The Mandalorian promette di essere una produzione speciale, non solo perchè sarà la prima serie live action di Star Wars, ma anche perchè per realizzarla sono state utilizzate delle tecniche innovative grazie alle quali è stato confezionato un prodotto ben oltre i normali canoni.

L’INTERVISTA

A parlarne a Collider è Giancarlo Esposito, l’attore statunitense di origine italiane noto al grande pubblico per aver interpretato Gus Fring nella serie tv Breaking Bad, e che esordirà nella Galassia Lontana Lontana proprio con The Mandalorian.

Ho un costume fantastico. Abbiamo dei set meravigliosi […] Jon Favreau è geniale. Questo show si è servito di una nuova tecnologia che non è mai stata tanto perfetta quanto lo è ora. Abbiamo lavorato in un luogo chiamato “The Volume”, dove abbiamo recitato per la maggior parte del tempo. Qui vengono introdotti gli elementi scenici, e possiamo controllare la fisica e la gravità di ciò che viene proiettato sulle pareti […] Questo show sarà davvero fantastico.

 

Giancarlo Esposito

A noi comuni mortali non è ancora dato sapere come questa tecnologia funzioni esattamente. Sappiamo che è stata utilizzata negli anni passati anche per alcune grandi produzioni, come Avatar. Secondo alcune indiscrezioni, questa tecnologia permetterebbe di vedere immediatamente il risultato della computer grafica senza attendere il rendering e la post produzione. Dalle parole di Esposito, quindi, possiamo comprendere che gli attori non si limitavano a recitare su un green screen, ma che potevano avere già idea del risultato finale.

Esposito ha parlato anche di George Lucas, rivelando che la serie è nata anche grazie a lui.

Bhe, sai qual è il bello di The Mandalorian. Pensi che qualcuno l’abbia scritto (Jon Favreau ndt), che se lo sia immaginato insieme a George Lucas, e che poi abbia semplicemente diretto tutti gli episodi […] E invece no: ha riunito dei registi incredibili da tutto il mondo, per dare il loro contributo ad ogni singolo episodio. Trovo che sia fenomenale perché c’è un’idea nuova per ogni episodio. Idee che riflettono il desiderio dei fan, perchè tutti i registi sono fan di Star Wars. Vengono dall’Australia, dall’Inghilterra, ovunque. Quindi c’è sempre energia fresca che si aggiunge a quella stessa energia sprigionata da quello che succede sullo schermo, grazie a tutta la tecnologia che hanno utilizzato. Sarà uno spettacolo fantastico.

 

George Lucas e Jon Favreau sul set di The Mandalorian
George Lucas e Jon Favreau sul set di The Mandalorian, in occasione del compleanno di Jon.

Sappiamo che George Lucas aveva intenzione di produrre una serie tv live action, a cui però rinunciò per vendere Lucasfilm a The Walt Disney Company. E’ probabile, però, che Favreau si sia affidato a Lucas come guida, con l’intenzione di seguire la strada tracciata da quello che dopotutto è, e sempre resterà, il Creatore della Saga.

Per adesso sappiamo ancora molto poco: non ci resta che attendere il 12 Novembre per mettere finalmente le mani su The Mandalorian, che esordirà sulla piattaforma streaming Disney+.

Che la Forza sia con voi!



Commenta questo articolo sulla nostra pagina Facebook.