I mastini corelliani hanno fatto la loro prima apparizione in Solo: A Star Wars Story. Li abbiamo visti rincorrere Han e Qi’Ra fuori dalla tana dei vermi bianchi e per le strade della città, con i loro denti affilati e la pelle grinzosa. Hanno un aspetto spaventoso, e non sono certo il tipo di animale che vorreste incontrare in un vicolo buio.

In questo articolo vi parleremo di 5 cose che non sapete dei mastini corelliani!

1.UN CENNO AL PASSATO

Death Dogs Willow

I mastini corelliani sono comparsi in Solo: A Star Wars Story già dalla primissima bozza di sceneggiatura. Jonathan Kasdan, sceneggiatore del film, ha ammesso che i mastini sono un omaggio ai death dogs di Willow (1988), tra l’altro diretto dallo stesso Ron Howard.

2.I COMANDANTI

Rebolt Mastini Corelliani

Gli sgherri di Lady Proxima non hanno molti possedimenti ma uno di loro, noto come Rebolt, è incredibilmente fortunato a possedere ben quattro mastini corelliani. Non è chiaro come ne sia entrato in possesso, ma ama sfruttarli per intimidire i debitori e guadagnare punti agli occhi di Lady Proxima.

3.L’ASPETTO

Concept Art Mastini Corelliani

Come tutti gli alieni della saga, anche i mastini corelliani sono nati dalle bozze dei concept artist. Inizialmente Jake Lunt Davies li aveva disegnati come dei semplici cani dall’aspetto alieno, con delle tecnologiche museruole che si illuminavano con delle luci verdi. La sua idea era quella di farli somigliare ad un incrocio tra un segugio e un gorilla. Sono seguite molte varianti dei mastini, ma alla fine fu scelta quella incredibilmente spaventosa di Martin Rezard, che ha disegnato e scolpito il prototipo.

4.GLI ATTORI

Attori mastini corelliani

I mastini corelliani sono terrificanti, fin quando non scopri cosa si nasconde sotto la pelle bianca e grinzosa. Si tratta infatti di veri e propri cani, addestrati per mesi affinché si sentissero a loro agio con i loro ingombranti costumi di scena. L’idea è venuta Neal Scanlan, supervisore delle creature e dei droidi per Solo, che si è ispirato a Una Nuova Speranza, dove George Lucas utilizzò degli elefanti travestiti per creare i giganteschi bantha.

Le star che hanno interpretato i mastini sono due doberman di nome Blackie e Boyce e due northern inuits di nome Elsa e Saxon. Quest’ultima, inoltre, è lo stesso cane che in Game of Thrones ha interpretato Nymeria, il metalupo di Arya Stark.

5.LE CONTROFIGURE

Mastini corelliani

La squadra di stelle a quattro zampe non è stata utilizzata per tutte le scene in cui compaiono i mastini corelliani. Sono state create infatti delle perfette riproduzioni meccaniche delle creature. Per esempio, nella scena in cui vediamo i mastini guaire dalla stiva dello speeder di Moloch durante l’inseguimento di Han e Qi’Ra, sono stati utilizzate controfigure meccaniche.

[irp]

Che ne pensate di queste incredibili creature?
Fatecelo sapere nei commenti, e che la Forza sia con voi!



Commenta questo articolo sulla nostra pagina Facebook.