Dopo un primo deludente episodio, torna Resistance con A Quick Salvage run. I protagonisti sulla Colossus si trovano a confronto con il Primo Ordine mentre Tam è combattuta interiormente.

Come sarà andata?

La prima puntata della seconda stagione di Star Wars Resistance è stato un piccolo inciampo, aggravato dalle aspettative che, seppure limitate al tipo di prodotto che ci troviamo davanti, erano sufficientemente alte per essere deluse.

La ripartenza roboante che attendevamo, però, non si è fatta troppo attendere e A Quick Salvage run riporta la serie animata ad un livello piuttosto buono. In questi 22 minuti c’è tutto: azione, ironia, collegamenti con Gli Ultimi Jedi ed una crescente curiosità per i prossimi episodi.

L’equipaggio della Colossus, dopo essersi accorto della distruzione della Resistenza su D’Qar, è alle prese con un problema di carburante. Kaz ha quindi l’idea di recuperare coassio dal relitto del dreadnought neutralizzato dai bombardieri di Poe Dameron all’inizio di Episodio VIII.

Senza anticipare nulla, diciamo che questa piccola avventura richiederà l’aiuto dei pirati e che questi rappresenteranno gli unici momenti per la comicità di Nekku, questa volta dosata nella maniera più giusta ed equilibrata.

Parallelamente Tam è convinta a consegnare il trasmettitore a Pyre, gesto che permetterà al Primo Ordine di raggiungere la nave di Yeager, Doza & Co. Uno stormo di caccia TIE è quindi mandato a distruggere gli scudi della Colossus, mentre Tam è costretta ad osservare la sconfitta dei suoi ex amici.

In questo episodio tornano anche le battaglie tra caccia, e sono quindi gli Assi l’unica difesa armata degli alleati della Resistenza. Il tutto durerà pochi minuti, ma servirà a rendere l’episodio sufficientemente dinamico, considerando la mancanza di altre minaccie.

In chiusura, ribadisco l’interesse per il personaggio di Tam, il cui percorso sembra molto simile a quello tipico Lato Oscuro – Luce. 

Nei prossimi episodi nuovi pianeti dovrebbero fare la loro comparsa, non ci resta dunque che attendere con curiosità la continuazione della serie!



Commenta questo articolo sulla nostra pagina Facebook.