La trilogia Sequel, iniziata nel 2015 con Il Risveglio della Forza, si è principalmente focalizzata sulla caduta nel Nuovo Ordine Jedi e dei primi passi verso la sua ricostruzione (per ora solo morale) grazie a Rey e all’eredità di Luke Skywalker.

I Sith, fondamentali nella trilogia Prequel e dominante eminenza grigia in quella Originale, sembravano invece storia passata. Assenti nei primi due capitoli, a parte qualche vaga citazione (Kylo Ren e Snoke non appartengono infatti all’Ordine Sith) pare che in Episodio IX torneranno in pompa magna.

Sappiamo già che nell’ultimo capitolo della Saga degli Skywalker tornerà l’Imperatore, ovvero Darth Sidious. Secondo Oscar Isaac (Poe Dameron) il ruolo dei sith però non si limiterà alla presenza di Palpatine: in quest’ultimo capitolo verrà svelato come la guerra tra Jedi e Sith in realtà non è mai finita.

La cosa straordinaria della storia e della sceneggiatura, è che scopri che i Sith e i Jedi hanno giocato una partita molto lunga. Fin dall’inizio c’è stata questa sorta di partita a scacchi. Tutte le pedine hanno fatto la loro mossa, e ora scopriremo chi arriverà a fare scatto matto.

Insomma, i Sith non fanno ancora parte del passato – per buona pace di Kylo Ren – e pare che avranno ancora molto da dire in Episodio IX: l’Ascesa di Skywalker.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.