Finalmente è stata svelata la nuova modalità per Star Wars: Battlefront II, in arrivo il 26 marzo: Supremazia Assoluta. Andiamo subito a vederne le caratteristiche, partendo dalle due fasi.

Battaglia in superficie

Il match comincia sulla superficie di un pianeta schierando le due squadre da 20 giocatori più 12 IA per parte, che dovranno affrontarsi nel tentativo di conquistare più punti di comando possibile. La squadra che riesce ad ottenere per primo un certo quantitativo di rinforzi (segnalati in alto su schermo dal gioco), sarà raggiunta da dei trasporti truppe, che dovranno essere raggiunti in fretta per mantenere il vantaggio numerico durante la seconda fase.

Per ogni giocatore ucciso, infatti, il numero di rinforzi diminuirà e l’attacco alla nave nemica risulterà più difficoltoso.

Assalto finale

Completato il primo step, la squadra che avrà totalizzato più punti avrà la possibilità di attaccare la nave avversaria. Qui la battaglia si svolgerà 20 contro 20, e non saranno presenti le IA; gli attaccanti dovranno prima disattivare delle porte di sicurezza e poi distruggere il nucleo interno, causando il collasso dell’intero mezzo. I difensori avranno il compito di impedire che questa accada.

Nel caso l’abbordaggio fallisse la partita non finirà, ma si tornerà sulla superficie e la battaglia riprenderà con la conquista dei punti di controllo. In ogni caso, danni e sabotaggi delle navi verranno mantenuti e il match si concluderá soltanto quando uno dei due incrociatiori verrà distrutto.

 

Supremazia Assoluta arriverà il 26 marzo, al lancio sarà disponibile una sola mappa: Geonosis, completamente rivisitata e con location totalmente nuove (un cumulo di rifiuti organici o l’esterno di una fabbrica di droidi). Sarà possibile utilizzare soltanto gli eroi dell’era prequel, oltre a veicoli terreni -sulla fase in superficie- e i nuovi rinforzi: ARC trooper e BX Commando.

Siete ansiosi di provare la nuova modalità? Quali altri mappe attendete in futuro?

 

 


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.