Leia Organa farà la sua ultima apparizione, così come la conosciamo, nel nono episodio della saga di Star Wars.

Come era noto già da tempo, infatti, per riportare in vita Carrie Fisher non verrà utilizzata la CGI ne sarà fatto un recasting: Leia comparirà grazie al materiale girato per Gli Ultimi Jedi e non utilizzato nel montaggio finale.

Ho letto la sceneggiatura e sono stata sul set per quasi tre settimane a Settembre, e sarà magico.

Sono queste le parole di Billie Lourd, figlia di Carrie Fisher, che nella trilogia sequel interpreta il Tenente Connix.

Non posso dire di più, ma sono entusiasta di farne parte. Star Wars è nel mio cuore, lo adoro.

Già a Luglio scorso Lucasfilm aveva confermato la presenza di Carrie Fisher in Episodio IX, nonostante l’attrice fosse morta nel Dicembre 2016. Ne Gli Ultimi Jedi abbiamo lasciato Leia alla guida di un manipolo di uomini in fuga dal Primo Ordine, anche se con tutta probabilità nell’ultimo capitolo della trilogia vedremo il definitivo passaggio di consegne tra Leia e Poe Dameron.

Anche J.J. Abrams, regista de Il Risveglio della Forza e di Episodio IX di cui ha scritto la sceneggiatura insieme a Chris Terrio, aveva già detto la sua a StarWars.com.

Con il sostegno e il benestare di sua figlia Billie, abbiamo trovato un modo per onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, utilizzando girato inedito.

Secondo il regista, il primo giorno di riprese senza Carrie Fisher si è rivelato agrodolce.

Non ci resta che attendere l’uscita nelle sale del nono episodio, per tornare a vedere la nostra Principessa sul grande schermo. Ad oggi, mancano ancora 400 giorni.


Questo articolo è distribuito sotto licenza Creative Commons: vietata la riproduzione priva di menzione di paternità adeguata, a scopi commerciali o per opere derivate.