Tutti i riflettori sono puntati su Episodio IX: l’Ascesa di Skywalker, non solo perchè sarà il capitolo conclusivo della Saga di Star Wars, ma anche perché avrà il difficile compito di riportare sullo schermo Leia Organa, interpretata da Carrie Fisher, la storica attrice statunitense che ci ha lasciato nel lontano Dicembre 2016.

Secondo Star Wars News Net, sarebbero trapelati nuovi dettagli su come il regista J.J. Abrams abbia approcciato questo delicato compito. La fonte di SWNN ha chiesto di rimanere anonima, per cui non possiamo assicurare la totale affidabilità di quanto dichiarato.

IL RITORNO DI CARRIE FISHER

Non seguiranno spoiler riguardanti la trama di Episodio IX, quindi potete leggere in tutta serenità quanto segue.
La fonte di SWNN ha detto:

Stanno combinando le clip. Non ci sarà una ricostruzione totale come per Leia in Rogue One. Verrà fatto tutto in una maniera che tecnicamente chiamano “comp”. Ci sarà comunque un intervento digitale (per invecchiare Leia e imbiancarne i capelli, per esempio), in modo che il viso e il corpo corrispondano, ma non sarà come Tarkin in Rogue One. Aggiungeranno solo qualche ruga e cambieranno i capelli, per differenziarla dalla versione de Il Risveglio della Forza e Gli Ultimi Jedi.

Abbiamo già visto un’immagine di Leia, e i più attenti avranno notato qualcosa di posticcio nel volto dell’attrice, probabilmente perchè si tratta di un frame ancora non totalmente lavorato.

Leia Episodio 9

Ecco secondo la fonte come sarebbe stata creata questa immagine.

In giallo il volto di Carrie Fisher, ripreso da Il Risveglio della Forza.
In blu un corpo prestato probabilmente da un’attrice, per stabilire la sua presenza fisica sul set.
In rosso l’ambientazione aggiunta digitalmente.

Pare che il volto in questo particolare scatto sia stato prelevato da una scena di Episodio VII, anche se con molta probabilità tantissime scene saranno ricavate da materiale non ancora utilizzato.

Dunque, ancora una volta Lucasfilm sarà chiamata a fare un piccolo miracolo tecnologico, come ci ha abituato ormai da più di quarant’anni. Per quanto ci riguarda, non vediamo l’ora di vedere di nuovo Carrie Fisher e la sua Principessa (o Generale, che dir si voglia) sul grande schermo.

Fateci sapere cosa ne pensate, e che la Forza sia con voi!


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.