Nelle ultime ore sta circolando una notizia secondo la quale Disney starebbe ‘resuscitando’ LucasArts, casa editrice di numerosi videogiochi tra cui Grim Fandango, Monkey Island e quasi tutti i titoli targati Star Wars. Queste voci prendono vita da alcuni nuovi impiegati che la casa di Topolino starebbe cercando per il dipartimento LucasFilm Games. Cosa c’è di vero?

Videogame Star Wars
screenshot in game del titolo Visceral Games cancellato

In realtà Lucasfilm Games esiste da anni e non è mai stato chiuso o sospeso; il suo compito consiste nel gestire le collaborazioni con i partner quali Electronic Arts, ad esempio. Tra i posti disponibili, infatti, NON ci sono sviluppatori o game designer, ma soltanto produttori e manager, il cui compito è esattamente quello di migliorare la comunicazione con i team esterni. Se questo non significa un ritorno di Lucasfilm nel mondo dei videogiochi, di certo però ha un significato ed un’utilità da non sottovalutare, e che potrebbe migliorare decisamente la qualità e quantità di informazioni sui nuovi giochi o sugli aggiornamenti dei titoli già usciti, come Battlefront II

Possiamo quindi sperare che ci sia un focus importante per ciò che riguarda il mondo videoludico e che i recenti problemi siano ormai superati. La Celebration potrà sicuramente rassicurarci a riguardo, con il reveal ufficiale di Jedi: Fallen Order.

Se siete interessati a lavorare a Lucasfilm Games qui trovate i riferimenti adatti, buona fortuna!

 

 

 

 

 

 


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.