo della serie) è accreditato come Paz Vizsla. I Vizla sono una casata mandaloriana molto importante, di cui fa parte l’omonimo clan, ma anche il clan Wren (Sabine Wren di Star Wars Rebels) e il clan Saxon. Un noto membro dei Vizsla fu Tarre Vizsla, primo mandaloriano jedi nonché creatore della darksaber.

CHI E’ IL MANDALORIANO?

I flashback del mandaloriano, associati alle fasi di evoluzione della sua armatura, si sono rivelati un elemento familiare all’interno della serie. E’ probabile che la storia del suo passato non solo proseguirà nell’essere raccontata attraverso l’espediente del flashback, ma che sarà necessaria alla piena comprensione del personaggio. In questa puntata veniamo letteralmente lasciati col fiato sospeso quando il piccolo mandaloriano, frettolosamente nascosto da quelli che dovrebbero essere i suoi genitori, si ritrova puntata contro l’arma di un super droide da battaglia. Chi lo salverà?

L’assalto dei mandaloriani, che finalmente escono allo scoperto, è visivamente meraviglioso. Qui si vede lo zampino di Dave Filoni, che finalmente può registrare su pellicola una sequenza che spesso abbiamo visto nelle serie animate. Gli orgogliosi mandaloriani escono dalla loro tana, attaccano i cacciatori di taglie e permettono al protagonista di raggiungere la Razor Crest e fuggire con il piccolo alieno verde.

Questo episodio ha tutto: atmosfera western, sparatorie al cardiopalma ed elementi meravigliosamente mitologici. La figura del mandaloriano inizia a delinearsi, così come la trama che prosegue e prende una svolta forse non proprio inaspettata, ma sicuramente piacevole e interessante.

Torniamo a parlare di The Mandalorian, la prima serie tv live action di Star Wars che sta letteralmente conquistando il fandom, unendolo sotto un'unica bandiera come forse neanche il Creatore in persona era riuscito a fare prima. Ovviamente se non avete ancora visto la puntata e non volete cedere allo spoiler, interrompete immediatamente la lettura di questo articolo! IL MANDALORIANO E' BUONO O CATTIVO? Rispondere a questa domanda è complesso, fondamentalmente perchè conosciamo davvero poco del protagonista della serie. Questo episodio, però, può aiutarci a farci un'idea della bussola morale del mandaloriano. La sinossi: dopo aver catturato, non senza problemi,…
Questa puntata ha tutti gli elementi necessari a far ingranare questa prima stagione, puntandola verso la direzione giusta. La migliore finora.

The Mandalorian: Chapter 3, Il Peccato

Regia - 78%
Sceneggiatura - 83%
Ambientazione - 90%

84%

Questa puntata ha tutti gli elementi necessari a far ingranare questa prima stagione, puntandola verso la direzione giusta. La migliore finora.


Commenta questo articolo sulla nostra pagina Facebook.