Manca ancora qualche mese all’uscita di Jedi: Fallen Order, action-adventure in sviluppo presso Respawn che ci racconterà le avventure di Cal Kestis, padawan sopravvissuto all’Ordine 66, e dell’equipaggio della Mantis. Su queste pagine vi abbiamo già parlato abbondantemente di questo prodotto, in particolare potete leggere l‘approfondimento del gioco, che potrebbe aiutarvi ad inquadrare meglio il titolo.

In ogni caso, gli sviluppatori di Respawn sono tornati a parlare di Fallen Order e del suo gameplay ai microfoni di EDGE, sulla rivista in uscita nel mese di settembre. Il paragone saltato fuori è quello con il recente lavoro di From Software, Sekiro: Shadow Die Twice:

Ho pensato fosse ‘cazzuto’ e un po’ confortante sapere che puoi fare questo tipo di giochi senza una barra della stamina. Ti lasciano attaccare, ti lasciano rotolare, fanno tutto questo gratuitamente, ma poi l’IA ti dirà se stai facendo la cosa giusta. Ci ha soltanto confermato (Sekiron ndr) che non devi per forza limitare tutto ciò che il giocatore fa, facciamogli avere più libertà, lasciando poi il compito all’IA di punirli. E’ stato veramente positivo per noi sapere che ci fosse un gioco simile al nostro. Molto simile.

Asmussen continua poi dichiarando il suo amore per le opere di From Software:

Sono stato un grande fan di From Software fin da King’s Field. King’s Field II è uno dei miei giochi preferiti in assoluto. Ma non riguarda il fatto di adorare un videogioco e cercare poi di farlo tu stesso. E’ più un “Cosa possiamo imparare sul perché quel gioco sia così divertente?'”.

Vi ricordo che Jedi: Fallen Order uscirà il 15 novembre su PS4, Xbox ONE e PC.[

[irp]

Commenta questo articolo sulla nostra pagina Facebook.