Il prossimo anno La Minaccia Fantasma, il primo episodio della trilogia prequel, compirà ben venti anni.
Questo capitolo ha portato sul grande schermo tanti personaggi vecchi e nuovi, tra cui un giovane Yoda. Inutile dire come la marionetta di Episodio I non abbia avuto lo stesso impatto di quella originale, comparsa per la prima volta ne L’Impero Colpisce Ancora, nel 1980.

A questo proposito Nick Maleycreature effects make-up artist di Una Nuova Speranza e L’Impero Colpisce Ancora, ha parlarlo proprio del presunto fallimento dello Yoda dei prequel alla convention For the Love of Sci-Fi.

Hanno costruito un pupazzo per La Minaccia Fantasma ma hanno commesso l’errore di provare ad aggiornare Yoda. Lo hanno ri-scolpito e lo hanno costruito con un materiale diverso, più pesante. Quindi, poiché era lucido anziché opaco, la luce non lo colpiva allo stesso modo, e il suo colore non era lo stesso […] Alla fine non è possibile riprogettare la nonna: la nonna è la nonna.

Gli artisti responsabili della creazione di Yoda nei prequel non hanno certo avuto un compito facile, dovendo riportare sul grande schermo un personaggio iconico della saga di Star Wars. D’altro canto non potevano limitarsi a copiarlo, avendo il compito di riproporre una versione più giovane del maestro jedi.

Yoda

Nella special edition del 2011, il pupazzo di Yoda ne La Minaccia Fantasma fu definitivamente sostituito dalla CGI.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.