La seconda puntata di The Mandalorian è online, pronta a trasportarci ancora una volta nella selvaggia Galassia Lontana Lontana. Se possibile questo episodio sottolinea ancora di più l’ispirazione agli spaghetti western di Sergio Leone, rendendo ogni frame una gioia per gli occhi.

Attenzione: pericolo spoiler!

In questa puntata ritroviamo il nostro eroe su Arvala-7 (ufficialmente ancora senza nome, anche se Pedro Pascal parrebbe averlo accidentalmente rivelato) intento a trasportare la sua taglia, rivelatasi essere un piccolo della misteriosa specie di Yoda. Ma veniamo a noi!

NUOVO CONTRO VECCHIO

Urge un visual dictionary di The Mandalorian! Le curiose lucertole che compaiono all’inizio dell’episodio, infatti, sono del tutto inedite. Non è lo stesso invece per il gruppo di cacciatori di taglie che attacca il mandaloriano, tentando di soffiargli via la taglia. Si tratta infatti di trandoshani, la stessa specie del più noto Bossk.

Mentre il nostro eroe cura le sue ferite, vediamo la piccola aliena tentare di raggiungerlo e tendere una mano. Ebbene, l’impressione è che voglia aiutare il mandaloriano, magari provando a guarirlo. Insomma, anche se per ora è solo un sospetto, durante questa scena una vocina vi avrà suggerito che il cucciolo verde sia in qualche modo sensibile alla forza. In fondo conosciamo solo altri due appartenenti a questa misteriosa specie, Yoda e Yaddle, entrambi maestri jedi.

NIENTE DISINTEGRAZIONE

E’ probabilmente la prima volta che vediamo all’opera un colpo disintegratore, nonostante questa pratica sia stata citata già nell’80 ne l’Impero Colpisce Ancora. Niente disintegrazione, si raccomandava Vader a Boba Fett. Ecco, vedere i piccoli jawa sparire in uno sbuffo di polvere sotto i colpi del mandaloriano (giustamente adirato nel vedere la sua Razor Crest fatta a pezzi) è stata una visione divina.

L’assalto al sandcrawler è visivamente spettacolare. Finalmente vediamo il gigante del deserto, comparso per la prima volta in Una Nuova Speranza, in tutto il suo splendore.

L’UOVO

Il saggio Ugnaught Kuiil suggerisce al mandaloriano di arrivare ad un accordo con i jawa, affinché possa riottenere i pezzi della sua nave. La scenetta che segue è intrisa di un umorismo che per certi versi richiama quello delle serie animate (Filoni, ci sei tu dietro tutto questo?) ma non risulta sgradevole.
Dunque, la prova da superare è all’apparenza semplice: recuperare un uovo. Raggiunta un’inquietante e buia grotta, il mandaloriano si ritrova però faccia a faccia con un feroce mudhorn. Proprio quando il nostro eroe sembra avere la peggio, ecco che il sospetto diviene certezza: la piccola aliena verde tende una mano, si affida alla Forza, e salva il mandaloriano sollevando la bestia da terra e permettendo al guerriero di abbatterlo.

DI NUOVO A BORDO

Recuperato l’uovo il mandaloriano può finalmente scambiarlo con i jawa, in cambio dei pezzi della sua nave. La Razor Crest viene finalmente riparata in una scena che – però – fa storcere un po’ il naso: è la seconda volta in due puntate che viene mostrata una sequenza accelerata con un montaggio concettualmente vecchio, con delle antiestetiche transizioni in dissolvenza (nel primo episodio è successo con la forgiatura dello spallaccio). Tolto questo, però, il saluto e l’orgoglioso scambio di convenevoli tra Kuiil e il mandaloriano è stato sinceramente emozionante.

Di nuovo sulla Razor Crest, il nostro eroe salpa da Arvala-7, in compagnia del cucciolo di alieno.

Questo secondo episodio è più crudo e polveroso, per certi versi. Nella prima metà sembra davvero di vedere il Clint Eastwood di Segio Leone. L’uomo senza nome che attraversa il deserto, senza pronunciare una singola parola. La controparte comica rappresentata dai jawa non è riuscitissima, ma non pregiudica in alcun modo la visione della puntata, stavolta più breve rispetto al pilota.

La seconda puntata di The Mandalorian è online, pronta a trasportarci ancora una volta nella selvaggia Galassia Lontana Lontana. Se possibile questo episodio sottolinea ancora di più l'ispirazione agli spaghetti western di Sergio Leone, rendendo ogni frame una gioia per gli occhi. Attenzione: pericolo spoiler! In questa puntata ritroviamo il nostro eroe su Arvala-7 (ufficialmente ancora senza nome, anche se Pedro Pascal parrebbe averlo accidentalmente rivelato) intento a trasportare la sua taglia, rivelatasi essere un piccolo della misteriosa specie di Yoda. Ma veniamo a noi! NUOVO CONTRO VECCHIO Urge un visual dictionary di The Mandalorian! Le curiose lucertole che compaiono…
La trama sta prendendo forma: chi è l'alieno a cui il mandaloriano ha dato la caccia? Lo consegnerà al Cliente, o percorrerà un'altra strada?

The Mandalorian - Chapter 2, The Child

REGIA - 6.5
SCENEGGIATURA - 7.7
AMBIENTAZIONE - 8.6

7.6

La trama sta prendendo forma: chi è l'alieno a cui il mandaloriano ha dato la caccia? Lo consegnerà al Cliente, o percorrerà un'altra strada?


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.