Galaxy’s Edge è il primo parco a tema Star Wars, dove ogni ospite potrà affrontare la sua avventura nella Galassia Lontana Lontana: dal costruire la propria spada laser, a viaggiare nell’iperspazio a bordo del Millennium Falcon, fino ad incontrare alcuni tra i personaggi iconici della Saga.

Insomma, un vero e proprio paradiso per i fan, da visitare almeno una volta nella vita. Più fortunati dei visitatori ci sono solo gli addetti all’intrattenimento che lavorano nel parco. Insomma, chi non vorrebbe passare così le sue giornate?

A proposito di questo, però, è spuntata fuori una curiosità proprio riguardo lo staff di Galaxy’s Edge. In particolar modo, pare che ci sia una parola vietatissima, praticamente impronunciabile, nonostante sia un concetto molto conosciuto nel fandom. La parola è: youngling.

LA PAROLA VIETATA A GALAXY’S EDGE

Gli youngling altro non sono che i giovanissimi allievi jedi, ancora troppo inesperti per essere affidati ad un maestro. Li abbiamo incontrati nella trilogia prequel, ed è proprio ne La Vendetta dei Sith che si nasconde il motivo per cui questo termine è impronunciabile dallo staff di Galaxy’s Edge.

Ecco la testimonianza di Jenny Nicholson.

Un membro dello staff ha detto ‘bambini’, e io scherzosamente ho risposto ‘Ah, youngling?’, allora lei mi ha zittita dicendomi che la parola youngling è stata rimossa dal loro vocabolario. Pare che ai genitori non piacesse, perchè una delle poche volte che nel film viene pronunciata quella parola, è nella frase ‘ha ucciso i youngling’.

Effettivamente nel terzo episodio della Trilogia Prequel, la parola youngling è sempre affiancata ad eventi non troppo sereni. Anakin uccide i giovani allievi jedi nel tempio, Obi-Wan lo ribadisce quando assiste alla strage grazie ad una registrazione olografica, e Padmé lo conferma quando affronta il suo amato su Mustafar.

Sembrerebbe una scelta esagerata da parte dei dirigenti del parco, ma dopo tutto il cliente ha sempre ragione, no?

Fateci sapere cosa ne pensate, e che la Forza sia con voi!

AGGIORNAMENTO

Data la diffusione della notizia, Disenyland ha deciso di rispondere, ammettendo che lo staff di Galaxy’s Edge utilizza la parola younglings ogni giorno. Dunque, mistero risolto: è probabile che l’impiegato che ha dato vita a questa voce abbia mentito o esagerato o che, molto più semplicemente, la fonte abbia inventato la notizia.


Commenta questo articolo sulla nostra pagina Facebook.